Acqua per altri utilizzi (forza motrice, allevamento ittico, antincendio, laghetti artificiali, ecc. ...) - Derivazione

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

L'acqua é un bene pubblico. Chiunque voglia derivare o utilizzare l'acqua, deve ottenerne l'autorizzazione facendo richiesta mediante le pagine tematiche dell'ufficio Gestione risorse idriche.

Utilizzare l’acqua per forza motrice significa servirsi dell’energia cinetica da essa ottenuta per movimentare dei macchinari (ad es. mulini e segherie).
La disponibilità idrica a scopo antincendio e garantita in modo capillare dalle derivazioni a scopo potabile. Laddove l’allacciamento alla rete potabile non sia possibile, vengono autorizzate delle derivazione a scopo specifico.
La pescicoltura si basa su piccole derivazioni, destinate ad alimentare specchi d’acqua di modeste dimensioni, dove viene praticata la pesca privata, o piccoli allevamenti ittici.
Nonostante l’allacciamento alla rete potabile comunale esiste l’uso dell’acqua a scopo domestico che rappresenta un allacciamento idrico autonomo, destinato a usi domestici differenti come ad es. usi di stalla o per annaffiare gli orti.

Vedi sezione E del modulo "Domanda di derivazione d'acqua per uso vario"

La domanda va corredata di una marca da bollo da 16,00 Euro, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge. Anche per il rilascio del provvedimento finale è previsto il pagamento dell’imposta di bollo.

L’imposta di bollo può essere assolta indicando nella domanda (nell’apposito spazio) il numero identificativo e la data della marca da bollo, oppure utilizzando il modello F23 che è da allegare, scansionato, alla domanda (CODICE TRIBUTO = 456T; UFFICIO O ENTE = TBD). 

Per tutti gli atti e provvedimenti amministrativi rilasciati per via telematica, l'imposta di bollo è dovuta nella misura forfettaria di 16,00 Euro, a prescindere dal numero dei fogli (comma 591, Legge di Stabilità n. 147/2013).

 

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 23/10/2017)

Ente competente

Ufficio Gestione sostenibile delle risorse idriche
via Mendola 33, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 47 70
Fax: 0471 41 47 39
E-mail: risorse.idriche@provincia.bz.it
PEC: gewaessernutzung.risorseidriche@pec.prov.bz.it
Website: http://ambiente.provincia.bz.it/