Agevolazioni innovazione - Bando Innovazione 2016

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Il servizio prevede aiuti a favore di imprese per la realizzazione di progetti di cooperazione di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (Criteri di attuazione della legge provinciale 14/2006).

Obiettivo del bando è sia promuovere le sinergie tra imprese che operano in settori complementari, che favorire la creazione di prodotti tecnologicamente avanzati grazie alla collaborazione tra imprese e tra imprese e organismi di ricerca.

Il bando ha una dotazione di 9.000.000,00 di Euro, di cui: 1.500.000,00 di Euro per l’anno 2016, 2.500.000,00 di Euro per l’anno 2017, 2.500.000,00 di Euro per l’anno 2018, 2.000.000,00 di Euro per l’anno 2019, 500.000,00 di Euro per l’anno 2020.

Beneficiarie dell’aiuto sono:

a) piccole e medie imprese (di seguito PMI), in qualsiasi forma costituite, con unità produttiva in provincia di Bolzano, purché regolarmente iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Bolzano, soltanto qualora il progetto preveda la collaborazione con almeno una PMI indipendente, o con almeno una grande impresa indipendente, o con almeno un organismo di ricerca;

b) grandi imprese con unità produttiva in provincia di Bolzano, purché regolarmente iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Bolzano, soltanto qualora il progetto preveda la collaborazione con almeno una PMI indipendente o con almeno un organismo di ricerca;

c) consorzi o società consortili, anche in forma di cooperativa, costituiti da piccole, medie e grandi imprese con unità produttiva in provincia di Bolzano, purché regolarmente iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Bolzano; essi possono essere costituiti anche da imprese non iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bolzano, purché esse non detengano all’interno del consorzio o della società consortile partecipazioni superiori al 40%;

d) imprese che intendono insediarsi in provincia di Bolzano o che vi si sono insediate da non più di due anni per realizzare in cooperazione un progetto di ricerca e sviluppo hanno l’obbligo di stipulare una convenzione con l’Amministrazione provinciale per l’insediamento di imprese innovative ai fini dell’approvazione della domanda. La convenzione determina le condizioni per l’approvazione dell’agevolazione. I diritti di sfruttamento della proprietà intellettuale ottenuti dalla ricerca svolta sul territorio provinciale sono liberi e non vincolati dalla convenzione. Per l’approvazione della domanda di agevolazione è necessaria la regolare iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Bolzano e la prova della presenza in provincia di Bolzano di una unità produttiva.

Non vengono ammessi a finanziamento progetti di cooperazione che presentino costi complessivi inferiori a 100.000,00 Euro.

Sono ammissibili a finanziamento le forme di cooperazione già costituite o da costituire dopo la presentazione della domanda di progetto e a seguito di relativa valutazione positiva e comunque prima della concessione del contributo, in forma di associazione temporanea di imprese (di seguito ATI), o di associazione temporanea di scopo (di seguito ATS), o di contratto di rete. Alle ATI o alle ATS o alle aggregazioni in forma di contratto di rete possono partecipare anche imprese o organismi di ricerca e diffusione della conoscenza privi di sede legale o unità produttiva in provincia di Bolzano, fermo restando che questi ultimi non possono ricevere contributi.

Sono ammessi a finanziamento progetti di cooperazione di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale che riguardano principalmente le seguenti aree tematiche: a) energia e ambiente; b) tecnologie agroalimentari; c) tecnologie alpine (Edilizia, Legno & Tecnica, Protezione Civile & Sicurezza Alpina, Sports & winterTECH); d) benessere e salute; e) tecnologie della comunicazione e dell’informazione; f) industria creativa.

Per la presentazione delle domande di partecipazione al bando si possono utilizzare unicamente i moduli di domanda messi a disposizione qui sotto ovvero sul sito www.provincia.bz.it/innovazione.

  Le domande devono essere provviste di marca da bollo di 16,00 €.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 26/06/2017)

Ente competente

34.1. Ufficio Innovazione, ricerca e sviluppo
Palazzo 5, via Raiffeisen 5, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 37 10
0471 41 37 11
Fax: 0471 41 37 94
E-mail: innovazione@provincia.bz.it
PEC: innovation.innovazione@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/innovazione

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Viene utilizzata la procedura di bando aperto: le domande possono essere presentate entro il 31.10.2017 e fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Le agevolazioni concesse sono liquidate dopo la realizzazione delle attività ammesse ad agevolazione secondo il cronoprogramma nonché sulla base della presentazione della modulistica prevista per la rendicontazione.