Contenuto principale

Comunicati dall’ Ufficio Stampa della Provincia

Scuola / Cultura | 10.04.2018 | 15:35

Scuole materne italiane, in arrivo 24 supplenti "permanenti"

Per le assenze fino a 5 giorni la Ripartizione personale della Provincia mette a disposizione delle scuole materne italiane 24 supplenti in più.

In cresicta iscrizioni e insegnanti nelle scuole dellIn cresicta iscrizioni e insegnanti nelle scuole dell'infanzia in lingua italiana (Foto USP)

Il prossimo anno scolastico nelle scuole dell’infanzia in lingua italiana della provincia saranno istituite 174 sezioni, una in più (a Bronzolo) rispetto all’anno scolastico in corso. Resta invariato l’organico, con 478,5 insegnanti, ma la Ripartizione personale, per le supplenze brevi fino a 5 giorni, metterà a disposizione 24 insegnanti in più (37 nelle scuole tedesche e 3 in quelle ladine). Lo ha deciso oggi (10 aprile) la Giunta provinciale. "Per evitare supplenze continue brevissime - chiarisce l’assessore Christian Tommasini - vengono assegnati alle singole aree per la scuola dell’infanzia dei tre gruppi linguistici, come supplenza permanente al di fuori del contingente dei posti, fino a quattro posti a tempo pieno per ogni direzione”.

Ad oggi le iscrizioni per il prossimo anno scolastico sono complessivamente 3.460 (62 in più rispetto all'anno scorso), ma il numero è destinato ad aumentare (quest'anno le frequenze effettive sono 200 in più rispetto alle iscrizioni). Nella città di Bolzano, con 1.707 iscrizioni, ci saranno 75 bambini in più rispetto all’anno precedente, verrà aperta una seconda sezione in lingua italiana nella scuola del rione Casanova e tolta una sezione al Raggio di Sole (via Genova). "Tutti questi dati – sottolinea l’assessore – sono molto incoraggianti.  Confermano la bontà delle scelte progettuali sia per quanto riguarda il plurilinguismo, sia dal punto di vista pedagogico. Inoltre potremo mantenere tutti i posti di lavoro ed aumentare quelli per il sostegno e l’integrazione". Per quanto riguarda i collaboratori all’integrazione la scuola italiana da settembre ne avrà 141,5, ovvero 18 in più rispetto all’anno precedente, che si vanno ad aggiungere ai 5 in più dell’anno 2017/2018.

 

(USP)

(Ultimo aggiornamento: 28/04/2011)