Pensione per persone casalinghe

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La pensione di vecchiaia per persone casalinghe è pensata prevalentemente per casalinghe che non hanno maturato il diritto ad una pensione di vecchiaia in base alla contribuzione obbligatoria.

La pensione ammonta nell’anno 2017 a € 479,13 al mese e € 6.228,69 all’anno, nel caso di contribuzione per 15 anni, anche con il riconoscimento dei benefici per l’educazione figli e la cura di familiari non autosufficienti e col riscatto degli anni assicurativi. Qualora la contribuzione superi i 15 anni, l’importo della pensione aumenta in proporzione.

Questo importo viene liquidato indipendentemente dalle condizioni economiche.

L'importo della pensione mensile minima è pari ad € 500,89 qualora il reddito coniugale sia inferiore a € 26.046,28 oppure il reddito individuale sia inferiore a  € 13.023,14.

La liquidazione avviene bimestralmente.


Non è più possibile aderire!

Per il godimento della pensione valgono i seguenti requisiti:

  • essere residente in Provincia di Bolzano e l'assicurata stessa o il coniuge residente in Regione da almeno 3 anni;
  • non essere iscritta a forme di previdenza obbligatoria;
  • compimento del 65° anno di età;
  • almeno 15 anni assicurativi e contributivi e comunque non più di 18 anni.

Chi al momento dell’età pensionabile e alla domanda di pensione possiede tutti i requisiti di legge non può più perdere il diritto alla pensione. Nel caso in cui la persona iscritta o pensionata risulti titolare di pensione derivante da contribuzione obbligatoria, può rinunciare all’assicurazione ovvero optare per la riduzione della pensione regionale di un importo pari all’ammontare dell’altra pensione. In tale ultima ipotesi non è prevista la facoltà di riscatto. 

Il modulo di richiesta può essere consegnato allo sportello dell'Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico.

Clicchi qui per scaricare il modulo di domanda per la richiesta di sconto per il contributo assicurativo.

Clicchi qui per scaricare il modulo di domanda di rinuncia all'adesione alla pensione e richiesta di restituzione del  contributo assicurativo.

La richiesta può essere inoltrata anche attraverso i Patronati che sono di aiuto nella compilazione e nella spedizione delle richieste stesse all'Agenzia.

L'utilizzo del servizio è gratuito.

Legge Regionale 28 febbraio 1993, n. 3 e successive modifiche

Nel 2017, il contributo annuale ammonta a € 1.555,00. Viene adeguato annualmente all'inflazione.

È previsto, facoltativamente, uno sconto determinato in base al reddito familiare e si può richiedere ogni anno entro il mese di luglio.

Per il calcolo dello sconto nel 2017 vedi la seguente tabella:

Fasce di reddito

Sconto

Contributo assicurativo 2017

fino a 13.023,00

50%

   777,50

13.023,01 - 14.023,00

45%

   855,25

14.023,01 - 15.523,00

40%

   933,00

15.523,01 - 16.523,00

35%

1.010,75

16.523,01 - 18.023,00

30%

1.088,50

18.023,01 - 19.023,00

25%

1.166,25  

19.023,01 - 20.523,00

20%

1.244,00

20.523,01 - 21.523,00

15%

1.321,75

21.523,01 - 22.523,00

10%

1.399,50

22.523,01 - 23.523,00

5%

1.477,25

oltre 23.523,00

0%

1.555,00

Per l'educazione dei figli e la cura di familiari non autosufficienti sono riconosciuti al massimo 3 anni di contributi figurativi, e precisamente:

  • 1 anno per la cura di ogni figlio - senza contemporaneo svolgimento di attività lavorativa retribuita - ininterrottamente dalla nascita e fino all'età di 15 anni,
  • 1 anno per ogni 2 anni di cura di familiari non autosufficienti alle seguenti condizioni: che il componente familiare (coniuge, parenti fino al 4° grado, affini fino al 2° grado) sia stato curato nella propria abitazione o in quella dell'assistito in modo abituale e quale attività prevalente; le persone assistite possono essere il coniuge, i parenti fino al quarto grado e gli affini fino al secondo grado; per non autosufficienti si considerano le persone in possesso dei requisiti per beneficiare dell'indennità di accompagnamento prevista dalla legge; per i periodi antecedenti l'istituzione della suddetta indennità deve essere dimostrata un'invalidità pari al 100%; dal 1° luglio 2008 essere inquadrati almeno al secondo livello assistenziale.

Su richiesta, questi benefici possono prolungare il periodo assicurativo oltre la durata minima di 15 anni per incrementare l'importo della pensione.

Riconoscimento di periodi assicurativi presso altre casse pensionistiche per un massimo di 5 anni. I contributi pagati precedentemente riducono il periodo assicurativo di 1 anno per ogni anno assicurativo - fino a 5 anni. Al raggiungimento dell'età pensionabile viene riscattato il relativo periodo e versato il corrispondente importo. Il prezzo del riscatto ammonta, al momento, e a seconda dell'età pensionabile da € 415,23 annuali (con almeno 73 anni) fino a € 607,55 annuali (a 65 anni), in base alla seguente formula:

Contributo assicurativo al momento del pensionamento

€ 1.555,00 : 0,074751 x 13 x 0,00153846 x il coefficiente di rivalutazione

(1,0 fino 1,463180 a seconda dell'età).

Sul prezzo del riscatto può essere concesso, in base a determinati limiti di reddito, una riduzione percentuale nella misura massima del 50%, differenziata in base alla tabella succitata.

Il prezzo del riscatto è versato in un'unica soluzione. Possono essere riscattati sia periodi assicurativi obbligatori, anche esteri, che contributi volontari e figurativi. 

Rinuncia

Si può in ogni momento recedere dal rapporto assicurativo. In tal caso viene restituito l'80% dell'importo versato.

Caso di morte

In caso di morte prima di raggiungere l'età pensionabile, vengono restituiti al coniuge o, in mancanza di esso, ai parenti in linea retta, gli importi di contributo effettivamente versati, rivalutati al tasso dell'inflazione. La pensione non è reversibile.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 23/01/2017)

Ente competente

ASSE Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 83 15 (Alessandro Resch)
Fax: 0471 41 83 29
E-mail: aswe.asse@provincia.bz.it
PEC: aswe.asse@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/asse

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 09.00 alle ore 12.00

Giovedì: dalle ore 08.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30

Scadenze

Pagamento dei contributi assicurativi:

Termine per il pagamento è il 30 settembre di ogni anno. L'inosservanza del termine di pagamento oltre i 3 mesi è considerata come rinuncia.

Qualora il termine di scadenza venga superato, ma per meno di 3 mesi, è dovuta una penale dello 0,55% del contributo per ogni giorno di ritardo. Si può, prima della decorrenza dei 3 mesi, dichiarare espressamente di non voler rinunciare per sempre, ma solo interrompere temporaneamente. In tal caso l'anno corrispondente non è coperto e deve essere recuperato alla fine del periodo contributivo.

Sconto:

Termine per la richiesta dello sconto per il contributo assicurativo è il 31 luglio di ogni anno.