Agevolazione all'economia - Internazionalizzazione a partire dal 01/01/2015

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Con deliberazione della Giunta provinciale n. 298 dd. 17/03/2015 sono state approvate nuove misure volte a favorire l'internazionalizzazione delle aziende; le stesse valgono a partire dal 01/01/2015.

Possono accedere alle agevolazioni per l’internazionalizzazione le imprese iscritte, secondo gli ordinamenti vigenti, nel registro delle imprese della Camera di Commercio di Bolzano e che svolgono un’attività economica in provincia di Bolzano.

Il settore del turismo è escluso dalle agevolazioni.

Presentazione domanda: Modulo

Approvazione e liquidazione agevolazione: Modulo 

La domanda deve essere provviste di marca da bollo da 16,00 €.

Sono ammessi ad agevolazione solo i progetti che riguardano aziende ubicate sul territorio della provincia di Bolzano e che hanno una ricaduta diretta sulle stesse .

1. Analisi di mercato

Realizzazione di studi e ricerche nonché fornitura di consulenze da parte dei servizi di consulenza, delle strutture di ricerca o delle università, finalizzati all’acquisizione di informazioni utili alla conoscenza e alla penetrazione sui mercati esterni e interni al mercato comune europeo.

Spesa massima ammissibile: 20.000,00 € per singolo progetto

2. Progetti di  penetrazione del mercato e iniziative di prodotto

Per un periodo massimo di 12 mesi sono ammessi ad agevolazione i costi per la consulenza e i servizi offerti da strutture esterne e indipendenti dall’azienda per progetti di penetrazione del mercato e per l’adeguamento dei prodotti ai mercati di destinazione.

Spesa massima ammissibile: 40.000,00 € per singolo progetto

La durata dell’incarico non può superare i 12 mesi.

3. Partecipazione a esposizioni e manifestazioni fieristiche:

a) È ammessa la partecipazione a esposizioni e manifestazioni fieristiche che si svolgono fuori provincia di Bolzano, nonché alle seguenti fiere che si tengono a Bolzano:

·           Alpitec, Prowinter

·           Klimahouse, Klimaenergy, Klimamobility, Klimainfisso

·           Interpoma

·           Hotel

·           Viatec e Civilprotec

b) Sono ammesse le seguenti spese:

·           affitto dell’area

·           costi per noleggio e allestimento stand

·           montaggio e smontaggio stand

·           tasse d’iscrizione e partecipazione

4. Polizze di assicurazioni di crediti all’esportazione

Il limite minimo di spesa ammessa per singolo progetto è di 2.000 euro.

La spesa massima ammessa per una giornata di consulenza ammonta a 900 euro.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 05/07/2016)

Ente competente

35. Economia
Palazzo 5, via Raiffeisen 5, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 413648 Evelyn Bellante - Handwerk/artigianato
0471 413654 Edith Tauber - Handwerk/artigianato
0471 413712 Maria Teresa Cerminara - Industrie und Gruben/industria e cave
0471 413708 Emilianna Tornatore - Industrie und Gruben/industria e cave
0471 413767 Elena Larcher - Dienstleistung/servizi
0471 413763 Elisabeth Gallmetzer - Handel/commercio
Fax: 0471 41 36 13
E-mail: economia@provincia.bz.it
PEC: industrie.industria@pec.prov.bz.it
handel.commercio@pec.prov.bz.it
handwerk.artigianato@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/economia

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: dalle 9.00 alle 12.00

Giovedì: dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30

L'Ufficio artigianato offre un servizio di consulenza nei seguenti comprensori di valle.

  • Val Pusteria 1. giovedí del mese
    14.30 - 16.30
    Comunità Comprensoriale Val Pusteria
    Brunico - piazza Cappuccini 3/f
    Tel. 0474 412939
  •  Alta Val d’Isarco 2. mercoledí del mese
    14.30 - 16.30
    Comune di Vipiteno - Cittá nuova 21
    Tel. 0472 723700

Scadenze

È ammessa la presentazione di una domanda di agevolazione all’anno per ciascun progetto.

Le domande possono essere presentate presso gli uffici provinciali competenti entro il 31 agosto 2016.

Le domande di agevolazione corredate da preventivi dettagliati e cronoprogramma devono essere presentate prima dell’emissione del documento di spesa (fatture e note onorario) e prima di ogni pagamento. In caso contrario il progetto non sará ammesso all’agevolazione.