Autorizzazione e accreditamento dei servizi sociali e socio-sanitari

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La Provincia autorizza e accredita ai sensi della normativa provinciale vigente, i servizi sociali e socio-sanitari domiciliari, semiresidenziali e residenziali, gestiti dagli enti gestori dei servizi sociali.

L’accreditamento consiste in una valutazione professionale, sistematica e periodica, mirante a garantire l’appropriatezza e il miglioramento continuo dei servizi sociali e socio-sanitari.

L’accreditamento è condizione essenziale per accedere al finanziamento pubblico, compresa la stipula di convenzioni o altro tipo di accordi contrattuali.

L’accreditamento non costituisce vincolo per gli enti pubblici a stipulare convenzioni o accordi contrattuali con gli enti erogatori di servizi accreditati.

Per tutti quei servizi sociali e socio-sanitari per i quali non è già prevista un’autorizzazione secondo una normativa specifica, i criteri di accreditamento valgono anche ai fini del rilascio dell’autorizzazione al funzionamento.

I criteri ed i moduli di domanda per l'autorizzazione ed accreditamento dei servizi sociali e socio-sanitari si differenziano per le seguenti aree:

  1. area anziani
  2. area assistenza domiciliare
  3. area disabilità
  4. area minori

Per maggiori informazioni, per scaricare la modulistica e per le persone di riferimento, vedasi i relativi servizi a seconda dell'area di appartenenza.

Presso la Ripartizione Politiche sociali è istituito il Registro dei servizi sociali e sociosanitari accreditati.  

Il rilascio dell’accreditamento è subordinato all’accertamento della rispondenza del servizio alla pianificazione sociale provinciale, definita in base al fabbisogno complessivo, alle priorità programmatiche e alla distribuzione territoriale dei servizi esistenti, anche al fine di garantire l’accessibilità agli stessi e valorizzarne le aree di insediamento prioritario.

L’autorizzazione e l’accreditamento presuppongono il possesso dei seguenti criteri generali:

  • devono essere rispettate le norme vigenti in materia di: sicurezza e tutela della salute sul lavoro, igiene e barriere architettoniche.

La domanda di accreditamento è presentata alla Ripartizione Politiche sociali, gli appositi moduli sono reperibili presso gli Uffici competenti.

L'uso del servizio è gratuito.

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 09/10/2018)

Ente competente

24. Politiche sociali
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 82 74 Lorella Franchi
Fax: 0471 41 82 19
E-mail: Lorella.Franchi@provincia.bz.it Lorella Franchi
PEC: soziales.politichesociali@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/famiglia-sociale-comunita

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

  • Il provvedimento accreditamento è rilasciato entro 180 giorni dal ricevimento della domanda.
  • L’accreditamento ha validità massima di cinque anni.

  • L’accreditamento è rinnovabile previa presentazione di apposita domanda almeno 60 giorni prima della scadenza dell’accreditamento in essere.
  • Servizi di nuova apertura, presentata la domanda di accreditamento, ricevono un accreditamento provvisorio per il tempo necessario alla verifica dell’attività svolta e della qualità erogata