Sovvenzioni/contributi per l'attivita' ordinaria annuale nell'ambito dello sport e tempo libero

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La Provincia concede sovvenzioni per l'attività ordinaria annuale. L'approvazione della sovvenzione avviene con decreto del Direttore di Dipartimento dopo che la consulta ha dato parere positivo. Successivamente avviene la comunicazione scritta.

Il rendiconto avviene tramite un'apposita richiesta (dettagliate informazioni si trovano sotto il punto "ulteriori informazioni"). Le sovvenzioni di regola devono essere rendicontate dopo l'approvazione entro il 31 marzo dell'anno successivo.

Possono presentare domanda:

  • Federazioni sportive affiliate o associate al Comitato Olimpico Nazionale Italiano CONI
  • associazioni sportive dilettantistiche

Criteri per la determinazione della sovvenzione:

Nel caso di associazioni sportive, la sovvenzione viene calcolata in base alle principali caratteristiche dell'associazione e integrata secondo quanto stabilito dai criteri generali.

Nel caso delle federazioni e delle associazioni di tempo libero, la sovvenzione viene stabilita nella misura risultante dal confronto delle entrate con le uscite qualora persista un deficit ai sensi dei criteri generali.

Spese non ammesse e criteri d'esclusione:

Non sono ammessi sia in sede di presentazione che di rendiconto le seguenti voci:

  • premi per lotterie
  • donazioni o altri contributi di solidarietà
  • spese di rappresentazione
  • IVA detraibile
  • interessi passivi
  • disavanzi degli anni passati
  • ammortamenti
  • accantonamenti per spese future
  • interessi di mora e contravvenzioni
  • l'acquisto di beni destinati alla rivendita
  • spese non sufficientemente giustificate e rendicontate
  • spese non effettivamente sostenute e spese fittizie o che non consistono in uscite vere e proprie
  • tutte le spese non appropriate

Le seguenti domande non potranno essere prese in considerazione:

  • i richiedenti che non dimostrano di aver svolto almeno un anno di attivita`
  • organizzazioni con meno di 20 associati che partecipano con continuità alle iniziative dell'associazione
  • sezioni di oranzizzazioni polisportive se non giuridicamente e finanziariamente autonome
  • soggetti che non dichiarano di avere un autofinanziamento adeguato

Alla domanda di sovvenzione dovranno essere allegati o compilati:

  • informazioni generali relative al richiedente
  • programma dettagliato dell'attivita' annuale
  • preventivo di spesa
  • piano di finanziamento
  • varie dichiarazioni (dichiarazione sulla ritenuta d'acconto, numero dei soci, eventuali altre entrate)

Alla domanda e' da allegare una marca da bollo di 16,00 €.

  • Informazioni generali per il rendiconto della sovvenzione
  • Modulo per il rendiconto della sovvenzione
  • prestazioni rese a titolo di volontariato

Rendiconto della sovvenzione concessa:

Assieme alla lettera di comunicazione della sovvenzione concessa saranno allegate le istruzioni dettagliate per la liquidazione e il modulo della domanda di liquidazione. Le associazioni sportive, terminato l'anno solare, rendiconteranno la sovvenzione concessa presentando:

Le associazioni:

  • domanda di liquidazione;
  • la relazione consuntiva;
  • il conto consuntivo.

Nel conto consuntivo saranno riportate tutte le spese documentabili e le prestazioni rese a titolo di volontariato effettivamente svolte. L'associazione dovrà rendicontare e dichiarare un importo minimo di 150,00 € per socio attivo, altrimenti la sovvenzione sarà ridotta. Di conseguenza non ha senso dichiarare un numero maggiore di soci attivi poichè si dovranno anche dimostrare tali spese.

Le federazioni e le associazioni tempo libero:

  • domanda di liquidazione;
  • la relazione consuntiva;
  • il conto consuntivo.

Il consuntivo deve presentare le seguenti caratteristiche perchè la sovvenzione sia liquidata per intero:

  • spesa sostenuta per un minimo delle sovvenzione concessa;
  • persistere un deficit nella misura della sovvenzione concessa;
  • la sovvenzione non è superiore all'80 % della spesa sostenuta. In caso contrario la sovvenzione sarà ridotta.

La documentazione di spesa sarà ritenuta valida solo se intestata a nome del richiedente, quietanzata e con indicazione della data. Inoltre deve essere apportata la data di pagamento in quanto vige il principio di cassa. La documentazione di spesa sarà attribuita all'anno d'attività di cui è stata pagata.

Su almeno il 6 % delle pratiche di sovvenzione saranno effettuati controlli a campione. In previsione di tali controlli dovrà essere disponibile nell'ammontare delle dichiarazioni rese, la documentazione fiscalmente valida, tenuto conto delle prestazioni rese a titolo di volontariato nella misura massima del 25 %. Inoltre sarà controllata la corrispondenza della struttura dell'associazione con quanto dichiarato.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 09/11/2017)

Ente competente

Ufficio Sport
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 83 45 (Hermann Ramoner)
0471 41 83 47 (Patrizia Nozzolini)
Fax: 0471 41 83 59
E-mail: sport@provincia.bz.it
PEC: sport@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/salute-benessere/sport-tempo-libero

Orario d'ufficio:

Lunedi, Martedi, Mercoledi, Venerdi: ore 9.00 - 12.00
Giovedi: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Le domande corredate di tutti i documenti previsti devono essere presentate entro il 31 gennaio di ogni anno con una carta d'identità valida del rappresentante legale al seguente indirizzo mail: sport@provincia.bz.it