Cave e torbiere - autorizzazione e controllo dell'attività estrattiva

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Autorizzazione e controllo dell'attività estrattiva

La domanda di autorizzazione alla coltivazione di una cava o di una torbiera va presentata dal proprietario del suolo, dall'usufruttuario, dall'enfiteuta, dai loro aventi causa oppure da un terzo autorizzato dal proprietario del suolo. Con il provvedimento di autorizzazione è approvato il disciplinare sull'esercizio della cava o torbiera, il quale contiene le prescrizioni indicate nell'autorizzazione e fissa la durata dell'autorizzazione, tenuto conto dell'entità del giacimento e della sua razionale utilizzazione nonché le misure atte a contenere eventuali danni causati ai terreni confinanti dalle attività connesse all'esercizio della cava o torbiera.

Documentazione richiesta vedi sotto "modulistica e allegati"

La domanda va presentata su apposito modello corredato di marca da bollo del valore di 16,00 Euro.

Per domande in formato digitale la marca da bollo puó essere corrisposta virtualmente o tramite pagamento F24.

Legge provinciale 19 maggio 2003, n. 7Disciplina delle cave e delle torbiere.

Decreto del presidente della provincia 6 giugno 2005, n. 24: Regolamento di esecuzione alla legge provinciale sulle cave e torbiere.

Decreto del presidente della provincia 6 giugno 2012, n. 47: Regolamento di esecuzione alla legge provinciale sulle cave e torbiere.

Decreto del presidente della provincia 6 giugno 2014, n. 27: Modifiche del regolamento di esecuzione alla legge provinciale sulle cave e torbiere.

D. lgs. 30 maggio 2008, n. 117: Attuazione della direttiva 2006/21/CE: gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE.

D.P.R. 9 aprile 1959, n. 128: Norme di polizia delle miniere e delle cave.

D.lgs. 25 novembre 1996, n. 624: Attuazione della direttiva 92/91/CEE  relativa alla sicurezza e salute dei lavoratori nelle industrie estrattive per trivellazione e della direttiva 92/104/CEE relativa alla sicurezza e salute dei lavoratori nelle industrie estrattive a cielo aperto o sotterranee.

D. lgs. 9 aprile 2008, n. 81: Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. (GU n.101 del 30-4-2008 - Suppl. Ordinario n. 108). 

Tutti gli elaborati devono essere firmati digitalmente.

La documentazione va inoltrata all’Ufficio tramite pec mail, rispettando i seguenti criteri:

- Tutti i file devono essere forniti in formato PDF.

- La grandezza massima accettata di tutti i file assieme è di 20MB.

- Il nome dei file non puó contenere punti ad eccezione del punto prima dell'estensione del file (xx.pdf).

- Dal nome del file deve essere chiaro il contenuto e il formato (per esempio: „allegato1-carta sinottica-A3.pdf”). Non sono consentiti segni particolari (ad eccezione di ”-“).

- I documenti non possono essere suddivisi su più file diversi, per esempio non è consentito dividere la pagina del titolo dal rispettivo disegno o dividere le relazioni su più file. 

- Per ridurre il numero dei file e per facilitarne la lettura, gli allegati devono essere uniti quanto più possibile in un unico file.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 24/08/2017)

Ente competente

35.2. Ufficio Industria e cave
Palazzo 5, via Raiffeisen 5, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 413700
0471 413701
Fax: 0471 413707
E-mail: industria@provincia.bz.it
PEC: industrie.industria@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/economia/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00 Uhr, 14.00 - 17.30

Scadenze

La domanda di autorizzazione alla coltivazione di una cava o torbiera può essere presentata in qualunque momento.