Assistenza economica sociale

Un servizio dei distretti sociali

Descrizione generale

L’assistenza economica sociale è una competenza dei distretti sociali.

Alle famiglie ed alle persone singole che dispongono di un reddito insufficiente è concesso un aiuto finanziario. Contemporaneamente è offerta anche consulenza ed assistenza per il superamento della situazione di bisogno.

Le varie prestazioni dell'assistenza economica sociale (ai sensi del Decreto del Presidente della Giunta provinciale 11 agosto 2000, n. 30, nella sua vigente versione) sono:

  1. Reddito minimo di inserimento
  2. Contributo al canone di locazione e per le spese accessorie
  3. Prestazione specifica
  4. Assegno per le piccole spese personali
  5. Continuità della vita familiare e domestica
  6. Spese di accompagnamento o di trasporto
  7. Vita indipendente e partecipazione sociale
  8. Acquisto e adattamento di veicoli
  9. Adattamento di veicoli per familiari
  10. Servizio di telesoccorso e telecontrollo
  11. Anticipazione dell'assegno di mantenimento a tutela del minore (legge provinciale 3 ottobre 2003, n. 15)
  12. Contributo per l’equa indennità per l’amministrazione di sostegno

Hanno accesso alle prestazioni dell’assistenza economica sociale le seguenti persone, purché aventi dimora stabile e ininterrotta da almeno dodici mesi in provincia di Bolzano prima della presentazione di ogni domanda:

  • i cittadini italiani;
  • i cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea;
  • i cittadini di paesi terzi, titolari di un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, rilasciato in Italia;
  • i titolari dello status di rifugiato;
  • i titolari dello status di protezione sussidiaria.

Hanno altresì accesso alle prestazioni di assistenza economica sociale le seguenti persone, dopo cinque anni di dimora stabile e ininterrotta residenza in provincia di Bolzano, qualora legalmente soggiornanti nel territorio nazionale:

  • i cittadini di Paesi terzi;
  • gli apolidi.

Ricorsi: Contro la decisione dell'ente, ed entro 45 giorni dalla comunicazione, può essere presentato ricorso gerarchico per motivi di legittimità - ai sensi dell'articolo 9 della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17 e dell'articolo 4 della legge provinciale 30 aprile 1991, n. 13 - alla Sezione ricorsi - Ripartizione Politiche sociali.      

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 27/03/2020)

Ente competente

Assistenza economica sociale
Via S. Giacomo 8, 39049 Vipiteno
Telefono: 0472 72 60 00
Fax: 0472 72 60 66
E-mail: distretto.sociale@wipptal.org
Website: http://www.wipptal.org/system/web/default.aspx?sprache=3

Scadenze

È possibile rivolgersi in qualsiasi momento al competente Distretto sociale - Servizio di assistenza economica per fare domanda.

Per le prestazioni di assistenza economica sociale, se la domanda è presentata entro il 20° giorno del mese, la prestazione viene erogata con decorrenza dal primo giorno dello stesso mese, se la domanda è presentata dopo il 20° giorno del mese, la prestazione viene erogata con decorrenza dal primo giorno del mese successivo.