Domanda di collaudo e autorizzazione allo scarico di acque reflue

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Ai sensi dell'articolo 39 della legge provinciale del 18 giugno 2002 n.8 deve essere presentata la domanda di collaudo e autorizzazione dello scarico di acque reflue al comune competente per le opere di cui all'allegato M ed all'ufficio tutela acque dell´Agenzia provinciale per l´ambiente e la tutela del clima per i restanti impianti.

Con la presentazione della richiesta di autorizzazione lo scarico si intende provvisoriamente autorizzato a partire dalla data indicata nella richiesta stessa.

Entro 150 giorni dalla data fissata per la messa in esercizio, l'Agenzia esegue il collaudo e rilascia l'autorizzazione, fissando i valori limite di emissione, le prescrizioni tecniche e la periodicità e la tipologia dei controlli.

Per l'uso del servizio non valgono presupposti d'accesso.

Vedi la sezione "Modulistica e allegati"

Nella domanda deve essere indicata la data di messa in esercizio e deve essere allegata una dichiarazione che attesta la conformità alle caratteristiche indicate nel progetto. La dichiarazione deve essere sottoscritta da un tecnico qualificato iscritto a un albo professionale.

La domanda va corredata di una marca da bollo da 16,00 Euro, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge. Anche per il rilascio del provvedimento finale è previsto il pagamento dell’imposta di bollo.

L’imposta di bollo può essere assolta indicando nella domanda (nell’apposito spazio) il numero identificativo e la data della marca da bollo, oppure utilizzando il modello F23 che è da allegare, scansionato, alla domanda (CODICE TRIBUTO = 456T; UFFICIO O ENTE = TBD).

Per tutti gli atti e provvedimenti amministrativi rilasciati per via telematica, l'imposta di bollo è dovuta nella misura forfettaria di 16,00 Euro, a prescindere dal numero dei fogli (comma 591, Legge di Stabilità n. 147/2013).

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 22/01/2019)

Ente competente

29.4. Ufficio Tutela acque
Palazzo 9, via Amba Alagi 35, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 18 61
0471 41 18 62
Fax: 0471 41 18 59
E-mail: tutela.acque@provincia.bz.it
PEC: gewaesserschutz.tutelaacque@pec.prov.bz.it
Website: http://ambiente.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedí, martedí, mercoledí, venerdí: ore 9.00 - 12.00
Giovedí: ore 9.00 - 12.00, ore 14.00 - 17.00

Scadenze

Almeno 15 giorni prima dell'attivazione degli scarichi relativi a opere approvate ai sensi dell'articolo 39 della sopracitata legge, deve essere presentata la domanda di collaudo e autorizzazione dello scarico al comune competente per le opere di cui all'allegato M ed all'ufficio tutela acque dell´Agenzia provinciale per l´ambiente per i restanti impianti.