Licenza di trasporto merci in conto proprio: Rilascio

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Il trasporto di cose è considerato in conto proprio quando ricorrono, tra le altre, le seguenti condizioni:

  1. il trasporto non costituisca attività economicamente prevalente e rappresenti solo un'attività complementare o accessoria nel quadro dell'attività principale dell'impresa.
  2. le merci trasportate appartengano alle stesse imprese o siano da esse prodotte e vendute, prese in comodato, prese in locazione o debbano da loro essere elaborate, trasformate, riparate, migliorate e simili o tenute in deposito in relazione ad un contratto di deposito o ad un contratto di mandato ad acquistare o vendere.

Il regolamento specifico in materia ha poi delineato che al fine di valutare se l’attività in conto proprio costituisce attività accessoria, occorre utilizzare i seguenti parametri:

  1. le cose da trasportare per le loro caratteristiche merceologiche abbiano stretta attinenza con l'attività principale dell'impresa;
  2. l'insieme dei veicoli da adibire al trasporto di cui trattasi abbia una porta utile complessiva non superiore a quella necessaria per soddisfare le esigenze dell'attività principale dell'impresa;
  3. i costi dell'attività di trasporto non costituiscano la parte preponderante dei costi totali dell'attività dell'impresa;

Tutte le imprese che intendano acquistare degli autoveicoli aventi massa complessiva superiore ai 6000kg, per trasportare i propri prodotti o prodotti soggetti alla propria lavorazione, devono essere dotati di licenza trasporto merci in conto proprio. Sono esenti dall’obbligo di licenza trasporto conto proprio gli autoveicoli ad uso speciale, come per es. autoveicoli muniti di scala mobile, ecc..

  • Iscrizione alla Camera di Commercio di Bolzano con data d’inizio attività
  • Il tipo di veicolo, per il quale si chiede la licenza, deve essere attinente all’attività dell’impresa, in proprietà o in leasing;
  • Per il rilascio della licenza di trasporto merci in conto proprio per veicoli con portata utile (carico) superiore alle 3000kg l'impresa deve dimostrae la neccesità (vedi documenti richiesti)

  • Domanda di rilascio licenza trasporto merci conto proprio (mod.CP1-I) compilata in tutte le sue parti e firmata
  • In caso di licenza per veicoli di portata utile superiore a 3000 kg è previsto il parere dell’Ufficio e in aggiunta a quanto indicato sopra devono essere presentati i seguenti documenti:
  1. dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (mod.CP1.2-I) relativa all’ultima dichiarazione dei redditi ed inoltre un bilancio provvisorio riferito al periodo successivo redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio e contenente le stesse voci;

    Nel caso di imprese di nuova costituzione, che non abbiano presentato alcuna dichiarazione dei redditi, è richiesto il bilancio provvisorio riferito al periodo di attività svolta, redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio (mod.CP1.2-I).
  2. il bilancio provvisorio riferito al periodo successivo all'ultima dichiarazione dei redditi, redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio (mod.CP1.2-I);
  3. relazione del richiedente che giustifichi l’impiego del veicolo, possibilmente documentata;

qualora la richiesta si riferisca al rilascio in via definitiva di una licenza già rilasciata in via provvisoria, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà relativa all’ultima dichiarazione dei redditi ed il bilancio provvisorio riferito al periodo successivo redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio e contenente le stesse voci; si informa che per il ritiro della licenza definitiva dovrà essere consegnata in sostituzione quella provvisoria.

Un’impresa di nuova costituzione che non abbia presentato alcuna dichiarazione dei redditi deve presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (Mod. CP1.2-I) contenente i dati del bilancio provvisorio per il periodo di attività svolta.

  • Versamento:c/c 4028 Dipartimento trasporti terrestri-imposta di bollo-Roma € 32,00 Versamento: c/c 401398 Prov. aut. Bolzano-Tesoreria-Ufficio Motorizzazione- diritti di segreteria € 10,33 ;

È possibile pagare tramite bollettino postale oppure presso il Servizio sportello della Ripartizione mobilità - Via Renon 12 "RIBO Center", Bolzano - (in contanti o con bancomat/carta di credito, codice di pagamento M22).

  • Art. 32 della legge N. 298 del 6 giugno 1974
  • Art. 83 del decreto legislativo N. 285 del 30 aprile 1992 del codice della strada.

Inoltre, se l’impresa svolgesse l’attività di:

  • estrazione minerali o cava: deve presentare copia dell’autorizzazione e disciplinare per l’apertura della cava;
  • produzione calcestruzzo: deve presentare documentazione attestante la disponibilità dell’impianto di calcestruzzo, in tal caso il relativo valore della produzione deve essere indicato separatamente;
  • scavi e movimento terra: deve presentare documentazione attestante la disponibilità di macchine operatrici;

L’Ufficio si riserva di chiedere eventualmente ulteriore documentazione.

Importante: Se la richiesta di rilascio licanze sarà accolta, dovrà essere presntata entro sei mesi la domanda di immatricolazione del veicolo.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 23/04/2020)

Ente competente

Ufficio Motorizzazione
Palazzo 3b, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 54 50
0471 41 54 51
E-mail: Lidia.Rossi@provincia.bz.it Rossi Lidia
Harald. Rabanser@provincia.bz.it Rabanser Harald
PEC: kraftfahrzeugamt.motorizzazione@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Palazzo 3b, Piazza Silvius Magnago 3, BOLZANO

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 09.00 alle ore 12.00
Giovedì: dalle ore 08.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30

Scadenze

Dalla data di presentazione della domanda si hanno 15 giorni per integrare i documenti mancanti.