Prenotazione per: Importazione di veicoli per cittadini NON residenti (BZ)

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Le richieste relative a immatricolazioni di veicoli provenienti dall'estero si effettuano solo su prenotazione online tramite SPID o carta dei servizi. Nella sezione di aiuto in myCIVIS trovi le informazioni al riguardo.

Per permettere l’elaborazione della pratica di importazione in un solo appuntamento è necessario mandare la documentazione richiesta (scannerizzata) al servizio sportello della Ripartizione Mobilità almeno 8 giorni prima per veicoli usati e 15 giorni prima per veicoli nuovi.

Dal 1° gennaio 2020 è possibile effettuare presso lo sportello mobilità in via Renon 12 solo l'assegnazione della targa e il rilascio della carta di circolazione (87,88 €). Per completare l'immatricolazione è necessario rivolgersi al pubblico registro automobilistico (P.R.A.) oppure a una agenzia di pratiche automobilistiche.

Al P.R.A. è necessaria la prenotazione online sul sito ACI oppure di persona presso gli uffici del P.R.A. in via della Mendola 19/A (Bolzano).

  • Veicoli, per i quali la nazionalizzazione (immatricolazione per il rilascio di targhe italiane) può essere effettuata senza visita e prova (collaudo):
    • Autovettura
    • Autocaravan con COC (certificato di omologazione comunitaria)
    • Autocarri nuovi o usati fino a 3.500 kg di peso complessivo con certificato COC (certificato di omologazione comunitaria), se il veicolo non ha subito modifiche tecniche
    • Rimorchi nuovi o usati fino a 3.500 kg di peso complessivo con certificato COC (certificato di omologazione comunitaria), se il veicolo non ha subito modifiche tecniche
    • Ciclomotore
    • Motociclo

Le procedure e i documenti elencati nel seguito si limitano all’importazione di veicoli dagli Stati membri dell’UE, poiché solo per questi è stata stabilita una procedura univoca. 

Per veicoli importati da Stati non appartenenti all’Unione Europea bisogna rivolgersi al Centro Revisioni Veicoli della Provincia (centrorevisioni@provincia.bz.it).

Veicoli soggetti a visita e prova (collaudo):

  • Veicoli con revisione scaduta da più di 24 mesi (2 anni)
  • Veicoli con massa complessiva superiore a 3.500 kg con esclusione di veicoli nuovi di fabbrica muniti di COC (certificato di omologazione comunitaria)
  • Autocarri privi di omologazione europea (visibile per esempio alla lettera K della carta di circolazione estera “Teil 1”)
  • Rimorchi privi di omologazione europea
  • Autocaravan derivanti da veicoli con carrozzeria multiuso (AF), furgone (FO) oppure familiare (AC) vedi COC (certificato di omologazione comunitaria)
  • Veicoli muniti di impianto a GPL o metano
  • Veicoli di prima immatricolazione americana
  • Veicoli che vengono adibiti a noleggio con conducente oppure a taxi

Veicoli per i quali è necessario chiedere un parere al Centro Revisioni Veicoli della Provincia:

  • per veicoli modificati con relative annotazioni nelle righe descrittive (abbassamento, sospensioni, allargamento carrozzeria, Spoiler, barra duomi, filtro aria XY, marmitta, aggiunta pneumatici, ...)

Gancio di traino: vedesi sotto in ulteriori informazioni.

Veicoli di competenza del C.P.A. (Centro Prove Autoveicoli):

  • Macchine agricole
  • Macchine operatrici
  • Ciclomotori privi di omologazione europea o italiana

1. Veicoli nuovi ovvero mai immatricolati.

  • Fattura
  • COC (Certificato di omologazione comunitaria) in originale
  • Modello F24 con il versamento effettuato dell’IVA di legge sull’importo senza IVA riportato nella fattura estera
  • Dichiarazione di acquisto diretto scaricabile qui
  • Carta d'identità italiana
  • Codice fiscale

2. Veicoli fiscalmente nuovi ovvero già immatricolati in uno Stato Membro dell’Unione Europea da meno di 6 (sei) mesi e/o con meno di 6.000 km.

  • Fattura emessa da un rivenditore, concessionario o ditta a nome della persona a cui si vuole immatricolare l'auto
  • Contratto di compravendita, solo se l'acquisto avviene tra privati
  • Carta di circolazione estera (solitamente composta da parte I e II)
  • COC (Certificato di omologazione comunitaria) in originale o copia
  • Modello F24 con il versamento effettuato dell’IVA di legge sull’importo senza IVA riportato nella fattura estera
  • Dichiarazione di acquisto diretto scaricabile qui
  • Carta d'identità italiana
  • Codice fiscale

3. Veicoli usati ovvero già immatricolati in uno Stato Membro dell’Unione Europea da almeno 6 (sei) mesi e con almeno 6.000 km.

  • Fattura emessa da un rivenditore, concessionario o ditta a nome della persona a cui si vuole immatricolare l'auto
  • Contratto di compravendita, solo se l'acquisto avviene tra privati
  • Carta di circolazione estera (solitamente composta da parte I e II)
  • COC (Certificato di omologazione comunitaria) in originale o copia, oppure nel caso di importazione dalla germania, un documento dei dati tecnici del veicolo per l'esportazione in italia emesso da un ente autorizzato (p.es. TÜV) e timbrato dal Landratsamt di zona
  • Dichiarazione di acquisto diretto scaricabile qui
  • Carta d'identità italiana
  • Codice fiscale

Per le persone fisiche valgono i punti 1, 2, 3 sopra elencati.

Per le ditte valgono i punti 1, 2, 3 sopra elencati e inoltre va presentata la documentazione fiscale e tecnica presso l’ufficio competente per zona dell’Agenzia delle Entrate al fine di ottenere il nulla osta per la nazionalizzazione del veicolo. Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Agenzia delle Entrate.

  1. Autovetture importate nuove,con IVA già versata
    1. Per immatricolazione costi: 89,88€
    2. Per Imposta Provinciale di trascrizione IPT: 151,00€
    3. Diritti PRA: 59,00€
  2. Autovetture importate usate
    1. Per immatricolazione costi: 89,88€
    2. Per Imposta Provinciale di trascrizione IPT
      • Fino a potenza motore di 53 kW: 151,00€
      • Oltre 53 kW: 3,51€ pro kW
    3. Diritti PRA: 59,00€
  3. Motocicli importati
    1. Per immatricolazione costi: 64,79€
    2. Diritti PRA: 59,00€
  4. Rimorchi (< 3,5 t): 66,94 €
  5. Ciclomotori (50cc): 55,78 €

Attualmente si può effettuare il pagamento allo sportello in Via Renon 12 a Bolzano – in contanti oppure con Bancomat.

Solo per la documentazione d’origine in lingua tedesca non è richiesta la traduzione in lingua italiana, mentre per le altre lingue la norma prevede la consegna di una traduzione ufficiale in italiano o tedesco.

Se le targhe di transito sono ancora valide, devono essere consegnate all'immatricolazione.

Riconoscimento gancio traino
Il dispositivo di gancio traino viene riconosciuto all'atto della nazionalizzazione del veicolo in Italia solo nei seguenti casi:

  • Annotazione sul COC (Certificato di omologazione comunitaria)
  • Annotazione sulla carta di circolazione estera (p.es. Zulassungsbescheinigung Teil I)
  • Dichiarazione dati tecnici integrativi della carta di circolazione estera la quale deve essere convalidata dall'ufficio competente in Germania p.e. il “Landratsamt”
  • Dichiarazione della casa costruttrice estera del veicolo, con la firma ed i poteri di firma certificati da atto notarile
  • Dichiarazione dell'importatore ufficiale italiano

Tali documenti devono riportare il numero di omologazione europea (p.es. E11-011945).

Riconoscimento di pneumatici in alternativa:
Questi devono essere annotati sul certificato COC (Certificato di omologazione comunitaria)  e/o nella carta di circolazione estera, oppure sul documento dei dati tecnici, il quale deve essere convalidato dall'ufficio competente (p.es. in Germania il “Landratsamt”).

(Ultimo aggiornamento del servizio: 07/05/2020)

Ente competente

38.0.1. Servizio sportello ripartizione mobilità
via Renon 12, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 35 20
0471 41 35 21
E-mail: sportello.mobilita@provincia.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lun, mar, mer, ven: ore 8.30 - 11.30

Giovedí: ore 8.30 - 15.30, (orario continuato) Bolzano, Via Renon 12. stazione a valle della funivia del Renon, servizio sportello mobilità 1. Piano.

Per la consegna della documentazione richiesta ed il pagamento della tariffa presso lo sportello in via Renon 12 a Bolzano.