Agevolazioni ricerca - Agevolazioni economiche ad università, strutture di alta formazione e di ricerca scientifica

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Nella legge provinciale del 30 novembre 2004, n. 9, è ancorato il diritto al finanziamento di università, strutture di alta formazione e di ricerca scientifica.

I criteri e le modalità per la concessione di agevolazioni economiche sono stati approvati dalla Giunta provinciale il 15 dicembre 2008 e determinano la procedura per la concessione di contributi per concorrere al finanziamento alla gestione di strutture di alta formazione o di ricerca scientifica e per la concessione di contributi per investimenti.

Inoltre i criteri determinano le modalità per il sostegno di iniziative, attività e progetti eseguiti, nell’interesse della Provincia, da università con sede nel territorio nazionale o in paesi dell’area culturale tedesca.


Tipologie delle agevolazioni

  • Contributi ordinari: Contributi concessi alle strutture di alta formazione o di ricerca scientifica per la gestione ordinaria e per la realizzazione del programma annuale di attività
  • Contributi straordinari: Contributi per investimenti
  • Contributi integrativi: Contributi che integrano i contributi ordinari o straordinari in precedenza concessi
  • Contributi per progetti: Contributi per progetti (programmi innovativi che richiedono un notevole lavoro di sviluppo, interventi che sono finalizzati alla promozione del centro scientifico „Alto Adige“ e che contribuiscono allo sviluppo della Provincia di Bolzano come tale e delle Strutture presenti sul territorio e che aprono nuove potenzialità di sviluppo alla stessa)

Possono essere concessi contributi:

  • alla Libera Università di Bolzano
  • all’Accademia Europea di Bolzano
  • allo Studio teologico accademico di Bressanone
  • alla scuola superiore di sanità “Claudiana”
  • al Conservatorio Musicale „Claudio Monteverdi“
  • ad altre strutture di alta formazione o di ricerca scientifica, pubbliche o private, aventi sede nel territorio provinciale
  • alle università ed enti di ricerca scientifica nazionali o del mondo culturale di lingua tedesca che svolgono attività nell’interesse della Provincia.

Alla domanda di concessione di contributi per le attività e la gestione va allegata la seguente documentazione:

  • un dettagliato piano di spesa
  • un differenziato piano di finanziamento, con esatta indicazione dei mezzi propri e/o delle entrate
  • una esaustiva descrizione delle attività e dei progetti eseguiti e/o programmati
  • se viene inoltrata la domanda di contributo per la prima volta una copia dello statuto e dell’atto costitutivo.

Alla domanda di concessione per contributi per investimenti va allegata la seguente documentazione:

  • documentazione esplicativa riguardante gli investimenti programmati, come piante, relazione tecnica, descrizione delle attrezzature, ecc.
  • un dettagliato piano di spesa
  • un differenziato piano di finanziamento con esatta indicazione dei mezzi propri e/o delle entrate
  • ulteriore documentazione come contratti di locazioni, deliberazione della Giunta comunale, destinazione d’uso dell’edificio e dei locali, ecc.

In caso di lavori di costruzione e di risanamento le spese preventivate devono essere certificate tramite una relazione tecnica sottoscritta dal direttore dei lavori.

Alla domanda deve essere allegato una marca da bolla nell'ammontare di euro 16,00.

Possono essere concessi contributi per le spese riguardanti sia la gestione che le attività fino all’ 80% della spesa ammessa.

Le spese ammissibili sono:

  • spese correnti di gestione: locazioni, energia elettrica, riscaldamento, pulizia e altre spese di gestione, telefono, piccole manutenzioni ordinarie, consulenze contabili e fiscali, assicurazioni e software, trasporto e gestione automezzi, libri, giornali, riviste, media, arredamenti, istrumenti, materiali ed attrezzature e altre spese connesse direttamente all’attività svolta
  • spese per personale: stipendi, trattamenti di fine rapporto, imposte, oneri sociali, assicurazioni, indennità ed aggiornamenti professionali, incarichi a referenti e lavoratori autonomi, rimborsi per missioni, viaggi, vitto e alloggio

Possono essere concessi contributi per gli investimenti fino all’80% della spesa ammessa.

Per quanto concerne gli investimenti possono essere concessi contributi per:

  • l’acquisto, la costruzione, la ristrutturazione e la manutenzione straordinaria delle strutture che fungono da sede del richiedente
  • l’acquisto di arredamenti ed attrezzature, necessarie per l’uso delle strutture e per lo svolgimento delle attività
  • l’acquisto di apparecchiature audiovisive o informatiche, necessarie per lo svolgimento dei compiti istituzionali e delle attività da svolgere
  • l’acquisto e/o assorbimento di valori materiali e immateriali utili per l’inizio o la continuazione dell’attività delle istituzioni.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 09/01/2017)

Ente competente

34.0.1. Servizio Ricerca e Università
Palazzo 5, via Raiffeisen 5, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 413724 Dr. Laura Cherchi
0471 413715 Dr. Elisa Sixt
0471 413734 Dr. Adriano Esposti
Fax: 0471 41 36 14
E-mail: innovazione.universita@provincia.bz.it
PEC: innovation.research@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/innovazione-ricerca/innovazione-ricerca-universita

Scadenze

Termine di presentazione per contributi ordinari:      31 gennaio 2017 

Domande per contributi straordinari, integrativi o per progetti possono essere inoltrate in qualsiasi momento dell’anno.

Presentazione domanda:
Presso la Ripartizione 34 - Servizio Ricerca e Universitá

Via Raiffeisen 5
39100 Bolzano

Per le domande inoltrate mediante posta, vale la data del timbro dell’ufficio postale accettante.