Residenza - Anagrafe degli Italiani residenti all'estero (AIRE)

Un servizio dei comuni dell'Alto Adige

Descrizione generale

Nell'anagrafe degli italiani residenti all'estero (A.I.R.E.) sono registrati i cittadini italiani che hanno stabilito la loro residenza all'estero. Soggiorni stagionali e soggiorni di durata non superiore a dodici mesi non danno luogo ad iscrizione nell'anagrafe degli italiani residenti all'estero.

I cittadini italiani che trasferiscono la loro residenza da un comune italiano all'estero devono farne dichiarazione all'ufficio consolare della circoscrizione di immigrazione entro novanta giorni dalla immigrazione. Copia della dichiarazione è trasmessa dall'ufficio consolare al Ministero dell'interno e all'ufficio anagrafe del comune di provenienza che provvede poi all'iscrizione della persona nell'A.I.R.E. e alla contestuale cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente (A.P.R.) Se il trasferimento concerne tutta la famiglia la dichiarazione può essere resa dal capo famiglia o da un componente maggiorenne della famiglia.

Il cittadino residente all'estero continua a conservare il diritto di voto nel suo comune di provenienza e può inoltre chiedere all'ufficio anagrafe il rilascio della carta d'identità, del passaporto e delle altre certificazioni anagrafiche (con indicazione però dell'indirizzo all'estero). Il certificato di cittadinanza viene invece rilasciato dal competente ufficio consolare all'estero.

Ogni cambio di residenza o abitazione deve essere dichiarato entro novanta giorni all'ufficio consolare nella cui circoscrizione si trova la nuova residenza o la nuova abitazione per potere effettuare le necessari registrazioni nell'anagrafe degli italiani residenti all'estero.

La cancellazione dall'A.I.R.E. viene effettuata a seguito del ritrasferimento del cittadino in un comune italiano oppure per irreperibilità o per la perdita della cittadinanza italiana oppure per morte. Per ottenere la cancellazione dall'A.I.R.E. dopo il ritrasferimento in un comune italiano, l'interessato deve semplicemente rivolgersi all'ufficio anagrafe competente e rendere la relativa dichiarazione. L'ufficio anagrafe provvede quindi a cancellare la persona dall'A.I.R.E. e alla contestuale iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente (A.P.R.).

Il richiedente deve soggiornare per un periodo superiore a dodici mesi all'estero.

Carta di Identità o altro documento di riconoscimento

Esenti.

  • Legge del 27 ottobre 1988, n.470
  • Decreto del Presidente della Repubblica del 6 settembre 1989, n.323

Si prega di considerare le informazioni fornite dal proprio Comune.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 23/12/2019)

Ente competente

Comune di Nova Levante
Via Roma n. 57, 39056 Nova Levante
Telefono: +39 0471 613114
Fax: +39 0471 613285
E-mail: info@nova-levante.eu
Website: http://www.nova-levante.eu

Scadenze

La dichiarazioni di voler trasferire la propria residenza all'estero dev'essere resa all'ufficio consolare competente entro 90 giorni dall'espatrio. La richiesta di iscrizione all'AIRE dopo la scadenza del predetto è comunque ammissibile e comporta la regolarizzazione della posizione anagrafica del richiedente.