Formazione specifica in medicina generale

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

L'Ufficio Ordinamento sanitario indice annualmente un concorso pubblico per l’ammissione al corso triennale di formazione specifica in medicina generale.

Al termine del corso i partecipanti ricevono il titolo di "Medico di medicina generale", riconosciuto a livello di Unione Europea e presupposto per poter accedere ad una convenzione con il servizio sanitario pubblico come medico di medicina generale.

Per l'ammissione al concorso è necessario il possesso dei seguenti requisiti:

a) laurea in medicina e chirurgia;

b) abilitazione all’esercizio della professione medica (esame di Stato – i candidati e le candidate degli stati membri dell’Unione europea devono consegnare il diploma di cui all’allegato A del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368);

c) iscrizione all'albo dell'Ordine dei medici e degli odontoiatri in Italia entro il termine previsto per l'inizio del corso;

d) non aver riportato condanne penali e non essere sottoposto a procedimenti penali;

e) età non superiore ai 61 anni;

f) possesso dell’Attestato di bilinguismo “C1” della Provincia di Bolzano oppure superamento dell’esame di accertamento delle competenze linguistiche delle lingue italiana e tedesca per la partecipazione alla formazione medica specialistica e formazione specifica in medicina generale (livello C1).

Copia della carta di identità valida (o di un documento identificativo equivalente).

L'uso del servizio è gratuito.

Il corso ha una durata di tre anni.

La formazione pratica ha luogo in vari reparti degli ospedali e negli ambulatori di medici di medicina generale accreditati, mentre la formazione teorica si svolge a Bolzano attraverso una regolare attività seminariale.

Obbligo alla prestazione di servizio

Ai sensi dell’articolo 8 del D.P.P. del 20 ottobre 2003, n. 46 i medici che hanno svolto la formazione specifica in medicina generale con una borsa di studio della Provincia devono prestare – entro cinque anni dal conseguimento del relativo diploma – l’attività di medico di medicina generale per due anni, come liberi professionisti o lavoratori dipendenti, nel territorio della provincia di Bolzano, nelle forme e presso i servizi in cui tale attività è prevista. I medici devono assumere per iscritto l’obbligo di prestare servizio.

Obbligo alla restituzione degli emolumenti percepiti

Il medico di medicina generale, in caso di inadempimento totale o parziale dell'obbligo alla prestazione di servizio (anche perché non è in possesso dell’attestato di bilinguismo o un attestato equipollente), o che interrompe la formazione prima della sua conclusione o che non conclude la formazione per il mancato superamento dell’esame finale o per aver ottenuto per due volte un giudizio negativo riguardo al medesimo periodo di apprendimento, è tenuto a restituire gli emolumenti percepiti durante il periodo di formazione, compresi gli interessi legali dalla data della erogazione, secondo le modalità specificate nel regolamento di esecuzione (D.P.P. del 20 ottobre 2003, n. 46).

(Ultimo aggiornamento del servizio: 27/05/2019)

Ente competente

23.4. Ufficio Ordinamento sanitario
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 81 45 Schmid Birgit
0471 41 81 44 Cortese Elena
Fax: 0471 41 81 59
E-mail: ordinamentosanitario@provincia.bz.it
PEC: ges.ord.san@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/salute

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Giovedì: dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30

Scadenze

Le domande devono essere inoltrate entro le ore 12.00 dell'8 marzo 2019.