Acqua - Calore geotermico (sistemi aperti)

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Il sistema pozzi-pompa di calore sfrutta l'acqua di falda come fonte d'energia. In base alle temperature costanti dell'acqua di falda durante l'intero arco dell'anno, solitamente attorno ai 8 - 12ºC, questo sistema é adatto sia per il riscaldamento di edifici commerciali e di abitazioni che per il raffreddamento di edifici o celle frigo. L'acqua di falda viene prelevata mediante pozzo di estrazione e trasferita ad una pompa di calore, la quale trae dall'acqua una certa quantità di calore. L'acqua raffreddata mediante questo processo viene poi reintrodotta nella falda mediante un pozzo di restituzione. L'energia ottenuta mediante la pompa a calore viene trasferita al ciclo di riscaldamento dell'edificio. L'inversione di questo principio viene adottato a scopo di raffreddamento.

Per l'uso del servizio non valgono presupposti d'accesso.

Per l'uso del servizio non è richiesto di presentare ulteriori documenti.

La domanda va corredata di una marca da bollo da 16,00 Euro, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge. Anche per il rilascio del provvedimento finale è previsto il pagamento dell’imposta di bollo.

L’imposta di bollo può essere assolta indicando nella domanda (nell’apposito spazio) il numero identificativo e la data della marca da bollo, oppure utilizzando il modello F23 che è da allegare, scansionato, alla domanda (CODICE TRIBUTO = 456T; UFFICIO O ENTE = TBD).

Per tutti gli atti e provvedimenti amministrativi rilasciati per via telematica, l'imposta di bollo è dovuta nella misura forfettaria di 16,00 Euro, a prescindere dal numero dei fogli (comma 591, Legge di Stabilità n. 147/2013).


 

Legge Provinciale  del 29.03.1983  n. 10 "Adeguamento della misura dei canoni per le utenze di acqua pubblica"

Legge Provinciale del 18.06.2002 n. 8 "Disposizioni sulle acque"

Legge Provinciale del 30.09.2005 n. 7 "Norme in materia di utilizzazione di acque pubbliche"

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 23/10/2017)

Ente competente

29.11. Ufficio Gestione risorse idriche
via Mendola 33, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 47 70
Fax: 0471 41 47 89
E-mail: risorse.idriche@provincia.bz.it
PEC: gewaessernutzung.risorseidriche@pec.prov.bz.it
Website: http://ambiente.provincia.bz.it/

Scadenze

Per l'uso del servizio non ci sono da rispettare termini particolari.