Progetto "Alba" - Programma di assistenza, protezione sociale e inserimento socio-lavorativo per persone vittime di tratta e sfruttamento

Descrizione generale

Il progetto ALBA nasce nel 2003, su impulso della Provincia Autonoma di Bolzano – Ufficio famiglia, donna e gioventù (adesso Ufficio per la Tutela dei minori e l’inclusione sociale) –, grazie a dispositivi di legge (art. 13 DL 228/03, art. 18 DL 286/98) che prevedono la realizzazione di progetti di assistenza e protezione sociale con l’obiettivo dell’inserimento socio-lavorativo per persone vittime di tratta e sfruttamento.


Il progetto si rivolge a:

  • persone straniere vittime di tratta e/o sfruttamento;
  • persone che si trovano in condizioni di vulnerabilità personale ed emarginazione sociale a seguito dell’esperienza prostitutiva;

Per l'accesso al servizio non è richiesto di presentare ulteriori documenti.

L'accesso al servizio è gratuito.

La Provincia Autonoma di Bolzano è l’ente istituzionale che coordina le tre organizzazione operative del privato sociale: Associazione Volontarius Onlus, Associazione La strada – Der Weg Onlus, Consorzio sociale Consis Onlus. Il progetto si avvale della collaborazione di un’ampia rete di servizi e istituzioni del territorio provinciale e regionale. Fanno parte della rete operativa servizi sociali e sanitari, associazioni di categoria, enti pubblici e privati, Magistratura e Forze dell’ordine.

Il progetto si articola in tre fasi che prevedono interventi specifici ma integrati fra di loro.

L’associazione Volontarius Onlus si occupa, tramite la Unità di Contatto, del primo aggancio con le persone che esercitano la prostituzione in strada o indoor e del monitoraggio del fenomeno. Nel corso delle uscite vengono poste le basi per la creazione di una relazione di fiducia che favorisca l’emersione delle richieste di aiuto da parte di persone vittime di sfruttamento e/o di emarginazione socio-lavorativa.

L'Associazione La strada – Der Weg Onlus gestisce l'accoglienza delle persone prese in carico dal Progetto ALBA. Offre sostegno e accompagnamento socio-educativo finalizzato all'inclusione socio-abitativa, grazie all’attivazione di diverse forme di accoglienza: di emergenza, residenziale e territoriale.

Il consorzio sociale Consis Onlus si occupa dell’orientamento al lavoro e della formazione (linguistica, professionale, competenze trasversali) delle persone prese in carico dal progetto allo scopo di favorire, anche grazie all’attivazione di stage formativi, l’inserimento lavorativo che porti, entro il tempo previsto dal progetto individualizzato, all’autonomia globale della persona (lavorativa, sociale, economica).

L’esito dei percorsi sviluppati negli ultimi anni risulta essere positivo, in quanto la maggior parte delle persone seguite dal progetto ALBA è riuscita a raggiungere con successo l’obiettivo dell’inserimento lavorativo e dell’inclusione sociale, integrandosi nel territorio nel rispetto della propria dignità, della legalità e realizzando il proprio progetto personale e migratorio.

Il progetto ALBA offre a istituzioni, enti del terzo settore, servizi, Forze dell’ordine e associazioni di categoria:

  • Consulenze sui temi della tratta, della prostituzione e dello sfruttamento;
  • Sensibilizzazione e formazione.

Ulteriori informazioni:

  • Associazione Volontarius Onlus, Via G. Di Vittorio, 33 – Bolzano - Tel. 0471 402338 - Fax 0471 404921;
  • Associazione La strada – Der Weg Onlus, Via della Visitazione 42 – Bolzano - Tel. 0471 20 31 11 - Fax 0471 20 15 85, info@lastrada-derweg.org;
  • Consorzio sociale Consis Onlus, Via Galilei 2/a – Bolzano - Tel. 0471 402074, consis@consis.it;
  • Coordinamento istituzionale: Provincia Autonoma di Bolzano - Ufficio per la Tutela dei minori e l'inclusione sociale - Tel. 0471 418230, Fax 0471 418249;
  • Servizio sociale territoriale di riferimento: Azienda Servizi Sociali di Bolzano - Distretto Centro Oltrisarco - Tel. 0471 324297, Fax 0471 329093;
  • Numero verde nazionale antitratta 800290290;
  • Reperibilità telefonica del Progetto Alba H24 per 365 giorni all’anno Tel. 0471 402338.

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 21/01/2019)

Ente competente

Ufficio per la Tutela dei minori e l'inclusione sociale
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 82 30
0471 41 82 31
Fax: 0471 41 82 49
E-mail: minoriinclusione@provincia.bz.it
PEC: kinderjugendinklusion.minoriinclusione@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/politiche-sociali