Servizio di emergenza nelle scuole e scuole dell’infanzia

Descrizione generale

Nel presente servizio vengono descritte le attività previste per le scuole italiane, tedesche e ladine (basta cambiare versione della lingua del sito).

A chi è destinato il servizio di emergenza? 

Per i bambini e le bambine della scuola dell’infanzia, per gli alunni e le alunne della scuola primaria e per alunne e alunni disabili secondo la legge 104/1992 di tutti  i gradi scolastici delle scuole in lingua italiana, tedesca e delle valli ladine.    

Cosa bisogna fare? 

Leggere attentamente la seguente descrizione, quindi scaricare l'apposito modulo, compilarlo e inviarlo via e-mail alla struttura desiderata (gli indirizzi si trovano nel modulo).

Quando inizia il servizio di emergenza e quali sono i tempi del servizio? 

Per le scuole tedesche e ladine, il Servizio di emergenza inizerà il 18 maggio e si concluderà il16 giugno 2020 compreso.

Per le scuole italiane, l’iscrizione al Servizio di emergenza copre l'intero periodo di erogazione,  l'inizio verrà comunicato al più presto e si concluderà il 16 giugno 2020 compreso.

Viene offerto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 12.30. 

Chi può richiederle il Servizio di emergenza? 

I genitori o tutori possono richiedere l’ammissione dei loro figli/bambini al Servizio di emergenza

1. nei seguenti casi: 

  • non hanno altra possibilità di affidare il bambino a un genitore o a un tutore o ad altre persone adulte che vivono nella stessa famiglia, a un partner o a parenti stretti  
  • non possono usufruire dell’organizzazione flessibile dell'orario di lavoro   
  • non possono usufruire dello smart working o del telelavoro  
  • possono dimostrare di essere in servizio durante il servizio di emergenza (mattina)  

2. oppure quando si trovano in una situazione difficile, certificata dai Servizi Sociali,

3. oppure quando la bambina/il bambino o la ragazza/il ragazzo ha una grave disabilità ai sensi della legge 104/1992.  

Se ci sono troppe domande di ammissione, chi ha la priorità? 

Le domande dei genitori o tutori che soddisfano i criteri di cui al precedente paragrafo 1) sono classificate secondo le seguenti priorità:  

  • A1: Entrambi i genitori lavorano nel settore della salute pubblica, della sicurezza o dell'assistenza.  
  • A2: Entrambi i genitori lavorano nel servizio di approvvigionamento alimentare o di emergenza della scuola o della scuola dell’infanzia.  
  • B: Solo uno dei due genitori lavora nelle aree menzionate ai punti A1 e A2 e l’altro è in servizio, non ha alcuna possibilità di affidare il bambino/la bambina ad altra persona e non ha la possibilità di utilizzare/scegliere modelli di lavoro flessibili, smart working o telelavoro.  
  • C: Nessun genitore lavora nelle aree menzionate ai punti A1 e A2, ma soddisfano i criteri elencati all'art. 3 comma 1, lettere da a) a d), ovvero sono impegnati professionalmente, non hanno alcuna possibilità di affidare il bambino/la bambina ad altra persona e non hanno la possibilità di utilizzare/scegliere modelli di lavoro flessibili, smart working o telelavoro 
  • D: Uno dei due genitori è affetto da una grave disabilità ai sensi dell'articolo 3, paragrafo 3, della legge n. 104/1992, come stabilito dalla commissione medica competente, e l'altro genitore non ha la possibilità di occuparsi del bambino per motivi di lavoro, né di affidarlo ad altri. 

Le domande di ammissione sono esaminate dai responsabili delle scuole dell’infanzia e delle scuole insieme ai sindaci dei rispettivi comuni (o con persone da essi delegate). 

(Ultimo aggiornamento del servizio: 14/05/2020)

Ente competente

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige
39100 Bolzano
Telefono: Direzione Istruzione e Formazione italiana (vedi orario ufficio)
Website: http://www.provinz.bz.it/formazione-lingue/scuola-italiana Direzione Istruzione e Formazione italiana

Orario d'ufficio:

Direzione Istruzione e Formazione italiana
via del Ronco 2, 39100 Bolzano
Telefono: 
0471/411300 Direzione Istruzione e Formazione italiana
0471/411313 Direzione provinciale Scuole dell’infanzia in lingua italiana
0471/411358 - 0471/411356 Servizio Inclusione per la scuola in lingua italiana
Fax: 0471 41 13 09

E-mail: 
scuola.italiana@provincia.bz.it
direzioneprovincialescuoleinfanzia@provincia.bz.it
servizio.inclusione@provincia.bz.it