Ricorso avverso la sanzione amministrativa nel settore esenzione da ticket per motivi di reddito

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Ogni anno dal primo aprile in poi cittadine e cittadini possono presentare una dichiarazione sostitutiva agli sportelli dei distretti sanitari, nella quale dichiarano di essere in possesso dei requisiti per poter fruire dell’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria (cd. “ticket”) per motivi di reddito.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze controlla regolarmente se il contenuto delle dichiarazioni sul possesso dei requisiti rilasciate presso l’Azienda sanitaria coincidono con i dati risultanti dalle dichiarazioni dei redditi.

Nel caso di non-coincidenza dei dati l’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige notifica agli interessati un verbale, con il quale si accerta e si contesta la violazione di legge, nonché si comunica l’importo della sanzione amministrativa. Allo stesso tempo si comunica al cittadino la possibilità, che lui/lei, se la sanzione amministrativa si basa su un fondamento errato, può presentare un ricorso motivato per l’annullamento della sanzione amministrativa oppure una rideterminazione del suo importo.

  • Notifica di un verbale di accertamento e contestazione per aver percepito ingiustamente un vantaggio economico (esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria “ticket sanitario”) da parte dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige;

  • Sussistenza di fatto dei presupposti per il diritto all’esenzione;

Verbale di accertamento e constatazione emesso dall’Azienda Sanitaria;

Documenti che attestano la sussistenza dei presupposti per l’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria (ad es. copia della dichiarazione dei redditi);

I costi per questo servizio ammontano a 16 € (marca da bollo).

Articolo 8, comma 16 della legge 24.12.1993, n. 537 e s.m.i.;

Articolo 79, comma 1-sexies, lettere a) e b) del decreto legge 25.6.2008, n. 112, convertito con modifiche in legge 133/2008;

Decreto ministeriale 11.12.2009;

Articolo 2/bis della legge provinciale n. 17/1993;

Legge provinciale n. 9/1977.

Si ricorda che l’Amministrazione provinciale non è in possesso delle informazioni sulla situazione attuale e passata in relazione alle esenzioni da ticket delle singole persone e delle prestazioni di cui esse hanno fruito. L’Amministrazione provinciale è competente soltanto per il ricorso contro la sanzione amministrativa.

Se Lei desidera avere informazioni in generale riguardante la Sua posizione e la sanzione amministrativa, si rivolga al competente Comprensorio sanitario.

Comprensorio sanitario di Bolzano: tel. 0471/909159

Comprensorio sanitario di Merano: tel. 0473/496703

Comprensorio sanitario di Bressanone Tel. Nr. 0472/813640

Comprensorio sanitario di Brunico: Tel. Nr. 0474/586502

(Ultimo aggiornamento del servizio: 05/03/2019)

Ente competente

Ufficio Prestazioni sanitarie
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 80 70
0471 41 80 71
Fax: 0471 41 80 99
E-mail: prestazioni@provincia.bz.it
PEC: leistungen.prestazioni@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/salute

Orario d'ufficio:

Lunedí, martedí, mercoledí e venerdí: ore 9.00 - 12.00

Giovedí: ore 8.30 - 13.00 Uhr, ore 14.00 - 17.30

Per prenotare un appuntamento riguardante un ricorso per favore rivolgersi a:

Signor Simone Loro, simone.loro@provincia.bz.it, Tel. 0471/41 80 73

Signora Dagmar Gasser, dagmar.gasser@provinz.bz.it, Tel. 0471/ 41 80 79

Scadenze

Il ricorso contro la sanzione amministrativa nel settore dell’esenzione da ticket per motivi di reddito può essere presentato entro 90 gg. dalla data della notifica del verbale.