Mercato del lavoro news

Mercato del lavoro news 2019

Nr Data Descrizione Download
Nr. 10 novembre eJobLavoro: Uno sguardo ai posti offerti
La Borsa Lavoro della Ripartizione lavoro è un servizio digitale che da più di 20 anni è a disposizione delle aziende e di chi cerca lavoro. La valutazione delle offerte di lavoro inserite nella Borsa del lavoro dell’Alto Adige fornisce interessanti informazioni sulle dinamiche del mercato del lavoro.
Nr. 9 ottobre Politiche del lavoro nei tre territori dell’Euregio Tirolo – Alto Adige – Trentino
PARTE 2: Le misure di politiche attive del lavoro.
Questa edizione presenterà le varie misure di politica attiva del lavoro orientate alla domanda e all’offerta nei tre territori dell’Euregio Tirolo – Alto Adige – Trentino.
Nr. 8 ottobre Politiche del lavoro nei tre territori dell’Euregio Tirolo – Alto Adige – Trentino
PARTE 1: Gli attori delle politiche del lavoro e le misure di politiche passive.
All’inizio si introducono gli obiettivi e gli strumenti delle politiche del lavoro. Di seguito l’elaborato si concentra sulle politiche passive del lavoro nei tre territori. Infine, la parte conclusiva è dedicata ad un raffronto delle istituzioni delle politiche del lavoro nei tre territori dell’Euregio.
Nr. 7 settembre Sempre più lavoro e tirocini estivi per i giovani
Nell’estate 2019 sono stati autorizzati 6.587 tirocini estivi, tanti quanto l’anno precedente. Tra tirocini estivi e altre forme di occupazione (nella maggioranza dei casi apprendistato) più del 40% dei giovani in provincia ha fatto un’esperienza di lavoro nei mesi estivi.
Nr. 6 settembre La vita professionale degli alunni dei corsi di qualifica professionale
Nel periodo 2005-2009 circa 3.150 giovani tra i 17 e i 21 anni residenti in provincia di Bolzano hanno terminato un corso di qualifica professionale a tempo pieno. Quanto è forte la "fedeltà" alla professione che hanno imparato? A dieci anni dal diploma, il 38% lavora in una professione coerente con la propria formazione. Un ulteriore 8% lavora nello stesso settore o area.
Nr. 5 maggio Le professioni dei lavoratori interinali
Nel 2018 i lavoratori interinali in Alto Adige erano 1.278, pari allo 0,6% dell’occupazione dipendente. Il 43% dei lavoratori interinali lavora come personale non qualificato; tra gli uomini sono la metà. Il 15-16% lavora come conduttore di impianti o nell’ambito vendita e servizi. La percentuale di coloro che esercitano una professione amministrativa si aggira intorno al 10%, mentre gli operai specializzati e i tecnici sono poco più del 6%. Come da aspettative, la percentuale di professioni altamente specializzate è bassa e non raggiunge nemmeno il 2%.
Nr. 4 aprile I NEET in Alto Adige: uno sguardo dietro ai numeri
Uno degli indicatori riguardanti la situazione dei giovani rispetto al mercato del lavoro che viene seguito con particolare attenzione a livello nazionale è quello dei NEET (acronimo inglese per "not in education, employment or training"), ovvero quei giovani che non hanno un lavoro e che non sono impegnati in attività di studio e formazione. Con una percentuale del 23,4% tra i 15-29enni (media annuale 2018), l’Italia registra uno dei valori più alti in assoluto nei Paesi dell’UE.
Nr. 3 marzo Quali apprendisti diventano lavoratori autonomi?
L’apprendistato è considerato in generale la rampa di lancio verso il lavoro autonomo. È facile supporre che questa affermazione valga soprattutto per i discendenti di titolari di aziende, avendo questi la possibilità di acquisire l’azienda di famiglia. Questo numero di Mercato del lavoro news mostra che l’affermazione di partenza in linea di principio è confermata, pur essendoci interessanti distinzioni e particolarità.
Nr. 2 febbraio 1998-2018: com’è cambiata la struttura per età in 20 anni
1998-2018, vent’anni, durante i quali tante cose sono cambiate nella società, nell’economia, in Europa. Nel 1998 c’era ancora il servizio di leva, l’obbligo scolastico cessava con l’assolvimento della licenza media o tuttalpiù a 15 anni, erano passati pochi anni dalla riunificazione tedesca, il crollo della cortina di ferro e le guerre nei Balcani non si erano ancora tutte concluse. Si pagava ancora con la Lira, l’Unione Europea contava 15 Paesi e solo qualche anno dopo si sarebbe fatta la cosiddetta "Bossi-Fini" per sanare la posizione dei lavoratori immigrati non in regola.
Nr. 1 gennaio Quanti nuovi residenti attira il mercato del lavoro provinciale?
Le buone condizioni del mercato del lavoro in provincia di Bolzano - che lo rendono uno dei migliori a livello europeo - e alcune sue peculiarità (come la stagionalità nell’agricoltura e nel turismo) attirano molte forze di lavoro provenienti da altri territori. Capita spesso che alcune persone, arrivate in Alto Adige esclusivamente per motivi di lavoro, decidano di stabilirvisi a lungo termine, spostando la propria residenza in provincia.

Archivio