News

Sito economico Euregio, un milione per le start-up

Tirolo, Alto Adige e Trentino investono assieme per la fondazione di nuove aziende. Nasce la rete delle start-up dell'Euregio.

Nasce la rete delle start-up dell'Euregio: Zoller-Frischauf, Kompatscher e Olivi (Foto USP/mb)

Cooperazione transfrontaliera, marketing territoriale, sinergie per sfruttare al meglio i finanziamenti europei. Questi i temi al centro dell'incontro del 27 febbraio a Palazzo Widmann fra il presidente della Provincia di Bolzano, nonché assesessore all'economia, Arno Kompatscher, e i due assessori all'economia di Tirolo e Trentino, Patrizia Zoller-Frischauf e Alessando Olivi. "La collaborazione è già collaudata, come ad esempio nella formazione degli apprendisti, ma vogliamo intensificarla nei settori dove è necessario fare massa critica", ha esordito Kompatscher. Il vertice di Bolzano ha portato un primo importante risultato concreto: a partire da febbraio, infatti, le tre agenzie che si occupano di promuovere i siti economici dei territori dell'Euregio, ovvero Standortagentur Tirol, IDM Alto Adige e Trentino Sviluppo, accorperanno le proprie offerte attuali e promuoveranno la nascita di un vero e proprio sito economico Euregio.

"L'obiettivo – hanno confermato Kompatscher, Zoller-Frischauf e Olivi – è quello di creare entro la metà del 2019 una rete euroregionale di start-up con almeno 100 membri attivi e più di 60 investitori. In totale sono previsti circa 300 progetti che potrebbero portare alla nascita di 80 nuove imprese e di oltre 100 coperazioni. L'Euregio si imporrebbe così a livello europeo caratterizzandosi come territorio particolarmente fertile per la fondazione di aziende". Per raggiungere questi risultati, Tirolo, Alto Adige e Trentino metteranno sul piatto poco più di un milione di euro, nell'arco dei prossimi due anni e mezzo, a sostegno dei servizi per la nascita di nuove imprese coordinati da Standortagentur Tirol, IDM Alto Adige e Trentino Sviluppo.

Un contributo fondamentale, da questo punto di vista, arriverà da Bruxelles, dato che nell'ambito del programma Interreg Italia-Austria è previsto un finanziamento di 752mila euro dell'Unione Europea. "Nel medio periodo – hanno sottolineato i tre assessori - le misure puntano a rafforzare lo spirito imprenditoriale nell'Euregio e ad aumentare la visibilità internazionale di questo territorio come palcoscenico ideale per la creazione di imprese. Tramite l'offerta ai nuovi imprenditori all'interno dell'Euregio, i tre territori anticipano i finanziamenti e per questo garantiscono un investimento di più di un milione di euro".

I servizi già presenti grazie a Standortagentur Tirol, IDM Alto Adige e Trentino Sviluppo, saranno dunque in futuro offerti su base euregionale alle start-up, con le aziende che saranno accompagnate nell'intero percorso: dall'idea imprenditoriale allo sviluppo di un business-plan, dall'inserimento nel mercato all'ottenimento dei finanziamenti. Start-up e spin-off (trasformazione di aziende) verranno messe in rapporto in maniera mirata con imprese dell'Euregio per farle diventare partner commerciali e facilitare il trasferimento di know how, e a questa operazione si correla anche il contatto con i cosiddetti "Businness Angels" e con gli investitori. Le reti di investimento operative in Tirolo, Alto Adige e Trentino, infine, dovranno informare e promuovere investimenti interregionali.

LPA

Galleria fotografica