Sistemi di ricarica per veicoli elettrici: Contributi per enti pubblici e associazioni

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La Provincia concede contributi per:

  1. l’acquisto e l’installazione di sistemi di ricarica per veicoli elettrici, inclusi gli ibridi plug-in, e gli eventuali costi per uno specifico allacciamento elettrico;
  2. la messa a disposizione di sistemi di ricarica per veicoli elettrici, inclusi gli ibridi plug-in, per mezzo di un contratto di servizio, compreso un eventuale specifico allacciamento elettrico; i contratti devono avere una durata almeno triennale e prevedere, alla loro scadenza, l’acquisto della proprietà del bene agevolato;
  3. l’allacciamento e l’installazione di una o più stazioni di ricarica se queste ultime sono messe a disposizione a titolo gratuito.

Per sistemi di ricarica si intendono le stazioni di ricarica che non vengono utilizzate a scopo commerciale e che sono adibite esclusivamente alla ricarica dei veicoli elettrici.

Possono ottenere contributi privati (servizio online), enti pubblici e organismi di diritto pubblico, associazioni e altre organizzazioni che non svolgono attività imprenditoriale.
I beneficiari dei contributi devono avere rispettivamente la residenza oppure la propria sede in provincia di Bolzano e avere la disponibilità di un posto auto per l’installazione di un sistema di ricarica in provincia di Bolzano.

È concesso un contributo dell’ottanta per cento della spesa ammessa, per un importo massimo di 1.000,00 euro per ogni sistema di ricarica.
Ai privati possono essere concessi contributi per un massimo di tre sistemi di ricarica.

L’installazione a regola d’arte deve essere attestata tramite dichiarazione di conformità ai sensi di legge.

Per enti pubblici e organismi di diritto pubblico, associazioni e altre organizzazioni che non svolgono attività imprenditoriale valgono i seguenti requisiti:

  • sede in provincia di Bolzano;
  • disponibilità di un posto auto in provincia di Bolzano.

  • modello per la domanda di contributo
  • preventivi di spesa o un elenco dettagliato degli investimenti programmati
  • copia di un documento di identità in corso di validità se la domanda viene presentata in forma cartacea

imposta di bollo da 16,00 € (se non esente ai sensi del D.P.R. 633/72)

Avvertenze
La domanda deve essere presentata prima della realizzazione dell’investimento, dell’emissione delle fatture, anche di acconto, della stipula dei contratti e dell’effettuazione di qualsiasi pagamento, pena l’esclusione dall’agevolazione dell’intero investimento.
La domanda deve essere corredata da preventivi di spesa o da un elenco dettagliato degli investimenti programmati.

Obblighi
I beneficiari si obbligano a non mutare la destinazione economica dei beni oggetto del contributo per tre anni dalla data di emissione dell’ultimo documento di spesa. Per il medesimo periodo i beni agevolati non possono essere alienati o dati in affitto.

Rendicontazione e liquidazione
Ai fini della rendicontazione va presentata la seguente documentazione:

  1. un elenco riepilogativo delle spese sostenute con copia delle relative fatture e dichiarazione del beneficiario/della beneficiaria, che attesta che le predette spese sono state effettivamente sostenute;
  2. la dichiarazione di conformità per l’attestazione di installazione a regola d’arte del sistema di ricarica.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 17/12/2019)

Ente competente

Ufficio Ferrovie e trasporto aereo
Palazzo 3b, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 46 40
Fax: 0471 41 46 59
E-mail: trasporti@provincia.bz.it
PEC: transport.trasporti@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/

Scadenze

  • 31 marzo
  • 31 luglio
  • 31 ottobre

La domanda di contributo può essere presentata anche dopo il 31 ottobre, ma in tal caso verrà evasa entro il 31 marzo dell’anno seguente.