Amministratore di sostegno

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La figura dell'amministratore di sostegno è stata introdotta per le persone prive in tutto o in parte di autonomia. L'amministrazione di sostegno é una misura personalizzata di tutela, che mira a conservare, per quanto possibible, la capacità di agire della persona, prevedendo una forma di supporto esclusivamente per le funzioni che la persona non può compiere autonomamente. Il sostegno non si limita al solo ambito patrimoniale ma si estende anche alla sfera personale.

Questo istituto assicura la necessaria assistenza in tutte quelle situazioni che non giustificano il ricorso all'interdizione o all'inabilitazione.

L'amministratore di sostegno può essere nominato per una persona, che per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nell'impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi. (es. persone anziane con disabilità, disagio psichico, problemi di dipendenza ecc.)

Per richiedere la nomina di un un amministratore di sostegno non é prevista necessariamente l'assistenza di un avvocato. Infatti, il ricorso puó essere presentato presso la Cancelleria del Giudice Tutelare ove il futuro beneficiario ha la propria residenza e/o domicilio dagli interessati stessi o dai familiari. Si consiglia di utilizzare il modello di ricorso predisposto dalla Federazione provinciale per il sociale e la Sanità. Ció non preclude naturalmente la possibilitá di redigere ed inoltrare la domanda in altro modo, dato che essa va adattata al singolo caso.

L'amministrazione Provinciale ha incaricato la Federazione Provinciale per il Sociale e la Sanità affinché offra, a livello provinciale, a tutti gli interessati, una prima consulenza gratuita, e affinchè valuti  se l'amministratore di sostegno puó essere una risposta adeguata al caso prospettato e se nella redazione del ricorso è necessaria l'assistenza di un avvocato. 

Su richiesta, la Federazione redige il ricorso (raccolta documenti e formulazione istanza) a prezzi contenuti.

La Provincia ha istituito l’elenco provinciale per l’iscrizione al ruolo di amministratore di sostegno volontario.

All'elenco si iscrivono persone che si rendono disponibili a svolgere il ruolo. L'elenco viene inviato alle cancellerie dei giudici tutelari per agevolarli nel lavoro di riperimento di Amministratori di sostegno, qualora essi non possano essere individuati all'interno del nucleo familiare.

Per diventare Amministratore di sostegno non é comunque necessario essere iscritti all'elenco.

L’iscrizione all’elenco avviene su richiesta dell’interessato. Il modulo d’iscrizione deve essere compilato in ogni sua parte, sottoscritto e consegnato o rispedito tramite lettera all'Ufficio Persone con disabilità.

La Ripartizione Politiche sociali garantisce annualmente una formazione ed un aggiornamento gratuiti. Ha pertanto incaricato l'Associazione per l'amministrazione di sostegno di organizzare corsi base di formazione e di aggiornamento gratuiti sul tema "Amministrazione di Sostegno".

I corsi base sono rivolti a coloro che intendono iscriversi nell'elenco provinciale degli amministratori di sostegno volontari, ma anche a tutte le persone interessate.

Gli incontri di aggiornamento sono rivolti invece agli amministratori di sostegno già operativi, ed in particolare, a quelli già iscritti nell'elenco provinciale.

 

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 27/07/2016)

Ente competente

24.3. Ufficio Persone con disabilità
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 82 71
Fax: 0471 41 82 99
E-mail: persone.disabilita@provincia.bz.it
PEC: disabilita.behinderung@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/famiglia-sociale-comunita

Scadenze

Per l'uso del servizio non ci sono da rispettare termini particolari.