Vai al contenuto principale Vai alla navigazione principale Vai alla navigazione secondaria

Acquisto e vendita di ciclomotore già in circolazione alla data del 14 luglio 2006
Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Se l’acquirente è in possesso di un proprio contrassegno di identificazione (targhino) il venditore toglierà il suo contrassegno prima di cedere il ciclomotore e consegnerà all’acquirente il certificato di idoneità tecnica contenente i dati di identificazione del ciclomotore. L’acquirente provvederà ad attaccare il suo contrassegno (targhino) sul ciclomotore acquistato. In pratica non vi e’ alcun obbligo di registrazione del trasferimento di proprietà. Il targhino identifica infatti il responsabile della circolazione e non il ciclomotore e quindi può essere smontato da un ciclomotore e messo su un altro.

Se l’acquirente non è in possesso di un proprio contrassegno di identificazione (targhino) il venditore toglierà il suo contrassegno prima di cedere il ciclomotore e consegnerà all’acquirente il certificato di idoneità tecnica contenente i dati di identificazione del ciclomotore. L’acquirente invece dovrà provvedere ad immatricolare il ciclomotore munendosi così del certificato di circolazione e della targa.

L’immatricolazione può essere eseguita presso il Servizio sportello della Ripartizione mobilità, Via Renon 12, 39100 Bolzano oppure presso un’agenzia di pratiche automobilistiche.

Presupposti d'accesso

Se l’acquirente è minorenne la richiesta deve essere firmata da un genitore.

Scadenze

Per l'uso del servizio non ci sono da rispettare termini particolari.

Documenti richiesti

  • certificato di idoneità tecnica alla circolazione ,
  • documento di riconoscimento valido, se minorenne anche del genitore,
  • codice fiscale,
  • cittadini non appartenenti a Stati CEE devono esibire il permesso di soggiorno in originale oppure se dovesse essere scaduto, una fotocopia dello stesso e l’attestazione di pagamento postale del rinnovo.

Costi

  • €uro 54,34,

L'importo può essere pagato allo sportello in contanti, con bancomat o carta di credito.

Normativa

  • articolo 97 del Codice della Strada,

Altre informazioni

In caso di trasferimento di proprietà del ciclomotore, la targa resta al venditore, invece il certificato di circolazione deve essere consegnato al Servizio sportello della Ripartizione mobilità per ottenere il certificato di sospensione.

L’acquirente si presenta con una copia del certificato di sospensione per ottenere il rilascio di un nuovo certificato di circolazione con il numero di targa personale assegnatogli.

La comunicazione inoltre è obbligatoria in caso di smarrimento, furto o distruzione della targa o del certificato di circolazione.

Il ciclomotore munito di certificato di circolazione può trasportare un secondo passeggero, se il conducente è maggiorenne (18 anni) e se risulta dall’omologazione.

Ente competente

38. Mobilità
38. Mobilità

Unità organizzativa competente

38.0.1. Servizio sportello ripartizione mobilità

Indirizzo

via Renon 12, 39100 Bolzano

Telefono

0471 41 35 20
0471 41 35 21

Fax

0471 41 35 39

E-mail

sportello.mobilita@provincia.bz.it

Website

http://www.provincia.bz.it/mobilita/

Orario d'ufficio:

Servizio sportello della Ripartizione mobilità: dal lunedì al venerdì ore 08:30 alle ore 12:00; giovedì dalle ore 8:30 alle ore 16:00;

(Ultimo aggiornamento: 05/02/2014)