Sovvenzioni per progetti di elettrificazione rurale

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

L’ammontare dei contributi alle imprese elettriche distributrici è stato stabilito con le seguenti percentuali:

  • 80% per l’allacciamento elettrico di malghe e rifugi, qualora non sussista una forma di approvvigionamento di energia elettrica più economica;
  • 50% nel caso siano colpite da calamità naturali;
  • 30% per nuovi allacciamenti, la sostituzione o il potenziamento di impianti di distribuzione nelle zone rurali;
  • 30% per l’interramento di linee aeree a media e bassa tensione.

In caso di contributi alle imprese elettriche distributrici per il ripristino di reti colpite da calamità naturali si applica la norma „de minimis“.

La norma „de minimis“ si applica anche in caso di contributi per l’interramento di linee aeree a media e bassa tensione, ma solo per le spese che non riguardano lavori di scavo, costruzione di cabine e altri lavori edili.

La norma „de minimis“ non si applica ai contributi che riguardano la sostituzione o il potenziamento di linee aeree preesistenti in zone rurali, che sono diventati tecnicamente necessari a causa di nuovi allacciamenti.

La domanda può essere presentata solamente dal distributore locale.

Alla domanda di sovvenzioni per progetti di elettrificazione rurale deve essere allegata la seguente documentazione:

  • Relazione illustrativa dell’opera;
  • corografia in scala 1:25.000;
  • preventivo sommario di spesa

La domanda va corredata di una marca da bollo da 16,00 Euro, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge.

L’imposta di bollo può essere assolta indicando nella domanda (nell’apposito spazio) il numero identificativo e la data della marca da bollo, oppure utilizzando il modello F23 che è da allegare, scansionato, alla domanda (CODICE TRIBUTO = 456T; UFFICIO O ENTE = TBD).

Per tutti gli atti e provvedimenti amministrativi rilasciati per via telematica, l'imposta di bollo è dovuta nella misura forfettaria di 16,00 Euro, a prescindere dal numero dei fogli (comma 591, Legge di Stabilità n. 147/2013).

  • L.P. 30 agosto 1972, n. 18
    "Disciplina degli obblighi dei concessionari idroelettrici e dell'impiego dell'energia per l'elettrificazione locale".
  • L.P. 7 luglio 2010, n. 9
    "disposizioni in materia di risparmio energetico ed energia rinnovabile".
  • Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1758 del 26.11.2012
    "Modifiche alla Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1803 del 08.11.2010 - Approvazione dei nuovi criteri per la concessione di contributi alle imprese elettriche distributrici".

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 11/10/2017)

Ente competente

29.13. Ufficio Elettrificazione
via Mendola 33, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 47 00
Fax: 0471 41 47 09
E-mail: elettrificazione@provincia.bz.it
PEC: stromversorgung.elettrificazione@pec.prov.bz.it
Website: http://ambiente.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Le domande di contributo devono essere presentate entro il 30 settembre ed hanno validità dal 1° gennaio dell’anno successivo.