Contributi per interventi a sostegno delle scuole dell'infanzia in lingua italiana (Intendenza scolastica italiana)

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Gli enti gestori di scuole dell'infanzia provinciali in lingua italiana possono richiedere all'Intendenza scolastica (Ufficio finanziamento scolastico) un contributo a parziale finanziamento delle spese per l’acquisto di arredi ed attrezzature.

I criteri per la concessione dei contributi sono stati stabiliti con Deliberazione della Giunta Provinciale nr. 860 del 08.08.2017

I contributi possono essere annualmente concessi per: 

  • spese di investimento annuali: acquisti di arredamento ed attrezzature che non siano collegati a un progetto;
  • spese di investimento pluriennali: acquisti di arredamento e attrezzature che siano collegati a un progetto (come ad esempio per edifici di nuova costruzione o per edifici oggetto di ampliamento).

Detti criteri prevedono che ai Comuni possa essere assegnato un contributo sino ad un massimo del 70% della spesa riconosciuta per interventi relativi alle voci di spesa ammissibili; sulla base di tali criteri, le tipologie di spese finanziabili sono le seguenti:

  1. arredamento (inclusi i corpi illuminanti, ma escluso il cablaggio);
  2. attrezzature (apparecchiature di vario tipo);
  3. materiale didattico e ludico di base necessario al funzionamento dell’attività scolastica, sia quale prima fornitura che per rinnovo totale di almeno una sezione.

Per maggiori informazioni, consultare il foglio "Istruzioni" nella sezione "Modulistica".

Per avere accesso ai contributi è necessario presentare un'apposita domanda (disponibile nella sezione Modulistica).

Per l'uso del servizio non valgono presupposti d'accesso.

La domanda di assegnazione di contributo deve essere redatta in forma separata per ciascuna Scuola dell'infanzia, utilizzando l'apposito Modulo e allegando la seguente documentazione:

  1. Scheda con i dati della Scuola dell'Infanzia;
  2. Preventivo generale delle spese preventivate e piano di finanziamento (corredato, per ciascuna tipologia di spesa, dai rispettivi elenchi riepilogativi con le corrispondenti offerte);
  3. Relazione contenente le motivazioni della richiesta (corredata, per progetti globali, da relazione e disegni tecnici);
  4. Parere rilasciato dalla competente direzione di circolo;
  5. Accordo ai sensi dell'articolo 5, comma 4, della L.P. 16.10.1992, n. 37, e successive modifiche, qualora il Comune richieda un contributo per un'associazione, una cooperativa o altro soggetto giuridico (conformemente a quanto previsto dall'art. 4, primo comma, lettera f) dei corrispondenti Criteri previsti dalla delibera 860/2017).

Nella sezione "Modulistica" è possibile scaricare la richiesta di assegnazione del finanziamento. Si precisa che richieste non conformi alla modulistica fornita e/o non debitamente documentate saranno restituite. Nella stessa sezione, inoltre, è possibile scaricare il modello per la richiesta di liquidazione dei contributi assegnati.

L'uso del servizio è gratuito.

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 14/11/2018)

Ente competente

17.4. Ufficio Finanziamento scolastico
"Edificio Plaza", via del Ronco 2, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 12 20 (Fabio Zanardo)
Fax: 0471 41 12 29
E-mail: is.finanz-scol@scuola.alto-adige.it
PEC: finanziamentoscolastico@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/intendenza-scolastica/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 09.00 alle 12.00
Giovedì: dalle ore 08.30 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 17.30

Scadenze

L'apposita domanda va presentata entro il 1 febbraio di ogni anno. Il termine é perentorio.