Agevolazioni per imprese in caso di calamità naturali

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Contributo straordinario a favore di imprese industriali, artigianali, turistiche, commerciali e di servizi situate in zone colpite da gravi calamità pubbliche sull’ammontare dei danni subiti e riferiti a:
•strutture murarie;
•arredamenti;
•attrezzature;
•impianti tecnici;
•costo delle merci e dei prodotti nonché delle scorte di materiali, combustibili e merci di inventario, distrutti o danneggiati.

Ai fini della determinazione del danno è computato anche il lavoro prestato dagli addetti dell’azienda per la riattivazione della stessa.

Inoltre sono ammissibili anche gli interventi di protezione e di consolidamento.

Imprese situate nelle zone colpite da gravi calamità pubbliche e delimitate con deliberazione della Giunta provinciale.

  • fotocopia di un valido documento di identitá del legale rappresentante oppure firma autenticata;
  • perizia tecnica asseverata e/o stima-valutazione dei danni;
  • dichiarazione della compagnia di assicurazione (obbligatoria solo se la ditta é coperta da garanzia assicurativa);
  • fotografie / documentazione dei danni subiti;
  • verbale ufficiale dell'evento calamitoso (Sindaco, Vigili del Fuoco, Carabinieri, ecc.) se disponibile;
  • eventuali altri documenti (inventari, registri di carico e scarico, ecc.).

La domanda in base alla Legge Provinciale n. 27/1987 deve essere provvista di una marca da bollo da € 16,00.

  • Legge provinciale 22 ottobre 1987, n. 27
    “Provvidenze straordinarie per imprese industriali, artigianali, commerciali, di servizi, alberghiere e pubblici esercizi situate in zone colpite da gravi calamità pubbliche”

Misura dell’agevolazione:

  • fino al 50% dei danni subiti;
  • per le aziende con un massimo di due dipendenti: fino al 60% dei danni subiti;
  • per le aziende distrutte per oltre il 70% oppure il cui numero degli addetti incida in misura significativa sul livello occupazionale locale: fino al 90% dei danni subiti.

In caso di danni coperti da garanzia assicurativa o di indennizzi ottenuti ad altro titolo l‘impresa beneficiaria dovrà restituire il contributo per la parte non più rapportata al danno rimasto effettivamente a carico.

L‘impresa beneficiaria è obbligata a ricostruire la propria azienda o i propri impianti. Le opere di ricostruzione devono essere ultimate entro 24 mesi dalla data di concessione del contributo. Qualora alla scadenza del predetto termine, gli uffici provinciali competenti accertassero la mancata o parziale esecuzione delle opere, il contributo erogato è corrispondentemente revocato o ridotto, ed il relativo importo deve essere restituito.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 04/12/2018)

Ente competente

35. Economia
Palazzo 5, via Raiffeisen 5, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 36 50 Elena Lucio - Handwerk/artigianato
0471 41 37 00 Claudia Busellato - Industrie/industria
0471 41 37 68 Astrid Götsch - Handel und Dienstleistungen/commercio e servizi
0471 41 37 64 Ivo Degiorgis - Tourismus/turismo
Fax: 0471 41 36 13
E-mail: economia@provincia.bz.it
PEC: handwerk.artigianato@pec.prov.bz.it
industrie.industria@pec.prov.bz.it
handel.commercio@pec.prov.bz.it
tourismus.turismo@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/economia

Orario d'ufficio:

Lunedí, martedí, mercoledí, venerdí: ore 9.00 - 12.00
Giovedí: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Le domande di contributo possono essere presentate fino alla scadenza del termine durante il quale le rispettive parti del territorio provinciale sono state dichiarate come zona colpita da grave calamità pubblica.