Vai al contenuto principale Vai alla navigazione principale Vai alla navigazione secondaria

Pendolari – contributo per spese di viaggio a favore di lavoratori dipendenti
Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Vai al servizio online

Descrizione generale

La Giunta provinciale concede, ai sensi dell’articolo 23 della legge provinciale 30 luglio 1981, nr. 24 e successive modifiche, contributi per spese di viaggio a lavoratrici e lavoratori dipendenti che per almeno 120 giorni all’anno (giorni effettivamente viaggiati nell'anno solare) devono spostarsi per motivi di lavoro dalla propria dimora abituale situata in uno stato dell'Unione Europea o in Svizzera (Regolamenti CE n. 763/2008 e n. 1201/2009) al luogo di lavoro, situato in regione, su un percorso superiore a 10 km NON servito oppure servito da mezzi del trasporto pubblico di linea, nell’utilizzo dei quali si hanno tempi di attesa di almeno 60 minuti oppure se devono spostarsi dalla propria dimora abituale al luogo di lavoro su un percorso superiore a 10 km e la più vicina fermata utile, dalla quale possono utilizzare un mezzo pubblico con un tempo d’attesa complessivo inferiore a 60 minuti dista più di 7 chilometri. In questo caso il contributo spetta solo per la distanza dalla dimora abituale alla fermata di cui sopra.

Il contributo non spetta a coloro che utilizzano mezzi gratuiti della propria azienda, che percepiscono dalla propria azienda indennità per spese di viaggio oppure qualora l’ammontare del contributo risulta inferiore a 150,00 Euro.

Il contributo viene calcolato moltiplicando l’importo di Euro 0,0389 (contributo unitario a  chilometro) per il numero di chilometri percorsi al giorno in andata e  ritorno e per il numero di giorni a cui si ha diritto.

Presupposti d'accesso

  • essere lavoratori dipendenti;
  • avere dimora abituale in uno stato dell'Unione Europea o in Svizzera (Regolamenti CE n. 763/2008 e n. 1201/2009);
  • aver lavorato e viaggiato almeno 120 giorni all’anno;
  • avere una distanza superiore a 10 km dalla dimora abituale al luogo di lavoro dove non esistono oppure dove esistono servizi del trasporto pubblico di linea;
  • avere tempi di attesa superiori a 60 minuti nell’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico cosí calcolati sommando:
    a) il tempo di attesa tra l’orario di arrivo programmato del mezzo pubblico di linea piú idoneo per raggiungere il luogo di lavoro e l’inizio del turno lavorativo;
    b) il tempo di attesa tra la fine del turno di lavoro e l’orario di partenza programmato del primo mezzo pubblico di linea piú vicino al luogo di lavoro;
    c) tempo/i di attesa per gli interscambi dei mezzi pubblici di linea sia nel percorso di andata che in quello di ritorno.

Scadenze

Con deliberazione della Giunta Provinciale n. 1174 del 29.07.2013 sono stati approvati i nuovi criteri per la concessione del contributo, che verranno applicati per le domande presentate a partire dall’anno 2014 relative all’anno 2013.

“I termini per l’inoltro delle domande di contributo per spese di viaggio a favore di lavoratrici e lavoratori dipendenti saranno comunicati prossimamente.”

Documenti richiesti

Le domande di contributo dovranno essere inoltrate esclusivamente online mediante la procedura cui si può accedere con account certificato e non certificato: clicca qui.

Egov-account non certificato: può essere richiesto online dal cittadino, senza che l'identità del cittadino o la correttezza dei dati personali forniti siano verificabili dalla pubblica amministrazione. Il  cittadino dovrá successivamente firmare la domanda presso l’Ufficio.

Egov-account certificato: è l’identità  digitale certificata del cittadino;  la  pubblica  amministrazione verifica ed autentica l'identità del cittadino.  Non necessita di un ulteriore e-gov-account anonimo e si attiva mediante la Carta dei Servizi.

Costi

Il costo della marca da bollo da 16 € verrà assolto virtualmente a seguito di autorizzazione rilasciata dalla Direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate e compensato in sede di approvazione del contributo.

Normativa

Legge provinciale del 30 luglio 1981, n. 24, articolo 23 e successive modifiche.

Altre informazioni

Con deliberazione della Giunta Provinciale n. 1174 del 29.07.2013 sono stati approvati i nuovi criteri per la concessione del contributo, che verranno applicati per le domande presentate a partire dall’anno 2014 relative all’anno 2013.

Ente competente

38. Mobilità
38. Mobilità

Unità organizzativa competente

38.2. Ufficio Trasporto persone

Indirizzo

Palazzo 3b, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano

Telefono

0471 41 54 91
0471 41 54 92

Fax

0471 41 54 99

E-mail

ContributiPendolari@provincia.bz.it

Website

http://www.provincia.bz.it/mobilita/

(Ultimo aggiornamento: 03/03/2014)