Contributi per misure di protezione civile qualora sussista un pericolo imminente per la publica incolumità (Art. 4 della Legge provinciale 12 luglio 1975, n. 34)

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Per eseguire opere atte a prevenire calamità pubbliche, per interventi finalizzati al pronto soccorso della popolazione in caso di calamità nonché per provvedere, in occasione di dette calamità, alle opere di pronto intervento, quali puntellamenti, demolizioni, sgomberi ed altre opere a tutela della pubblica incolumità, nonché al ripristino provvisorio dei collegamenti stradali e delle infrastrutture primarie, l'Agenzia per la Protezione civile può concedere sussidi ai comuni ed alle comunità comprensoriali. 

L'ente locale inoltra all'Ufficio Protezione civile immediatamente dopo la constatazione della situazione di pericolo o dal verificarsi dell'evento dannoso una comunicazione scritta.

Di norma l’Ufficio Protezione civile invita in seguito tutti gli uffici provinciali competenti ad un sopralluogo e in tale circostanza consiglia l'ente locale in merito alle misure di protezione civile da adottare.

La domanda di contributo deve essere presentata all'Ufficio Protezione civile entro il termine perentorio di 180 giorni a partire dall'adozione della misura di protezione civile.

Se il Presidente o la Presidente della Provincia dichiara lo stato di calamità per la zona in questione, la domanda può essere presentata entro la data di cessazione dello stato di calamità.

Misure di pronto soccorso

  • Relazione con descrizione della situazione di pericolo o dell'evento dannoso e della misura di protezione civile necessaria, con indicazione della spesa presunta e dell'ammontare del contributo richiesto;
  • dichiarazione su eventuali aiuti finanziari per la stessa misura di protezione civile. 

Misure di prevenzione 

  • relazione con descrizione della situazione di pericolo o dell'evento dannoso e della misura di protezione civile necessaria, con indicazione della spesa presunta e dell'ammontare del contributo richiesto;
  • dichiarazione su altri eventuali aiuti finanziari relativi alla stessa misura di protezione civile;
  • progetto esecutivo o altri documenti, se ciò è stato concordato durante il sopralluogo.

L'uso del servizio è gratuito.

L'Ufficio protezione civile riconosce i seguenti costi:

Misure di pronto soccorso

  • i costi della misura di protezione civile, inclusi quelli delle spese tecniche, purchè adeguati e purchè rilevanti per la protezione civile

Misure di prevenzione

  • i costi della misura di protezione civile, purchè adeguati e purchè rilevanti per la protezione civile
  • le spese tecniche nella misura di un importo forfetario fino al 18 % dei costi di costruzione riconosciuti. 

L’Agenzia per la Protezione civile può concedere un contributo fino al 80 % dei costi riconosciuti.

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 29/08/2017)

Ente competente

Ufficio Protezione civile
viale Druso 116, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 60 41
Fax: 0471 41 60 59
E-mail: protezione.civile@provincia.bz.it
PEC: zs.pc@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/protezione-civile/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Giovedì: dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30

Scadenze

La domanda di contributo deve essere presentata all'Ufficio Protezione civile entro il termine perentorio di 180 giorni a partire dall'adozione della misura di protezione civile.

Se il Presidente o la Presidente della Provincia dichiara lo stato di calamità per la zona in questione, la domanda può essere presentata entro la data di cessazione dello stato di calamità.