Attività di carattere educativo e formativo per il gruppo linguistico ladino

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Possono essere agevolate le seguenti attività:


a) convegni e congressi scientifici di carattere educativo che vertono
principalmente su tematiche di interesse per la Provincia;
b) attività e manifestazioni di carattere educativo;
c) corsi, manifestazioni didattiche e viaggi di studio;
d) acquisto di materiali e sussidi didattici per la realizzazione di attività formative.


Le domande possono essere inoltrate da
a) enti
b) fondazioni
c) cooperative
d) associazioni, incluse le federazioni
e) comitati

2. Le organizzazioni devono:
a) essere senza scopo di lucro;
b) svolgere un’attività continuativa da almeno due anni in provincia di Bolzano;
c) avere tra le finalità statutarie lo svolgimento di attività di carattere educativo;
d) disporre di una struttura organizzativa idonea;
e) svolgere la propria attività nel rispetto dello statuto e secondo principi di economicità e trasparenza della gestione economico-finanziaria.

1. Alle domande di contributo ordinario e alle domande di contributo per progetti va allegata la seguente documentazione:

a) programma di attività per l'anno di riferimento o descrizione del progetto, con
indicazione della finalità, dei destinatari, del luogo e del periodo di realizzazione, delle persone coinvolte, dei partner della cooperazione, dei mezzi di comu-nicazione e il numero stimato dei partecipanti;
b) preventivo di spesa dettagliato;
c) piano di finanziamento, con esatta indicazione delle risorse economiche di cui
all’articolo 6;
d) cronoprogramma delle attività.


2. Alle domande di contributo integrativo va allegata la seguente documentazione:


a) relazione accompagnatoria, con indicazione delle ragioni che rendono necessario o opportuno un contributo integrativo;
b) nuovo preventivo di spesa
c) nuovo piano di finanziamento, con esatta indicazione delle risorse eco-nomiche di cui all’articolo 6;
d) cronoprogramma delle attività.


3. In caso di prima domanda va allegata anche una copia dell’atto costitutivo e dello statuto. Eventuali modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto dovranno essere comunicate all’ufficio competente.

Si prega di apporre una marca da bollo da 16,00 € (con eccezione delle associazioni ONLUS e degli enti pubblici).

Per la liquidazione del contributo provinciale sono da inoltrare i  seguenti documenti:

  1. richiesta di liquidazione del contributo su carta esente da bollo;
  2. elenco di tutte le fatture inoltrate firmato dal rappresentante legale (in duplice copia);
  3. rendiconto almeno per l’ammontare del contributo concesso.

Le fatture devono essere presentate in originale e ordinate secondo l’elenco sopraccitato. Effettuata la liquidazione del contributo verranno resi gli originali delle fatture.

Tutte le fatture devono essere:

  • intestate all’associazione beneficiaria;
  • saldate (si prega di inoltrare un estratto bancario oppure fatture regolarmente saldate contenendo: l’indicazione „Pagato“, timbro della ditta e firma del rappresentante legale e la data del pagamento effettuato);
  • devono fare riferimento allo scopo per il quale è stato concesso il contributo;
  • le fatture presentate devono corrispondere al preventivo di spesa, il quale è stato inoltrato con la domanda;
  • rilasciate in conformità alle disposizioni fiscali di legge (riguardanti l'IVA, l'imposta sul reddito, la ritenuta d’acconto, l'imposta tassa di bollo, il codice fiscale ecc.).

Se il contributo è stato concesso per la realizzazione di una pubblicazione, di un CD o di un DVD, La preghiamo cortesemente di consegnare 5 copie all'Ufficio Cultura ladina.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 22/12/2017)

Ente competente

18.1. Ufficio Cultura e scuola ladina
via Bottai 29, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 70 10
Fax: 0471 41 70 29
E-mail: culturaladina@provincia.bz.it
PEC: culturayintendenzaladina@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/intendenza-ladina

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 18.00

Scadenze


a) domande di contributo ordinario: entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento;
b) domande di contributo per progetti: entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento. Se necessario, le domande possono essere presentate anche nel corso dell'anno;
c) domande di contributo integrativo: nel corso dell’anno di riferimento