News

Economia: cumulabili le agevolazioni statali e provinciali

La Giunta ha stabilito in quali casi le agevolazioni economiche provinciali e statali sono cumulabili: fra i casi autorizzati anche l'acquisto di mezzi a basse emissioni.

La Giunta provinciale nella sua ultima seduta (30 aprile) ha stabilito nuove regole per i percettori di agevolazioni economiche provinciali. La Giunta ha stabilito che le misure provinciali a sostegno delle attività economiche, dell’acquisto di aree per insediamenti produttivi e per l'accesso al fondo di rotazione per l'incentivazione delle attività economiche possono essere cumulate con le agevolazioni fiscali statali per le imprese e con il fondo di garanzia per le PMI.

"Agevolazioni fiscali non selettive rivolte alla generalità delle imprese non costituiscono aiuto di Stato, per questa ragione sono cumulabili con gli aiuti provinciali" chiarisce l’assessore provinciale Philipp Achammer, relatore della delibera. Per le imprese questo provvedimento ha un grande valore: "Quando le imprese sono in grado di sfruttare al meglio gli incentivi statali e provinciali cresce la loro competitività sul mercato," spiega Achammer. Sono cumulabili con le agevolazioni per le imprese produttive anche le agevolazioni statali per l’acquisto di veicoli a basse emissioni. La cumulabilità vale per tutte le richieste presentate alla Ripartizione provinciale Economia e all’Area funzionale turismo. I beneficiari sono obbligati a trasmettere ai competenti uffici statali e provinciali che erogano i contributi e i finanziamenti tutte le informazioni necessarie per il calcolo delle agevolazioni.

LPA