FAQ

Lista delle domande e risposte frequenti

[Tirocini estivi di orientamento e tirocini di formazione e orientamento]

Quali obbligi incombono all'azienda che ospita giovani attraverso un tirocinio?

L'azienda è obbligata a rispettare la convenzione conclusa. L'azienda nomina un tutor che segue la o il giovane durante il tirocinio. L'azienda deve assicurare la o il giovane contro infortuni presso l'INAIL e stipula una polizza per quanto riguarda la responsabilità civile. In caso di infortunio l'azienda ospitante comunica l'evento entro i termini di legge all'INAIL, all'autorità competente per la pubblica sicurezza (questura o comune) e al tutore che è stato designato dalla ripartizione lavoro. In presenza di tirocinanti minorenni, la struttura ospitante è obbligata ad osservare le norme riguardano la tutela del lavoro dei minorenni (divieto di lavoro notturno, divieto di svolgere ore straordinarie, obbligo di concedere 2 giorni di riposo durante la settimana.

  • Numero:  100
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 20.8.2018

Questa risposta è stata utile? 305 266 No

[Mobilità tra gli enti pubblici]
Cos'è la mobilità interna?
La mobilità  interna si realizza tramite scambio di personale che ha superato  il periodo di prova che chiede  il passaggio in un'altro Ente pubblico.
  • Numero:  100
  • Autore: Mr
  • Ultima modifica: 1.2.2013

Questa risposta è stata utile? 147 122 No

[Contratti estivi per studenti (accordi settoriali)]

Che cosa si intende per accordo settoriale?

Con la stipulazione di particolari accordi settoriali le parti sociali hanno concordato la possibilità di attivare i cosidetti contratti feriali. In particolare si tratta di contratti di lavoro estivi a tempo determinato che ravvisano una retribuzione ridotta.

accordi settoriali
  • Numero:  100
  • Autore: G.A.
  • Ultima modifica: 20.8.2018

Questa risposta è stata utile? 73 83 No

[Contratti estivi per studenti (accordi settoriali)]
Che Cosa si intende per accordo settoriale

Un accordo settoriale viene concluso tra le parti sindacali e consente agli studenti e agli scolari di costituire durante i mesi estivi un contratto feriale. In particolare si tratta di un contratto a termine con una riduzione della retribuzione.   

  • Numero:  100
  • Autore: G.A.
  • Ultima modifica: 20.8.2018

Questa risposta è stata utile? 149 127 No

[Impiego temporaneo di disoccupati (L.P. 11/86)]
Chi ha la facoltà di impiegare temporaneamente le persone disoccupate?
I Comuni, il Consorzio dei Comuni, le Comunità comprensoriali, l'Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, l'Istituto per l'edilizia sociale, le IPAB, le Case di riposo, tutti gli altri Enti funzionali della Provincia e la Provincia stessa possono impiegare temporaneamente persone disoccupate da almeno sei mesi.
Circolare della ripartizione lavoro
  • Numero:  100
  • Autore: sd
  • Ultima modifica: 9.1.2018

Questa risposta è stata utile? 145 122 No

[Inserimento lavorativo e collocamento mirato di persone con disabilità]
Che cosa é una convenzione di affidamento?
La convenzione di affidamento é un accordo che legittima un progetto d'inserimento lavorativo in aziende private e pubbliche. Attraverso questo progetto viene favorita l'integrazione nel mondo del lavoro di persone con disabilità. Le parti contraenti sono il datore/la datrice di lavoro, la Ripartizione Lavoro e la persona interessata. Nell'ambito di questa convenzione gli operatori/le operatrici per l'inserimento lavorativo dell'Ufficio servizio lavoro offrono una consulenza pedagogica in relazione agli aspetti lavorativi e relazionali. In collaborazione con i Servizi Sociali provvedono all'assistenza al posto di lavoro attraverso regolari visite in azienda.
  • Numero:  100
  • Autore: DB
  • Ultima modifica: 8.1.2013

Questa risposta è stata utile? 187 163 No

[Inserimento lavorativo e collocamento mirato di persone con disabilità]
Quali persone possono beneficiare di una convenzione di affidamento?
La convenzione di affidamento é pensata per persone in età lavorativa che a causa di una disabilítà non hanno i presupposti per procurarsi autonomamente un lavoro, cosí come certificato dal servizio specialistico dell'azienda sanitaria. Questo servizio specialistico compartecipa a seguire il progetto d'inserimento lavorativo.
  • Numero:  105
  • Autore: DB
  • Ultima modifica: 8.1.2013

Questa risposta è stata utile? 143 166 No

[Inserimento lavorativo e collocamento mirato di persone con disabilità]
Il certificato d'invalidità consente l'attivazione di una convenzione d'affidamento?
No, perché il certificato d'invalidità dichiara solo il tipo di disabilità e la relativa percentuale ma non attesta la capacità lavorativa.
  • Numero:  110
  • Autore: DB
  • Ultima modifica: 8.1.2013

Questa risposta è stata utile? 136 143 No

[Impiego pubblico]
Quali sono i requisiti per poter essere assunti nelle Amministrazioni  Pubbliche?
Devo essere cittadino italiano o avere la cittadinanza di un altro stato dell'Unione Europea e aver compiuto 18 anni di età. Devo essere in possesso dell'attestato di bilinguismo (meglio noto  come "patentino") del quale esistono 4 tipi diversi in conformità ai diversi titoli di studio
http://www.provincia.bz.it/presidenza/0101/01/
  • Numero:  100
  • Autore: mr
  • Ultima modifica: 30.12.2016

Questa risposta è stata utile? 153 161 No

[Affari generali]
Dove posso assumere informazioni in materia di lavoro e dove posso richiedere l'intervento dell'Ufficio tutela sociale del lavoro?
L'Ispettorato del lavoro dispone di un apposito ufficio relazioni con il pubblico, al quale il cittadino si può rivolgere.
  • Numero:  100
  • Autore: PP
  • Ultima modifica: 1.6.2017

Questa risposta è stata utile? 100 151 No

[Libretto di lavoro]
Il libretto di lavoro esiste ancora?
No. L'articolo 8 del decreto legislativo n. 297/2002 ha disposto l'abrogazione della legge 112/1935 sull'istituzione del libretto di lavoro. Dal 30.01.2003 i lavoratori (nazionali e stranieri) non dispongono più del libretto di lavoro. Dalla stessa data cessano gli obblighi di registrazione del datore di lavoro.
  • Numero:  100
  • Autore: PP
  • Ultima modifica: 13.8.2008

Questa risposta è stata utile? 161 115 No

[Mediazione al lavoro]

Come può essere aquistato lo stato di disoccupazione ?

La disponibilità di accettare una congrua offerta di lavoro (did) e la richiesta di ottenere l'indennità di disoccupazione (NASPI) possono essere inoltrate online sul sito www.inps.it . Il patronato può altresì trattare la pratica. Tuttavia, entro i successivi 15 giorni la persona conferma lo stato di disoccupazione presso il centro mediazione lavoro.    

  • Numero:  100
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 20.8.2018

Questa risposta è stata utile? 145 134 No

[Legge sulle zone montane]
L'assunzione di un coltivatore diretto, che venga effettuata ai sensi della legge sulle zone montane, deve essere comunicata all'ufficio osservazione mercato del lavoro?
No, l'obbligo di comunicazione non sussiste.
  • Numero:  100
  • Autore: PP
  • Ultima modifica: 13.10.2016

Questa risposta è stata utile? 145 190 No

[Lavoratori domestici]
Come si comunica l'assunzione di un domestico o di una domestica?

L'assunzione di un domestico o di una domestica deve essere comunicata all'INPS entro le ore 24 del giorno precedente a quello di instaurazione del rapporto di lavoro.

  • Numero:  100
  • Autore: PP
  • Ultima modifica: 13.12.2011

Questa risposta è stata utile? 147 159 No

[Maternità - tutela sul lavoro]
A quali condizioni posso lavorare durante la gestazione o dopo la nascita del bambino?

Durante la gestazione e i primi sette mesi dopo il parto non possono essere svolti lavori pesanti né sollevati carichi pesanti. Ove esistano rischi per la gestazione o il puerperio e la modifica delle condizioni o dell'orario di lavoro non sia possibile per motivi organizzativi o produttivi, il datore di lavoro deve adibire la lavoratrice ad altre mansioni e comunicare le misure adottate all'Ispettorato del lavoro. Questo richiede una tempestiva consegna del certificato di gravidanza al datore di lavoro. L'Ispettorato del lavoro può disporre l'astensione anticipata dal lavoro nel caso in cui la madre lavoratrice possa essere tutelata soltanto in questo modo.

  • Numero:  100
  • Autore: LDR
  • Ultima modifica: 18.7.2017

Questa risposta è stata utile? 171 159 No

[Maternità - tutela sul lavoro]
Cosa si può fare in caso di complicanze durante la gestazione?

Il congedo di maternità può essere anticipato quando un medico specialista dell'ASL attesti la sussistenza di gravi complicanze della gestazione o di preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza. Dal 11.09.2017 i relativi provvedimenti vengono rilasciati direttamente dall'ASL.

  • Numero:  101
  • Autore: LDR
  • Ultima modifica: 19.9.2017

Questa risposta è stata utile? 163 147 No

[Cittadini extracomunitari / Autorizzazioni al lavoro]
Quando vengono stabilite le quote d'ingresso per i cittadini extracomunitari che vorrebbero instaurare in Italia un rapporto di lavoro a carattere stagionale, a tempo determinato oppure a tempo indeterminato?
A norma del T.U. per l'immigrazione (decreto legislativo del 25 luglio 1998, n. 286) il governo italiano dovrebbe determinare con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri entro il 30 novembre dell'anno corrente i flussi migratori relativi all'anno successivo. Le quote ivi stabilite si riferiscono al lavoro subordinato (anceh stagionale) ed all'attività autonoma. Qualora se ne ravvisi l'opportunità, ulteriori decreti flussi possono essere emanati durante l'anno.
  • Numero:  100
  • Autore: kp
  • Ultima modifica: 9.11.2016

Questa risposta è stata utile? 140 115 No

[Controversie di lavoro]

Cos'è la conciliazione delle controversie di lavoro?

In tutte le controversie che possono sorgere tra datore di lavoro e lavoratore nell'ambito del rapporto di lavoro può essere esperito un tentativo di soluzione consensuale della controversia prima di adire l'autorità giudiziaria. L'organo di conciliazione è composto da una ovvero un rappresentante dei datori di lavoro (nominata ovvero nominato dalle associazioni di categoria), da una ovvero un rappresentante dei lavoratori (nominata ovvero nominato dalle organizzazioni sindacali) e da un dipendente dell'ufficio serdel lavoro che funge da presidente. Le parti possono conferire alla commissione di conciliazione il mandato di risolvere la vertenza in sede di collegio arbitrarale con lodo arbitrale.

Controversie di lavoro
  • Numero:  100
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 20.8.2018

Questa risposta è stata utile? 277 208 No

[Mobilità]

Per quanto tempo non può rioccuparsi come dipendente il lavoratore in mobilità che ha fruito del pagamento dell'indennità anticipata per svolgere lavoro autonomo?

Indipendentemente dall'età del lavoratore il divieto di rioccupazione vige per due anni dalla data di erogazione dell'anticipazione, pena il recupero da parte dell'INPS di tutto l'importo erogato.

  • Numero:  111
  • Autore: M.M.G.A.
  • Ultima modifica: 20.8.2018

Questa risposta è stata utile? 107 162 No

[Mobilità]

L'attività autonoma per la quale il lavoratore chiede l'anticipazione può svolgersi anche all'estero?

Si, perchè all'indennità di mobilità può essere esteso il principio del mantenimento del diritto nell'ipotesi in cui gli interessati si rechino in un paese convenzionato, quindi solo dell'Unione Europea. Pertanto, se un lavoratore intende svolgere attività autonoma in un paese appartenente alla UE ha diritto all'anticpazione.

  • Numero:  112
  • Autore: G.A.
  • Ultima modifica: 12.7.2017

Questa risposta è stata utile? 148 168 No

[Sicurezza del Lavoro / Responsabile del servizio di prevenzione e protezione]
Il datore di lavoro è obbligato a frequentare un corso di sicurezza sul lavoro?

Qualora il datore di lavoro intenda svolgere direttamente i compiti del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione – RSPP (consentito solo per aziende artigiane fino a 30 lavoratori, aziende industriali(1) fino a 30 lavoratori, aziende agricole e zootecniche fino a 30 lavoratori, aziende della pesca fino a 20 lavoratori e altre aziende fino a 200 lavoratori) deve frequentare corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, la cui durata dipende dalla classificazione di rischio dell’azienda:

  • 16 ore per aziende classificate nel rischio BASSO

  • 32 ore per aziende classificate nel rischio MEDIO

  • 48 ore per aziende classificate nel rischio ALTO.

Successivamente alla formazione iniziale, per mantenere i requisiti maturati, il datore di lavoro che intenda svolgere i compiti del RSPP deve frequentare corsi di aggiornamento nell’arco di ogni quinquennio, la cui durata dipende dalla classificazione di rischio dell’azienda:

  • 6 ore per aziende classificate nel rischio BASSO

  • 10 ore per aziende classificate nel rischio MEDIO

  • 14 ore per aziende classificate nel rischio ALTO


  • Numero:  110
  • Autore: 19.2
  • Ultima modifica: 14.11.2016

Questa risposta è stata utile? 126 148 No

[Sicurezza del Lavoro / Responsabile del servizio di prevenzione e protezione]
Cosa deve fare il datore di lavoro che non svolge personalmente la funzione di RSPP?


In questo caso deve incaricare una persona per svolgere i compiti del RSPP. I requisiti per lo svolgimento di questa funzione sono il possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, nonché di un attestato di frequenza con verifica di apprendimento, a corsi specifici di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative. Successivamente alla formazione iniziale, l’RSPP deve frequentare corsi di aggiornamento per mantenere i requisiti maturati pari a 40 ore nell’arco di ogni quinquennio.

L’articolazione e le modalità di svolgimento dei corsi di formazione per RSPP sono definiti dall’accordo sancito il 7 luglio 2016 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 193 del 19 agosto 2016.
Fino al 3 settembre 2017, possono essere avviati corsi di formazione per RSPP rispettosi dell'accordo sancito il 26 gennaio 2006 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2006, e successive modificazioni.


  • Numero:  115
  • Autore: 19.2
  • Ultima modifica: 14.11.2016

Questa risposta è stata utile? 193 229 No

[Sicurezza del Lavoro / Coordinatore della sicurezza]
Quando deve essere designato un coordinatore della sicurezza?
Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente, anche nei casi di coincidenza con l’impresa esecutrice, o il responsabile dei lavori, contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione, designa il coordinatore per la progettazione e prima dell’affidamento dei lavori, designa il coordinatore per l’esecuzione dei lavori.
La nomina del coordinatore della progettazione  non è necessaria  per  lavori privati non soggetti a permesso di costruire in base alla normativa vigente e comunque di importo inferiore ad euro 100.000. In tal caso, le funzioni del coordinatore per la progettazione sono svolte dal coordinatore per la esecuzione dei lavori.
  • Numero:  110
  • Autore: 19.2
  • Ultima modifica: 14.11.2016

Questa risposta è stata utile? 135 156 No

[Sicurezza del Lavoro / Committente]
Il committente che svolge direttamente alcuni lavori in cantiere per la realizzazione dell'opera, come deve essere considerato ai fini dell'applicazione della normativa di legge?
Il titolo IV del D.Lgs. 81/2008 chiarisce che il lavoratore autonomo é la persona fisica la cui attivitá professionale concorre alla realizzazione dell'opera, senza alcun vincolo di subordinazione. Si puó ritenere quindi, che se il proprietario committente dei lavori svolge da solo ed in completa autonomia dei lavori nel cantiere, puó essere assimilato ad un lavoratore autonomo e conseguentemente vá assoggettato alle dispositive che riguardano questa figura nel cantiere. Dovrá quindi attenersi alle disposizioni contenute nel Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC), e nel Piano Operativo di Sicurezza redatto dalle imprese di costruzioni. Dovrá utilizzare le attrezzature di lavoro conformemente a quanto indicato dal titolo III del D.Lgs. 81/2008, utilizzare correttemente i D.P.I., e attenersi alle disposizioni in materia di sicurezza impartite dal coordinatore.

 

  • Numero:  100
  • Autore: 19.2
  • Ultima modifica: 14.11.2016

Questa risposta è stata utile? 140 143 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Account – Come è possibile richiedere l'account per accedere a ProNotel2?
Per accedere a ProNotel2 è necessario un account da richiedersi tramite l'apposito modulo disponibile online sulla pagina web della Ripartizione Lavoro. Una volta compilato il modulo, il sistema genera un file pdf che dovrà essere stampato, firmato e inviato via email (notel@provincia.bz.it) o fax (0471-418557) all'Ufficio Osservazione mercato del lavoro unitamente ad una copia di un documento di riconoscimento.
  • Numero:  100
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 24.11.2008

Questa risposta è stata utile? 453 426 No