Contenuto principale

Progetto Pilota L2

Il Progetto Pilota L2 consiste nello sviluppo dell'approccio alla lingua e cultura tedesca nella scuola dell’infanzia in lingua italiana. Il progetto, considerato il contesto socio-ambientale in cui si sviluppa, è supportato dall’esigenza di consentire ai bambini della scuola dell’infanzia in lingua italiana un concreto accostamento alla lingua e alla cultura tedesca. L’impostazione risponde all’esigenza delle famiglie di lingua italiana, che desiderano comunicare con il vicino del gruppo linguistico tedesco e, quindi comprenderlo per confrontarsi, condividendo con lui già la base comune della cultura mitteleuropea. La finalità che il progetto si prefigge, dunque, è di costruire un modello per l’approccio alla lingua e cultura tedesca nei bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia in lingua italiana. Il contesto  in cui il progetto muove i propri passi non si limita alla dimensione locale, ma giunge ad estendersi fino a livello europeo. Il “Libro bianco" della Commissione Europea prevede, infatti, che ogni cittadino europeo padroneggi almeno due lingue oltre la lingua materna.

La "nascita" del progetto è avvenuta con la deliberazione della Giunta provinciale n. 5053 del 6/10/1997, "Linee guida per l’insegnamento/apprendimento del tedesco L2 nella scuola in lingua italiana", mentre gli obiettivi che esso si prefigge sono:

  • la definizione dell’approccio metodologico;
  • la definizione del modello didattico;
  • la definizione del profilo professionale.

Lo sviluppo
Nel 1998, all’inizio dell’attività sperimentale, erano state coinvolte tre scuole dell’infanzia della Provincia di Bolzano in cui lavoravano cinque insegnanti di scuola materna di madrelingua tedesca. Attualmente il progetto pilota è stato esteso ad 11 scuole facenti capo ai tre circoli delle scuole dell’infanzia di Bolzano, Bressanone e Merano e a due Istituti Pluricomprensivi di Bolzano e Laives. Nel progetto sono coinvolte 20 insegnanti che svolgono la loro attività didattica con 430 bambini.

Progetto pilota L2: "Approccio alla lingua e cultura tedesca nella scuola dell'infanzia in lingua italiana" (file Word)

 

La valutazione

A distanza di 10 anni dall'avvio della prima iniziativa istituzionale per la diffusione del tedesco come seconda lingua nelle scuole dell'infanzia italiane dell'Alto Adige, l'Intendenza scolastica italiana presenta i risultati della valutazione dell'apprendimento linguistico in tedesco L2. È stato infatti presentato a dicembre 2008 il volume in lingua tedesca relativo ai risultati della ricerca scientifica: 

"Evaluierung zur Entwicklung des Deutschen - Annäherung an die deutsche Sprache und Kultur im italienischen Kindergarten", Henning Wode / Irene Girotto (vai alla pagina Pubblicazioni).

Una sintesi della documentazione e valutazione è stata pubblicata in lingua italiana e tedesca (per scaricare i due documenti PDF vai alla pagina Pubblicazioni).

La versione integrale del libro in lingua italiana "Valutazione e documentazione dell’apprendimento linguistico in L2 - Approccio alla lingua e alla cultura tedesca nella scuola dell’infanziaè stata pubblicata a giugno 2010 (vai alla pagina Pubblicazioni).

Il processo di valutazione è finalizzato ad individuare alcuni punti di riferimento per capire se e in quale misura i bambini delle scuole dell'infanzia della provincia di Bolzano, apprendano la lingua tedesca,  documentando lo stadio di sviluppo linguistico al termine dell'anno scolastico. Sul piano dei contenuti la valutazione prende in considerazione gli aspetti linguistici, che riguardano i bambini nella fase iniziale dello sviluppo di una seconda lingua. Le verifiche hanno considerato: numerazioni e numeri, locuzioni e formule linguistiche, processi di semantizzazione, denominazione di oggetti concreti/percepibili e la pronuncia.

Contatti

Intendenza Scolastica Italiana - Via del Ronco 2
Servizio Tedesco L2 

Area Pedagogica - Via del Ronco 2