Iscrizione al registro laboratori per l'autocontrollo alimentare

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Le imprese alimentari devono applicare l’autocontrollo alle proprie produzioni.

Nell’ambito delle misure di autocontrollo rientrano anche le attività di campionamento e di analisi, per le quali gli operatori del settore alimentare (OSA) devono avvalersi del supporto di laboratori di autocontrollo.

Non tutti gli OSA hanno laboratori annessi alla propria impresa e quindi devono rivolgersi a laboratori esterni, non annessi all’impresa.

I laboratori esterni che eseguono analisi di autocontrollo delle imprese alimentari devono essere iscritti in appositi registri predisposti dalle Regioni e dalle Province Autonome.

In Provincia di Bolzano l’elenco è tenuto dall’Ufficio Prevenzione, Promozione della salute e Sanità pubblica (23.5), previa autorizzazione dell’Assessore competente.

Per il registro aggiornato si rimanda al settore „Altre informazioni“.

Nell’elenco provinciale si possono iscrivere unicamente laboratori con sede in Provincia di Bolzano.

I laboratori esterni devono essere accreditati secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 per le singole prove o gruppi di prove, da un organismo di accreditamento riconosciuto e operante ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17011.

  • Copia del certificato di accreditamento oppure
  • copia del contratto stipulato con l'organismo di accreditamento attestante l'avvio delle pratiche delle procedure per l'ottenimento dell'accreditamento.

  • Elenco delle prove o gruppi di prove accreditate e lista delle prove in corso di accreditamento, per le quali si chiede l’iscrizione nell’elenco, suddivise in prove microbiologiche e prove chimiche, indicando la matrice oggetto di analisi, il metodo di analisi e la norma di riferimento. Per elencare le prove per le quali il laboratorio chiede l'iscrizione può essere utilizzato l’allegato “elenco delle prove”, o in alternativa è sufficiente l’elenco delle prove rilasciato dall’organismo di accreditamento che contiene tutte le suddette informazioni.

I laboratori non accreditati possono essere iscritti nell’elenco provinciale, presentando copia del contratto stipulato con l'organismo di accreditamento attestante l'avvio delle procedure di accreditamento. Il certificato di accreditamento deve in ogni caso essere acquisito entro 18 mesi dalla data di iscrizione nell’elenco ed essere trasmesso entro tale termine all’Ufficio Prevenzione, Promozione della salute e Sanità pubblica.

  • Per l’iscrizione nell’elenco: 250 € di spese di istruttoria; il relativo comunicato sarà trasmesso al richiedente dopo la valutazione positiva della domanda;

  • 2 marche da bollo da 16,00 € delle quali: la prima da apporre alla domanda di iscrizione all’elenco, la seconda per il decreto assessorile

Deve essere presentata istanza di iscrizione per ogni sede operativa di laboratorio. In caso di nuova sede operativa, va presentata nuova istanza di iscrizione.

Il legale rappresentante di ciascun laboratorio è tenuto a comunicare all’Ufficio 23.5:

  • ogni variazione degli elementi contenuti nel decreto di iscrizione o di aggiornamento (ad es. variazione del legale rappresentante, della ragione sociale, aggiornamento delle analisi accreditate ecc.)
  • l'esito delle verifiche periodicamente effettuate dall’organismo di accreditamento entro 30 giorni dalla data di ricevimento dell’esito delle verifiche

Per le variazioni di cui sopra è sufficiente una semplice comunicazione all’Ufficio Prevenzione, Promozione della salute e sanità pubblica.

Nel caso che vi sia variazione di sede operativa del laboratorio deve essere presentata nuova istanza di iscrizione.

I laboratori esterni possono affidare l’esecuzione di determinate prove ad un laboratorio terzo, accertando preliminarmente che: il laboratorio terzo sia iscritto nell’elenco provinciale oppure che il laboratorio terzo sia accreditato secondo le norme UNI sopra citate, se operante in uno degli stati membri dell’Unione Europea.

La documentazione relativa alla valutazione della competenza del laboratorio terzo, in merito ai lavori svolti da questo ultimo, deve essere tenuta a disposizione dell’autorità di controllo dal laboratorio subappaltante. È facoltà della Provincia Autonoma di Bolzano estendere le proprie verifiche al laboratorio terzo o acquisire dati di verifica su tale laboratorio.

Elenco provinciale dei Laboratori che effettuano analisi ai fini dell'autocontrollo per le imprese alimentari - Aggiornato al 1 Ottobre 2018

Nr. di iscrizione

Laboratorio

Organismo di accreditamento

Indirizzo sede operativa

CAP

Comune

Telefono

1

Federazione Latterie Sociali Soc. Agricola Coop.

ACCREDIA

via Galvani, 38

39100

Bolzano

0471/063900

2

Istituto Zooprofilattico delle Venezie

ACCREDIA

via Laura Conti, 4

(ingresso sud)

39100

Bolzano

0471/635133 (131)

3

Eco-Research Srl

ACCREDIA

via Negrelli, 13

39100

Bolzano

0471/921986

4

Centro di Sperimentazione Agraria e Forestale Laimburg

ACCREDIA

via Laimburg, 6

39051

Vadena (BZ)

0471/969585

(Ultimo aggiornamento del servizio: 22/01/2019)

Ente competente

23.5. Ufficio Prevenzione, Promozione della salute e Sanità pubblica
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 81 60
0471 41 81 61
Fax: 0471 41 81 89
E-mail: prevenzione@provincia.bz.it
PEC: praevention.prevenzione@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/salute

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento.