Contributo ai musei per attività ordinaria

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

I contributi per attività ordinaria possono essere concessi per la realizzazione del programma annuale (mostra permanente, mostra temporanea, manifestazioni collaterali e connessa gestione del museo o della collezione).

Possono essere sostenuti musei e collezioni che

  • non perseguano scopi di lucro,
  • dispongano di un’adeguata struttura organizzativa in provincia di Bolzano,
  • siano di interesse pubblico e prevedano per statuto compiti e finalità rispondenti alle finalità di cui alla legge provinciale n. 6/2017,
  • siano aperti al pubblico,
  • rispettino orari di apertura regolari,
  • siano conformi agli standard di qualità per musei e collezioni di cui all’articolo 9 dei presenti criteri.

  1. Domanda di contributo ai musei per attività ordinaria,
  2. Ultima chiusura dei conti o bilancio di esercizio approvato,
  3. Relazione sull’attività dell’anno precedente,
  4. Programma di attività per l’anno di riferimento e il numero di visitatori/visitatrici degli ultimi tre anni,
  5. Piano di finanziamento*,
  6. Cronoprogramma delle attività,
  7. Questionario di autovalutazione*,
  8. Inventario completo dei beni (in caso di prima domanda),
  9. Atto costitutivo e statuto (in caso di prima domanda o variazioni),
  10. Dichiarazione sulla personalità giuridica (in caso di prima domanda o variazioni)*.

*I moduli possono essere scaricati dal sito, vedi allegati.

In caso di contributi integrativi devono essere presentati una nuova relazione accompagnatoria, un nuovo preventivo di spesa, un nuovo piano di finanziamento e un nuovo cronoprogramma.

Alla domanda va allegata una marca da bollo da € 16,00
Le pubbliche amministrazioni, ONLUS e le associazioni iscritte nel registro del volontariato provinciale sono esentate dal pagamento del bollo.

Il servizio online per domande di contributo ai musei per attività ordinaria è disponibile soltanto dal 01/10 al 01/12 dell’anno precedente a quello cui si riferisce il contributo.

Ulteriori informazioni si trovano nella circolare (vedi allegati).

La Consulta museale valuta le domande presentate e propone le agevolazioni. Il direttore/la direttrice di ripartizione concede i contributi con decreto. La Ripartizione Musei Vi comunicherà per iscritto l’esito della valutazione nonché l’ammontare del contributo concesso.

I beneficiari, nell’ambito della propria attività di comunicazione, devono segnalare adeguatamente che le attività e gli investimenti sono stati realizzati con il sostegno economico della Provincia autonoma di Bolzano, Ripartizione Musei. Il logo può essere scaricato dal presente sito (vedi allegati).

Ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della legge provinciale 22 ottobre 1993, n. 17, e successive modifiche, la ripartizione provinciale competente effettua controlli a campione su almeno il sei per cento dei beneficiari.

Per l’anno 2017 l’estrazione è stata fatta il 22 novembre 2018 alle ore 8.30 presso la Ripartizione 42. Musei.

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 16/10/2019)

Ente competente

42. Musei
via Pascoli 2/a, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 68 30
E-mail: musei@provincia.bz.it
PEC: museen.musei@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provinz.bz.it/arte-cultura/musei/

Scadenze

Entro il 1° dicembre della anno precedente.

L'accesso al servizio online è possibile solo tra il 1° ottobre e il 1° dicembre.