Cultura italiana - Vantaggi economici per la promozione di cinema e media

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

L'Ufficio Educazione permanente, biblioteche e audiovisivi concede vantaggi economici alle organizzazioni, imprese di produzione audiovisiva e cinematografica ed esercenti cinematografici per la promozione di cinema e media.

Possono ottenere vantaggi economici le organizzazioni, le imprese di produzione audiovisiva e cinematografica e gli esercenti cinematografici ai sensi della legge provinciale 27 luglio 2015, n. 9.

Per i contributi per progetti sono da presentare i seguenti documenti:

  • presentazione del richiedente
  • relazione illustrativa contenente un piano dettagliato del progetto filmico e indicazione del luogo di svolgimento
  • preventivo di spesa dettagliato e piano di finanziamento relativi al progetto, con indicazione delle diverse entrate e della quota sostenuta in proprio
  • cronoprogramma ai sensi dell'art. 9 della LP n. 1/2002 e successive modifiche
  • dettagliato preventivo acquisito presso imprese di produzione audiovisiva e cinematografica
  • dichiarazione a cura del/della legale rappresentante del richiedente attestante: la sussistenza dei presupposti e dei requisiti prescritti dalla legge e la consapevolezza delle sanzioni previste in caso di dichiarazioni non veritiere; gli uffici o gli enti presso i quali sono state o saranno presentate altre istanze di agevolazione per le medesime iniziative ed  i relativi importi; solo per le organizzazioni: atto costitutivo e statuto

 Per i sussidi sono da presentare i seguenti documenti:

  • dichiarazione a cura del/della legale rappresentante del richiedente attestante: la sussistenza dei presupposti e dei requisiti prescritti dalla legge e la consapevolezza delle sanzioni previste in caso di dichiarazioni non veritiere; i comuni, le sale cinematografiche pubbliche o i cinema all'aperto pubblici, nochè gli estremi della licenza del cinema nei quali i film saranno proiettati (nel caso di esercenti cinematografici); i comuni, le sale cinematografiche pubbliche o i cinema all'aperto pubblici, le eventuali altre sale debitamente autorizzate, nonchè gli estremi dell'agibilitá della sala, nei quali i film saranno proiettati (nel caso di organizzazioni); il numero dei film di qualità di cui è programmata la proiezione nell'anno corrente
  • dichiarazione de minimis del/la legale rappresentante del richiedente
  • solo per le organizzazioni: atto costitutivo e statuto

Alla domanda deve essere applicata una marca da bollo di € 16,00.

Le ONLUS e le associazioni iscritte nel registro del volontariato provinciale sono esentate dal pagamento del bollo

I vantaggi economici vengono regolamentati dalla legge provinciale 27 luglio 2015, n. 9 e relativi criteri di finanziamento

(Ultimo aggiornamento del servizio: 10/08/2017)

Ente competente

15.2. Ufficio Educazione permanente, biblioteche ed audiovisivi
"Edificio Plaza", via del Ronco 2, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 411249 Responsabile concessione contributi
0471 411245 Responsabile liquidazione contributi
0471 411255 Responsabile concessione e liquidazione sussidi
Fax: 0471 41 12 59
E-mail: educazione.permanente@provincia.bz.it
PEC: educazionepermanente@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/arte-cultura/cultura/

Orario d'ufficio:

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00.

Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.

Scadenze

La domanda va inoltrata entro il 31 gennaio di ogni anno.

In casi motivati le domande possono essere presentate anche nel corso dell'anno, preferibilmente entro il 30 settembre.