Contenuto principale

Giornata dei musei altoatesini

Si è svolta lunedì 21 marzo 2016 a Castel Firmiano, sede del Messner Mountain Museum Firmian, la 10° Giornata dei musei altoatesini, convegno specialistico organizzato dalla Ripartizione Musei della Provincia autonoma di Bolzano. "Reif für Kultur - Musei tra cultura e dialogo" era il titolo di questa edizione 2016.

Castel Firmiano, sede del Messner Mountain Museum

Importante momento di formazione, confronto e scambio riservato a operatrici e operatori del settore museale provenienti da tutta la provincia di Bolzano, la Giornata dei musei altoatesini ha visto l'edizione del decennale svolgersi al Messner Mountain Museum Firmian, ospitato tra le mura di Castel Firmiano, nei pressi di Bolzano. L'appuntamento era per la mattinata di lunedì 21 marzo 2016, all'insegna del tema "Reif für Kultur - Musei tra cultura e dialogo".

Nella prima parte della mattinata, le relazioni si sono concentrate sulla presentazione di due interessanti esperienze museali: quella dei Messner Mountain Museum, con le loro sei sedi e i rispettivi percorsi espositivi; e quella del festival culturale "septimo" dei musei del Montafon (Vorarlberg, Austria).

È seguito un resoconto dell'anno tematico museale 2015 "Young & Museum", organizzato dalla Ripartizione Musei in collaborazione con l'Associazione musei altoatesini per entusiasmare i giovani alla realtà museale coinvolgendoli nel loro tempo libero. È stata fornita una retrospettiva e saranno presentati esempi di lavori realizzati da ragazzi e ragazze nell'ambito dell'anno tematico.

Il convegno si è chiuso con una discussione assai partecipata.

Downloads:

Comunicato stampa della Giornata dei musei altoatesini 2016

Persona di riferimento

Dr. Ute Duregger
Tel. 0471 416840
E-Mail: ute.duregger@provincia.bz.it

 


Lista delle pubblicazioni
  Titolo Download

Per aprire i documenti PDF contenuti in questa pagina occorre installare un lettore PDF.
Se non ne hai già installato uno nel tuo sistema, puoi scaricare:
Lettori PDF liberi
un lettore PDF libero
Adobe© Reader©
il programma Adobe© Reader©

9° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
9° Giornata dei musei altoatesini
Si è svolta il 2 marzo 2015 a Museion a Bolzano, davanti a un centinaio di operatrici e operatori museali, la 9° Giornata dei musei altoatesini, convegno specialistico organizzato dalla Ripartizione provinciale Musei. Questa edizione ha presentato agli addetti ai lavori i principali appuntamenti e progetti dell’anno museale 2015, tra cui l’anno tematico "Young & Museum" dedicato ai giovani.
"Young & Museum" è il titolo della 9° Giornata dei musei altoatesini svoltasi lunedì 2 marzo 2015, a Museion - Museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano. Nel corso del convegno specialistico organizzato dalla Ripartizione Musei della Provincia autonoma di Bolzano, importante momento di formazione, confronto e scambio che ha chiamato a raccolta circa 100 operatrici e operatori del settore da tutto l’Alto Adige, sono stati presentati le iniziative e i progetti dell’anno museale 2015. Tra essi, l’anno tematico denominato appunto "Young & Museum", ideato dalla Ripartizione Musei in collaborazione con l’Associazione musei altoatesini per entusiasmare, con apposite proposte, i giovani alla realtà museale. Nel suo intervento Karin Dalla Torre, direttrice della Ripartizione Musei e dell’Azienda "Musei provinciali", ha offerto uno sguardo sui principali appuntamenti dell’anno museale 2015. Dalla Giornata internazionale dei musei del 17 maggio ai Colloqui museali di Castel Coldrano del 20 e 21 maggio, tutti sono legati dal filo rosso dell’anno tematico dedicato ai giovani. Un inizio "attivo" della giornata l’ha proposto il gruppo il gruppo F8 di Vienna con una performance, dal titolo "Las Gaffas" (qui nella foto di Claudia Corrent), che ha coinvolto i presenti al convegno. Incentrata sul cosiddetto circle-training antropologico, che mescola metodologie scientifiche e pratiche artistiche, la performance ha offerto un esempio di attività di mediazione museale volta a abbattere le barriere mentali e al passo con i tempi. Il convegno è proseguito con gli interventi di esperte ed esperti del mondo dei musei. La comunicazione dell’anno tematico 2015 "Young & Museum" e la gestione dell’iniziativa insieme all’Associazione musei altoatesini e la collaborazione con associazioni giovanili hanno costituito il centro della presentazione di Ute Duregger della Ripartizione provinciale Musei, responsabile del progetto e organizzatrice della giornata. Di seguito, Barbara Pizzinini e Barbara Griessmair della cooperativa sociale EOS di Brunico hanno illustrato il progetto JAI per l’integrazione lavorativa di giovani e giovani adulti attraverso praticantati e percorsi di formazione, con le annesse possibili applicazioni in campo museale. La cooperativa ha infatti avviato una collaborazione con l’Azienda "Musei provinciali". Alla natura incontaminata, all’esplorazione dei molteplici contenuti correlati a questo tema da parte dei giovani e alla valorizzazione dei loro punti di vista è dedicato il progetto "Voglia di natura?" del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, presentato dalle mediatrici Margit Schweigkofler, Giulia Rasola, Monika Lintner e Johanna Platzgummer. Esso costituisce anche un laboratorio per ideare spunti didattici da rivolgere a questa fascia d’età. Ha chiuso la 9° Giornata dei musei altoatesini la presentazione, a cura di Esther Erlacher della Ripartizione Musei, del progetto "Mu-Ju-K", che intende portare ragazze e ragazzi a confrontarsi con oggetti museali e allestimenti coinvolgendoli con l’aiuto di artiste e artisti e del personale specializzato.
  1. Comunicato stampa
    (PDF 695 KB)
  2. Programma
    (PDF 197 KB)
8° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
8° Giornata dei musei altoatesini
Giovani al museo e progetti futuri del panorama museale sono stati i temi centrali dell’8° Giornata dei musei altoatesini, convegno specialistico con 130 operatrici e operatori del settore svoltosi il 24 febbraio a Bolzano. Relatrice principale Hannah Landsmann, settore comunicazione e mediazione del Museo ebraico di Vienna.
Di particolare significato la edizione 2014. Essa rappresentava il primo incontro ufficiale con gli addetti ai lavori del nuovo assessore provinciale ai Musei Florian Mussner e un’occasione di riflessione comune sull’Anno dell’oggetto museale, importante ciclo di eventi che nel 2013 ha coinvolto decine di musei altoatesini. Richiamando infatti il filo conduttore di quella manifestazione – avvicinare fascino e significato delle “cose da museo” a un ampio pubblico – il titolo dell’8° Giornata dei musei altoatesini era “La magia delle cose continua”. In tale contesto, il convegno ha anche presentato il tema portante 2015 nei musei altoatesini, ovvero i “giovani al museo”. Diversi i contributi e i progetti proposti, con relatrice principale della giornata Hannah Landsmann, responsabile comunicazione e mediazione del Museo ebraico di Vienna.
  1. Comunicato stampa
    (PDF 696 KB)
  2. Programma
    (PDF 26 KB)
7° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
7° Giornata dei musei altoatesini
Ha avuto luogo il 25 febbraio 2013 al Museo Mercantile a Bolzano la la 7° edizione della Giornata dei musei altoatesini, convegno specialistico annuale riservato a tutti coloro che, in Alto Adige, lavorano nei o con i musei e le collezioni. Al posto delle tradizionali relazioni, l’edizione di quest’anno ha offerto nove stand informativi su temi di rilevanza museale, allestiti da specialisti dei rispettivi settori. L’evento era una delle tappe dell’"Anno dell’oggetto museale".
In un ambiente informale e piacevole, che richiamava le atmosfere dei "suk" e dei "bazar", il popolo dei musei ha avuto l’opportunità di approfondire diversi aspetti del lavoro museale: dalle tecniche di illuminazione, ovvero come utilizzare al meglio le luci per allestire uno spazio espositivo, al trattamento del materiale d’archivio, ai metodi di conservazione e imballaggio di fotografie e film storici, alla catalogazione on-line dei beni culturali, senza dimenticare aspetti correlati all’attività museale come la normativa sulla sicurezza e l’attività di ufficio stampa. Particolare attenzione è stata riservata alla gestione delle collezioni ed al confronto con gli oggetti museali. La 7° Giornata dei musei altoatesini si è posta infatti nel segno dell’"Anno dell’oggetto museale 2013". Ha chiuso la 7° Giornata dei musei altoatesini una visita guidata, offerta a tutti i partecipanti, alla mostra temporanea mysteriX - Reperti enigmatici dell’Alto Adige, attualmente in corso al Museo Archeologico dell’Alto Adige. Il materiale informativo degli stand e le foto dell’edizione 2013 sono scaricabili (senza password) da questo link: sdrv.ms/XXVE7Y.
  1. Foglio informativo stand
    (PDF 518 KB)
  2. Programma
    (PDF 182 KB)
6° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
6° Giornata dei musei altoatesini
“COSE DA MUSEO. Sul significato e il rapporto con l’oggetto da collezione” è stato il tema della Giornata dei musei altoatesini, convegno annuale specialistico svoltosi il 30 marzo 2012, a Bressanone presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano. La Giornata dei musei altoatesini rappresenta un punto di riferimento per tutti gli operatori del settore museale in provincia di Bolzano e non solo. Il convegno ha proposto infatti alcune relazioni e un workshop di approfondimento. Nella prima relazione Paul Rösch, direttore del Touriseum, ha spiegato il significato (per il pubblico e per i musei) dell’ “Anno dell’oggetto”, istituito nel 2013 e dedicato all’oggetto espositivo con lo scopo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza delle collezioni. Gertrud Gasser, della Ripartizione Musei, ha poi illustrato il Catalogo on-line dei beni culturali dell’Alto Adige, una banca dati consultabile sul web che attualmente inventaria 150.000 oggetti museali. Gerhard Glüher, preside della Facoltà di Design e Arti della LUB, si è chiesto nella sua relazione sulla “Memoria delle cose o il valore dell’oggetto museale” quando un oggetto può essere incluso in una collezione. La curatrice Petra Paolazzi (Innsbruck) ha chiuso gli interventi principali parlando della collocazione degli oggetti esposti all’interno dell’allestimento del museo. Sono seguiti tre workshop di approfondimento, aperti a tutti i partecipanti al convegno, all’insegna del tema “Nuove idee nel rapporto con l’oggetto museale”. Nel pomeriggio si sono svolte due relazioni brevi (“museumobil Card / Museumcard 2011-2012” e “Standard di qualità per i musei”).
  1. Il programma
    (pieghevole) (PDF 207 KB)
5° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
5° Giornata dei musei altoatesini
La 5° Giornata dei musei altoatesini si terrà venerdì 13 novembre 2009 a Chiusa presso l’ex Convento dei Cappuccini. La giornata è dedicata ai visitatori e alle loro necessità.
Punto di partenza per il convegno sono i risultati dell’inchiesta sui visitatori conseguita da agosto 2008 a luglio 2009 in collaborazione con Aollis (Centro di ricerca sociale e demoscopia a Bolzano). Il prof. Hans Joachim Klein del Centro per la valutazione e ricerca sui visitatori di Karlsruhe parlerà di "misure incentrate sui visitatori come risultato dell’inchiesta". Nei workshop verranno approfonditi e discussi all’interno di gruppi di lavoro i seguenti punti chiave quali "Come deve essere strutturato il museo per rendere piacevole la visita? Quali sono i motivi che conducono il visitatore al museo? Di cosa necessitano i visitatori al museo? Quali visitatori vorrebbe il museo? Come si possono raggiungere nuovi gruppi di target?". Prima di concludere la giornata con la visita del Museo Civico e una merenda presso l’Albergo Rosa d’oro Christian Gasser darà un resoconto breve sulla fase di test della museumobil Card attivata nel agosto del 2009. L’iscrizione dovrà essere fatta entro il 9 novembre a:

Telefono: 0471 413 349

E-mail: alexandra.pan@provincia.bz.it

  1. Modulo d’iscrizione
    (MS WORD 56 KB)
  2. Programma
    (PDF 137 KB)
4° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
4° Giornata dei musei altoatesini
La 4° Giornata dei musei altoatesini ha avuto luogo presso il Castello Pienzenau a Merano, il giorno venerdì 14 novembre 2008.
  1. Il programma
    (pieghevole) (PDF 130 KB)
3° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
3° Giornata dei musei altoatesini
La 3° Giornata dei musei altoatesini ha avuto luogo presso l’Accademia di aggiornamento "Schloss Rechtenthal" a Termino, il giorno venerdì 23 novembre 2007.
  1. Il programma
    (pieghevole) (PDF 121 KB)
2 ° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
2 ° Giornata dei musei altoatesini
Il sabato 25 novembre 2006, ha avuto luogo a Castel Flavon a Bolzano la 2° giornata dei musei altoatesini. In occasione alla 2° giornata dei musei in Alto Adige ed al proseguimento del progetto di sviluppo per collezioni e musei, il tema “qualità nei musei”ha avuto la massima attenzione.
L’anno scorso, tenendo conto dei risultati della 1° giornata museale del novembre 2005 e della discussione di un immagine guida sono state elaborate insieme alle collezioni ed ai musei delle linee guida. Le linee guida, in forma di opuscolo sono state presentate alla giornata dei musei. Questo convegno nello stesso tempo è stato l’avvio alla discussione e allo sviluppo di standard di qualità del lavoro nei musei 2° tappa nell’ambito del piano di sviluppo per collezione e musei in alto Adige. Le relatrici locali ed esteri (Svizzera e Germania) a partire dalle domande: „Che cosa significa qualità nei musei?”e “Che vantaggi offrono standard? - hanno presentato dei progetti già esistenti come anche progetti ancora in elaborazione. Questi progetti dei diversi paesi come Italia, Austria e Germania hanno mostrato varie possibilità, interessanti anche per l’Alto Adige.
  1. Il programma
    (pieghevole) (PDF 110 KB)
  2. Le linee guida
    (in forma di opuscolo) (PDF 412 KB)
1° Giornata dei musei altoatesini [Convegni]
1° Giornata dei musei altoatesini
La 1° Giornata dei musei altoatesini si è svolta il 12 novembre 2005 nell’aula della biblioteca universitaria di Bolzano.
Il convegno ha dato inizio all’elaborazione di criteri d’orientamento base per lo sviluppo continuo delle molteplici strutture museali in Alto Adige. Uno dei punti fondamentali, era la stesura d’obiettivi comuni elaborati in gruppi di lavoro, che costituisce la base dei successivi procedimenti. La molteplicità nelle strutture museali, necessita di un orientamento minimo comune, per rispondere in modo adeguato alle crescenti esigenze. Inoltre, è stata rilevata l’immagine dei musei rappresentati in sede della 1° Giornata dei Musei in Alto Adige. Un gruppo di redazione, eletto tra i rappresentanti dei vari musei, è stato incaricato con l’elaborazione di linee guida, sulla base dei risultati del convegno.
  1. Il programma
    (pieghevole) (PDF 185 KB)