FAQ

Lista delle domande e risposte frequenti

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Rinnovo – Si può rinnovare un contratto a tempo determinato?
Il contratto a tempo determinato può essere rinnovato. Tra la fine di un contratto e la stipula di uno nuovo devono trascorrere 10 giorni (contratti fino a 6 mesi) o 20 giorni se la durata iniziale superava i 6 mesi. La durata complessiva del rapporto a termine (comprensiva di proroghe e rinnovi) non potrà comunque essere superiore ai 3 anni. Nel computo vengono considerati anche eventuali periodi di lavoro somministrato a tempo determinato.
  • Numero:  1330
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 2.7.2013

Questa risposta è stata utile? 97 128 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Trasferimento all’interno del comune – Un lavoratore assunto presso un ente pubblico che viene trasferito definitivamente da una sede di lavoro all’altra sempre all’interno dello stesso comune, va comunicato?
Sì, i trasferimenti definitivi vanno comunicati, anche se avvengono all’interno dello stesso comune e anche se si tratta di dipendenti di un ente pubblico.
  • Numero:  1340
  • Autore: ms
  • Ultima modifica: 25.3.2010

Questa risposta è stata utile? 121 114 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Trasferimento – In caso di trasferimento della sede legale/operativa è necessario inviare la comunicazione?
In caso di trasferimento della sede legale/operativa è necessario inoltrare una comunicazione di trasformazione UniLav con codice “trasferimento” per ogni lavoratore interessato. Nel caso non vi siano dipendenti è sufficiente inviare una email all’indirizzo notel@provincia.bz.it.
  • Numero:  1341
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 15.7.2013

Questa risposta è stata utile? 99 105 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Modifica indirizzo sede di lavoro – In caso di modifica dell’indirizzo di una sede di lavoro per ridenominazione di una strada o modifica dei numeri civici da parte del Comune, deve essere fatta una comunicazione di trasferimento dei lavoratori?
No, in caso di modifica dell’indirizzo di una sede di lavoro per ridenominazione di una strada o ridefinizione dei numeri civici da parte del Comune, non deve essere fatta alcuna comunicazione di trasferimento dei lavoratori. Basta una semplice email all’indirizzo notel@provincia.bz.it. Con l'invio delle successive comunicazioni verrà indicato direttamente il nuovo indirizzo.
  • Numero:  1342
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 14.7.2009

Questa risposta è stata utile? 103 118 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Lavoro a tempo determinato per sostituzione – Se la tipologia contrattuale è “lavoro a tempo determinato per sostituzione” e la persona è assunta con agevolazioni contributive, e successivamente il contratto viene prorogato o trasformato ma non più in sostituzione, bisogna cessare e riassumere?
No, basta effettuare la proroga o la trasformazione indicando la nuova tipologia contrattuale ed eventualmente non indicare il codice di agevolazione.
  • Numero:  1350
  • Autore: ms
  • Ultima modifica: 15.3.2010

Questa risposta è stata utile? 120 154 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Distacco – Comando – In caso di comunicazione di distacco/comando di un lavoratore a tempo indeterminato, che tipologia contrattuale bisogna inserire?
Dal 10.01.2013 in caso di distacco/comando di un lavoratore assunto a tempo indeterminato va inserita la tipologia contrattuale applicata al rapporto di lavoro originario, ovvero in questo caso “contratto a tempo indeterminato”.
  • Numero:  1400
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 10.12.2008

Questa risposta è stata utile? 118 101 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Distacco sindacale – In caso di distacco sindacale deve essere fatta una comunicazione di trasformazione?
Il distacco sindacale costituisce sospensione dell’attività lavorativa e come tale non è soggetto all’obbligo di comunicazione.
  • Numero:  1410
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 14.7.2009

Questa risposta è stata utile? 121 119 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Distacco all’estero – In caso di distacco presso un'azienda estera, bisogna compilare la parte relativa al datore di lavoro distaccatario?
Dal 1.04.2010 in caso di distacco all'estero vanno inseriti i dati del datore di lavoro distaccatario estero, esclusi il codice fiscale e la PatINAIL. Dove è previsto l’inserimento del comune, si inserisce lo stato estero; il campo indirizzo va compilato con comune estero e indirizzo.
  • Numero:  1420
  • Autore: ms
  • Ultima modifica: 3.3.2010

Questa risposta è stata utile? 103 116 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]

Distacco - Nel caso in cui un lavoratore dipendente di una ditta estera venga distaccato in Italia (distacco trasnazionale), occorre inviare una comunicazione obbligatoria?

Sì, è necessario trasmettere una comunicazione obbligatoria tramite il portale www.cliclavoro.gov.it, utilizzando il modello UNI_DISTACCO_UE. Il modello telematico UNI_DISTACCO_UE deve essere inviato dal prestatore dei servizi (azienda che distacca uno o più dei suoi lavoratori in forza a favore di un’azienda italiana) entro le ore 24 del giorno precedente l'inizio del periodo di distacco. Ulteriori informazioni: http://www.distaccoue.lavoro.gov.it/Pages/Home.aspx?lang=it

  • Numero:  1426
  • Autore: tb
  • Ultima modifica: 30.9.2018

Questa risposta è stata utile? 49 46 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Distacco/Comando – Cessazione – Se un distacco/comando termina in data precedente a quanto comunicato, devo fare una rettifica?
Nel caso in cui un distacco/comando termini prima della data prevista, occorre inviare una nuova comunicazione di trasformazione con codice “distacco/comando” (con la medesima data originaria di trasformazione) indicando la nuova data fine. Questa comunicazione apparentemente tardiva, non sarà sanzionata. In ProNotel2 è possibile procedere ricercando la CO di distacco/comando da cessare e tramite il menù a tendina scegliere la voce “trasformare”; a questo punto sarà sufficiente variare il campo “data fine distacco/comando”.
  • Numero:  1430
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 22.4.2013

Questa risposta è stata utile? 98 159 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Distacco – Proroga – Come devo procedere per prorogare un distacco/comando?
Nel caso in cui un distacco/comando venga prorogato è necessario inviare una nuova comunicazione di trasformazione con codice “distacco/comando” (con la medesima data originaria di trasformazione) indicando la nuova data fine. Questa comunicazione apparentemente tardiva, non sarà sanzionata. In ProNotel2 è possibile procedere ricercando la CO di distacco/comando da prorogare e tramite il menù a tendina scegliere la voce “trasformare”; a questo punto sarà sufficiente variare il campo “data fine distacco/comando”.
  • Numero:  1440
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 22.4.2013

Questa risposta è stata utile? 105 108 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Sede di lavoro all'estero – Nel caso di sede di lavoro all'estero, come si compila la parte relativa ai dati sulla sede di lavoro?
Inserire lo stato estero dove è previsto il comune, compilare il CAP – qualora non fosse possibile inserire il CAP corretto – convenzionalmente con 00000 (5 zeri), e nell’indirizzo inserire comune estero e indirizzo.
  • Numero:  1480
  • Autore: ms
  • Ultima modifica: 3.3.2010

Questa risposta è stata utile? 100 110 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Variazione di ragione sociale – VarDatori – La variazione di ragione sociale va sempre comunicata?
Sì, la variazione di ragione sociale del datore di lavoro, in presenza di persone occupate soggette all’obbligo di comunicazione, va sempre comunicata, anche ad esempio in caso di aggiunta alla denominazione delle sole parole “in liquidazione”.
  • Numero:  1500
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 14.7.2009

Questa risposta è stata utile? 103 145 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Trasferimento – VarDatori – Quale codice di trasferimento va indicato in caso di donazione o successione d’azienda (eredità)?
In caso di trasferimento per donazione o successione d’azienda va indicata la causale “cessione d’azienda o ramo di essa / scissione”.
  • Numero:  1510
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 15.7.2013

Questa risposta è stata utile? 132 101 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Affitto d’azienda – Nel caso in cui un contratto d’affitto d’azienda o ramo di essa venga prorogato di anno in anno, che tipo di comunicazione deve essere inviata? Al termine dello stesso, è necessario fare una comunicazione?
La proroga di un contratto d’affitto d’azienda o ramo di essa va comunicata inviando un nuovo modello Vardatori con la data inizio originaria e la nuova data fine. Se la data di cessazione dell’affitto coincide con la data di fine affitto precedentemente comunicata non deve essere inviata nessun’altra comunicazione.
  • Numero:  1520
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 16.12.2014

Questa risposta è stata utile? 105 116 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Annullamento assunzione – Cosa bisogna fare nel caso il lavoratore non inizi il rapporto di lavoro (ad es. non si presenti il primo giorno di lavoro)?
In questo caso è necessario fare una comunicazione di annullamento della comunicazione di assunzione precedentemente inviata, ENTRO il giorno di inizio del rapporto di lavoro ovvero entro il primo giorno feriale successivo, se il giorno di inizio è un giorno festivo. Ad es. se il rapporto di lavoro inizia il 15.12.2008, bisogna annullare la comunicazione di assunzione entro le ore 24 del 15.12.2008.
  • Numero:  1600
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 28.11.2008

Questa risposta è stata utile? 101 119 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Annullamento – Rettifica – Come posso annullare o rettificare una comunicazione inviata prima del 1 dicembre 2008?

Per annullare o rettificare una comunicazione inviata prima del 1 dicembre 2008 (quindi, con il vecchio sistema) non è possibile utilizzare ProNotel2. In questi casi annullamenti e rettifiche vanno inoltrati all’Ufficio osservazione mercato del lavoro tramite posta, fax, consegna personale o e-mail.

Contatti
  • Numero:  1610
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 28.11.2008

Questa risposta è stata utile? 98 108 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Annullamento – Rettifica – Come posso annullare o rettificare una comunicazione inviata tramite un altro sistema (locale o nazionale)?
Per annullare o rettificare una comunicazione inviata tramite un altro sistema non è possibile utilizzare ProNotel2. In questo caso va utilizzato lo stesso sistema tramite il quale è stata inviata la comunicazione da annullare o rettificare.
  • Numero:  1620
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 28.11.2008

Questa risposta è stata utile? 92 113 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Annullamento – Se viene annullata una rettifica viene annullata automaticamente anche la comunicazione a cui la rettifica si riferisce?
No, annullando una rettifica la comunicazione precedente (la rettificata) ritorna valida.
  • Numero:  1622
  • Autore: ms
  • Ultima modifica: 13.4.2010

Questa risposta è stata utile? 116 114 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Annullamento – Se annullo una comunicazione obbligatoria che ha una rettifica collegata, annullo così anche la rettifica?

No, annullando la prima comunicazione la rettifica resta valida. Per annullare tutto, sia la prima comunicazione sia le rettifiche successive, bisogna inviare un annullamento per ogni comunicazione fatta (tanti annullamenti quante sono le comunicazioni da annullare). In questi casi si consiglia di contattare l’Help Desk per agire correttamente.

Contatti
  • Numero:  1624
  • Autore: ms
  • Ultima modifica: 13.4.2010

Questa risposta è stata utile? 118 136 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Rettifica – La rettifica di comunicazioni contenenti errori può essere fatta sia online che tramite upload?

Sí, le modalità sono però differenti:

  • mediante il modulo online, bisogna utilizzare il codice univoco di comunicazione al fine di ricercare la comunicazione da rettificare, provvedere ad effettuare le necessarie correzioni ed inviare una nuova comunicazione rettificata;
  • mediante l’invio di un file xml (upload), bisogna rinviare il modulo di comunicazione che si intende rettificare riveduto e corretto, con l’indicazione della tipologia di comunicazione “rettifica” e compilare il campo codice univoco di comunicazione precedente con il codice della comunicazione da rettificare.
  • Numero:  1630
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 28.7.2009

Questa risposta è stata utile? 105 125 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Rettifica – Se richiesto d’ufficio devo inviare la rettifica della causale di cessazione? Come?

Il Servizio lavoro può richiedere la rettifica della causale di cessazione di una comunicazione già effettuata, se non coerente con il contenuto della lettera di licenziamento consegnata al lavoratore, sia ai fini dell’iscrizione di quest’ultimo nelle liste di mobilità, sia per il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione. La rettifica va effettuata elettronicamente, il prima possibile. Nelle fattispecie legate alla mobilità, la nuova causale di cessazione va scelta tra:

  • "licenziamento collettivo" per imprese con più di 15 dipendenti che intendano effettuare almeno 5 licenziamenti nel periodo di tempo di 120 giorni, per giustificato motivo oggettivo (riduzione, trasformazione o cessazione dell'attività);
  • "licenziamento individuale", sostituita dal 15 marzo 2009 con "licenziamento per giustificato motivo oggettivo".
Nelle fattispecie legate all’indennità di disoccupazione ordinaria, in caso di cessazione del rapporto di lavoro per "fine stagione anticipata" va scelta la causale di cessazione "modifica del termine inizialmente fissato".
  • Numero:  1640
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 21.1.2009

Questa risposta è stata utile? 150 137 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Rettifica – Entro i 5 giorni successivi all’invio è sempre possibile correggere i dati relativi al lavoratore?
Entro i 5 giorni successivi all’invio è possibile correggere i dati del lavoratore soltanto nel caso in cui la persona da assumere rimanga comunque la stessa. La sostituzione del lavoratore non va, infatti, comunicata con una rettifica, ma con l'annullamento della prima assunzione e l'inoltro di una nuova comunicazione.
  • Numero:  1650
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 14.12.2015

Questa risposta è stata utile? 144 163 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Legge zone montane – L’obbligo di comunicazione unificata comprende anche le assunzioni rientranti nella legge sulle zone montane?
No, per le assunzioni di cui all’art. 18 della legge 31 gennaio 1994, n. 97 “Nuove disposizioni per le zone montane” non vige l’obbligo di comunicazione obbligatoria. Nel caso siano state comunicate assunzioni di lavoratori ai sensi di questa legge senza l'indicazione della data fine, e si intenda comunicare la cessazione del rapporto di lavoro, è sufficiente inviare una email all’Ufficio Osservazione mercato del lavoro all'indirizzo notel@provincia.bz.it.
  • Numero:  1700
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 28.11.2008

Questa risposta è stata utile? 171 156 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Assunzioni congiunte in agricoltura – Quando sarà possibile assumere congiuntamente un lavoratore da parte di più datori di lavoro agricoli?
Dal 7 gennaio 2015 è possibile procedere all’assunzione congiunta di lavoratori dipendenti presso più datori di lavoro agricoli: le relative comunicazioni vanno effettuate attraverso il portale ANPAL.
  • Numero:  1705
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 8.1.2015

Questa risposta è stata utile? 146 147 No