Contenuto principale

Proposta di piano di mobilità

Sostenibilità, attenzione alle esigenze degli utenti, elevati standard di qualità del servizio: sono questi i pilastri del nuovo piano provinciale della mobilità la cui prima bozza è stata approvata il 9 maggio 2017 dalla Giunta provinciale. Dopo la pubblicazione del piano provinciale della mobilità, i Comuni e persone o gruppi di interesse hanno 90 giorni di tempo (fino al 14 settembre 2017) per avanzare le loro proposte e prese di posizione: via e-mail a
trasporto.persone@provincia.bz.it oppure via PEC a personenverkehr.trasportopersone@pec.prov.bz.it.

Il piano mobilità, come previsto dalla legge provinciale 15 / 2015, definisce gli obiettivi strategici e i criteri di qualità per il trasporto pubblico in Alto Adige e rappresenta la base per la pianificazione e per la programmazione dei servizi di trasporto e delle necessarie infrastrutture. Altro passaggio chiave del piano della mobilità è quello della suddivisione del territorio per bacini, per ognuno dei quali è prevista una gara per l'assegnazione dei servizi. Questo vale in prima linea per l’organizzazione e per l’assegnazione delle linee autobus extraurbane, suddivisi in diverse categorie per quanto rigurarda le competenze e il finanziamento.

Elementi centrali sono inoltre la raggiungibilità e la messa in rete del territorio, specialmente per quanto riguarda le zone periferiche e turisticamente poco sviluppate, e misure per eliminare le barriere architettoniche nel trasporto pubblico.

La proposta e gli allegati:

  1. "errata corrige" Proposta piano della mobilità 2017 21.07.2017 [PDF 28,1 MB]
  2. "errata corrige" tabulati 03.07.2017 [PDF 1,2 MB]
  3. Schede linee [PDF 0,6 MB]
  4. Atlante (cartine geografiche) [PDF 214 MB]
  5. "errata corrige" Bozza orari 2019-28 [PDF 1,2 MB] (aggiunto l'11 07 2017 e corretto il 24 07 2017)