Contributi per l'assunzione di persone disabili

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

I datori/le datrici di lavoro privati che hanno assunto, con contratto subordinato a tempo determinato o indeterminato, una o più persone disabili residenti in provincia di Bolzano o i titolari d'impresa che hanno fornito un'occupazione a collaboratrici e collaboratori familiari con disabilità, possono richiedere la concessione di un contributo. La richiesta può essere avanzata per persone con un'invalidità civile certificata dalla competente commissione medica almeno del 46 % o almeno del 34 % se certificata dall'INAIL, che sono occupate esclusivamente nell'azienda interessata e per le quali vengono versati gli oneri sociali all'Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS).

Gli interessati possono presentare le domande entro il 31 agosto di ogni anno. Il contributo è concesso solo in caso di nuova assunzione nell'anno di presentazione della domanda o nell'anno precedente oppure se nello stesso periodo di riferimento la percentuale d'invalidità aumenta al punto da rendere necessario un prolungamento della durata massima di erogazione del contributo. Per le assunzioni per le quali è stato concesso un contributo ai sensi della disciplina previgente fino a fine anno 2016, si può proseguire con la concessione di contributi ai sensi dei presenti criteri qualora la durata massima di erogazione prevista non sia stata ancora raggiunta. Informazioni dettagliate in merito si possono osservare nel foglio informativo.

Contributi per l'adattamento del posto di lavoro

Ai sensi della delibera della Giunta provinciale del 31 maggio 2016, n. 615 vengono inoltre concessi contributi per l'adattamento del posto di lavoro ai bisogni della persona con disabilità e per l'acquisto delle necessarie attrezzature per il lavoro.

La richiesta, nel caso specifico, può essere inoltrata in ogni momento nell'arco dell'anno, prima dell'avvio del relativo progetto, all'Ufficio Servizio lavoro. Condizioni indispensabili sono che la persona disabile sia assunta a tempo indeterminato e che sia riconosciuta invalida almeno al 46% (certificato della commissione medica ai sensi dell'articolo 10 della legge provinciale 21 agosto 1978, n. 46) o almeno al 34% (certificato INAIL). Il contributo viene concesso solo per i maggiori costi sostenuti, ma non per i generali costi d'acquisto. Nessun contributo viene corrisposto per gli adeguamenti per i quali siano già previste altre agevolazioni. Spese fino a 1.500 euro vengono rimborsate interamente. Nel caso di importi superiori viene rimborsata solo una parte dei costi. Per informazioni più dettagliate clicca qua.

Per l'uso del servizio non valgono presupposti d'accesso.

Copia del certificato d'invalidità qualora non si tratti di un'assunzione obbligatoria.

Le domande per contributi sono da presentare in copia originale. Se la domanda viene presentata in formato elettronico i richiedenti devono essere consapevoli, che i campi sono immodificabili e che la domanda è firmata digitalmente. La domanda digitale è da inivare all'indirizzo PEC as.sl@pec.prov.bz.it .  

Alla domanda va allegata una marca da bollo da Euro 16,00. Per le domande inoltrate digitalmente è da indicare nel apposito spazio il codice della marca da bollo attacata sul cartaceo.

La richiedente e il richiedente firmando la domanda dichiarano che la marca da bollo viene usata esclusivamente per tale documento e che ai sensi dell'art. 37 del DPR n. 642/1972 viene conservata per 3 anni.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 06/12/2017)

Ente competente

19.3 Ufficio Servizio lavoro
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 86 00
0471 41 86 01
E-mail: sl@provincia.bz.it
PEC: as.sl@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/lavoro

Scadenze

  • 31 agosto di ogni anno per la presentazione della domanda di concessione di un contributo per l'assunzione
  • 30 aprile di ogni anno per la richiesta di liquidazione del contributo concesso l'anno precedente
  • nessuna scadenza per la richiesta di contributo per l'adattamento del posto di lavoro, in ogni caso è da presentare prima dell'avvio del relativo progetto