Contributo al canone di locazione e per le spese accessorie

Un servizio dei distretti sociali

Descrizione generale

Alle famiglie e alle persone singole bisognose può essere concesso un contributo per le spese d'affitto e le spese accessorie relative all'appartamento in cui vivono. L'ammontare dipende dalla situazione economica del nucleo familiare e dalle spese effettivamente sostenute, risultanti da regolare contratto e ritenute congrue dalla Giunta provinciale.

Foglio informativo: contributo al canone di locazione e per le spese accessorie » - Agg. 20.12.2018

  • Contributo per spese accessorie per pensionati

Nell’ambito di questa prestazione è previsto un contributo per le spese accessorie, ai sensi dell’art. 20bis del D.P.P. 30/2000 nella sua vigente versione.

Si tratta di contributo maggiorato per le spese accessorie relative alla casa. È concesso alle persone anziane con pensione minima che hanno 65 o più anni, vivono da sole, entrate da pensioni che non superano l'importo annuale di 9.000,00 euro netti e non possiedono altro patrimonio di rilievo oltre all'abitazione o alla casa di proprietà.

Hanno accesso alle prestazioni dell’assistenza economica sociale le seguenti persone, purché aventi dimora stabile e ininterrotta da almeno dodici mesi in provincia di Bolzano prima della presentazione di ogni domanda:

  • i cittadini italiani;
  • i cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea;
  • i cittadini di paesi terzi, titolari di un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, rilasciato in Italia;
  • i titolari dello status di rifugiato;
  • i titolari dello status di protezione sussidiaria.

Hanno altresì accesso alle prestazioni di assistenza economica sociale le seguenti persone, dopo cinque anni di dimora stabile e ininterrotta residenza in provincia di Bolzano, qualora legalmente soggiornanti nel territorio nazionale:

  • i cittadini di Paesi terzi;
  • gli apolidi.  

L'utilizzo di questo servizio è gratuito.

Ricorsi: Contro la decisione dell'ente, ed entro 45 giorni dalla comunicazione, può essere presentato ricorso gerarchico per motivi di legittimità - ai sensi dell'articolo 9 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17 e dell'articolo 4 della legge provinciale 30 aprile 1991, n. 13 - alla Sezione ricorsi - Ripartizione Politiche sociali.    

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 19/02/2020)

Ente competente

Assistenza economica sociale
Via S. Giacomo 8, 39049 Vipiteno
Telefono: 0472 72 60 00
Fax: 0472 72 60 66
E-mail: distretto.sociale@wipptal.org
Website: http://www.wipptal.org/system/web/default.aspx?sprache=3

Scadenze

È possibile rivolgersi in qualsiasi momento al competente Distretto sociale - Servizio di assistenza economica per fare domanda.

Per le prestazioni di assistenza economica sociale, se la domanda è presentata entro il 20° giorno del mese, la prestazione viene erogata con decorrenza dal primo giorno dello stesso mese, se la domanda è presentata dopo il 20° giorno del mese, la prestazione viene erogata con decorrenza dal primo giorno del mese successivo.