Conferimento "Stelle al merito del lavoro"

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Il 1° maggio, giorno della Festa del Lavoro, verranno conferite le decorazioni „Stelle al merito del lavoro“.

Chi può aspirare alla decorazione:

  • dipendenti di imprese pubbliche o private, soci di cooperative, di aziende o stabilimenti dello Stato, delle regioni, delle province, dei comuni e degli enti pubblici, di organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro, di associazioni legalmente riconosciute a livello nazionale;
  • pensionati già appartenenti alle categorie citate
  • lavoratori italiani all’estero che abbiano dato prova esemplare di patriottismo, laboriosità e probità.

L'onorificenza può essere concessa per onorare la memoria dei lavoratori italiani periti o dispersi a seguito di eventi determinati da particolari rischi connessi al lavoro.

Che cosa si richiede:

I lavoratori devono essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • essersi distinti per singolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale;
  • avere migliorato l’efficienza degli strumenti, delle macchine e dei metodi di lavorazione con invenzioni o innovazioni nel campo tecnico e produttivo;
  • aver contribuito, in maniera originale, al perfezionamento delle misure di sicurezza del lavoro
  • essersi prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell'attività professionale.

  • essere cittadini italiani
  • aver compiuto il cinquantesimo anno di età entro la data di presentazione delle istanze
  • aver prestato ininterrottamente attività lavorativa alle dipendenze di una o più aziende per almeno 25 anni documentabili, senza aver ricevuto note di demerito personale

Ciascuna proposta in carta semplice dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

1) Autocertificazione relativa alla nascita;

2) Autocertificazione relativa alla cittadinanza;

3) Attestato relativo al servizio o ai servizi prestati presso una o più aziende fino alla data della proposta o del pensionamento indicando l’attuale o l’ultima sede di lavoro;

4) Attestato relativo alla professionalità, perizia, laboriosità e condotta morale in azienda nonché una descrizione dettagliata dei meriti conseguiti

5) Curriculum vitae;

6) Autorizzazione, da parte dell’interessato, al trattamento dei dati personali (artt. 13-14 GDPR – Regolamento UE 2016/679);

7) Residenza, recapito telefonico ed e-mail ove disponibile.

Le proposte dovranno essere trasmesse all'Ispettorato del lavoro di Bolzano, via Canonico Michael Gamper 1, entro il termine improrogabile del 31 ottobre 2020.

Per ogni informazione gli interessati potranno rivolgersi alla segreteria dell'Ispettorato del Lavoro di Bolzano (tel. 0471 418542).

(Ultimo aggiornamento del servizio: 07/09/2020)

Ente competente

Ispettorato del lavoro
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 85 40
0471 41 85 41
E-mail: ispettorato-lavoro@provincia.bz.it
PEC: arbeitsinspektorat.ispettoratolavoro@pec.prov.bz.it
Website: www.provincia.bz.it/lavoro

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Le proposte dovranno essere trasmesse all’Ispettorato del lavoro di Bolzano, via Canonico Michael Gamper 1, entro il termine improrogabile del 31 ottobre 2020.