Salta la navigazione

News

  • Terreni agricoli, niente contributi UE se non vi è produzione

    Chi dispone di grandi appezzamenti di terreni agricoli senza sfruttarli per attività produttive, non avrà più accesso a contributi dell’Unione Europea. La pratica speculativa, che veniva esercitata anche in Alto Adige, è stata bocciata da una sentenza del TAR del Lazio. Soddisfatto l’assessore all’agricoltura Arnold Schuler.

  • Ladini: nel 2015 nuova legge per la cultura e promozione della letteratura

    Gruppo di soldati a cavallo a Corvara durante la Prima guerra mondiale (Foto: Archivio Istitut Ladin "Micura de Rü")

    Un concorso artistico dedicato al centenario della Grande Guerra, la promozione della letteratura ladina, una nuova regolamentazione di legge nel settore cultura: sono alcuni dei temi prioritari della Ripartizione provinciale cultura ladina nel 2015.

  • Corso di base per divenire certificatori del Goethe Institut

    Le persone interessate a qualificarsi come certificatori della lingua tedesca agli esami del Goethe Institut in Alto Adige possono candidarsi entro il 24 febbraio 2015 presentando domanda all’Ufficio bilinguismo e lingue straniere o al Centro Multilingue della Provincia.

  • BPI C.Augusta presentazione "La strana distanza dei nostri abbracci" 2.02

    Lunedì 2 febbraio 2015, alle ore 18.00, presso il Teatro Cristallo, Sala Giuliani, in via Dalmazia 30, a Bolzano, la BPI "C.Augusta" in collaborazione con il teatro presenta il romanzo "La strana distanza dei nostri abbracci" di Roberto Masiero. Ingresso libero.

  • Corsi di formazione per Amministratori di sostegno

    Nel 2004 è stata introdotta in Italia l’amministrazione di sostegno, una forma di tutela giuridica per le persone prive in tutto o in parte dell’autonomia. Prima dell’introduzione di questo istituto esisteva per queste persone solo la possibilità di richiedere l’interdizione o l’inabilitazione.

  • Alto Adige digitale 2020: scelti i temi, priorità a banda larga e sanità

    Avviato il percorso verso l’Alto Adige del futuro: l’assessora Waltraud Deeg e il direttore della Ripartizione informatica, Kurt Pöhl

    Prosegue il percorso verso l’Alto Adige del futuro. "Alto Adige digitale 2020", infatti, passa dalla fase di raccolta delle idee a quella della definizione di temi, obiettivi e strategie: priorità ad accessibilità tramite banda larga, sanità e messa in rete delle istituzioni pubbliche. "Abbiamo avviato il processo che porterà a servizi migliori e più efficienti", commenta l’asseessora Deeg.

  • ASTAT: i dipendenti provinciali sono 12mila, 3mila gli amministrativi

    I dipendenti legati alla Provincia sono 12mila

    A fine 2013, secondo una rilevazione dell’Istituto di statistica ASTAT, i lavoratori dipendenti legati all’amministrazione provinciale, compreso il settore della scuola, erano 12.191. Due su tre sono donne, oltre l’80% ha un contratto a tempo indeterminato, ma i "provinciali" in senso stretto sono 3.077.

  • In mostra progetti concorso mensa per centro scolastico via K.Wolf a Merano

    Il progetto (esterni) dell’arch. Wolfgang Simmerle di Bolzano giunto 1° al concorso di progettazione (Foto: W.Simmerle)

    La mensa a servizio del centro scolastico in via Karl Wolf a Merano sarà realizzata su progetto dell’arch. Wolfgang Simmerle di Bolzano che ha ottenuto il 1° premio nell’ambito del concorso di progettazione a procedura aperta indetto a livello europeo. Inaugurata oggi, 28.01, la mostra dei progetti selezionati.

  • Girare video con i droni, workshop per giovani al Museum Ladin

    Giovani visitatori al Museum Ladin

    Imparare a usare i droni per realizzare videospot e videoclip, apprendendo con l’aiuto di esperti le tecniche video e audio, la normativa, l’uso della grafica, della sceneggiatura e del montaggio; il tutto, esplorando il museo. E’ l’obiettivo del workshop per giovani dai 14 ai 20 anni proposto dal Museum Ladin Ciastel de Tor dal 14 al 20 febbraio 2015. Aperte le iscrizioni.

  • Dipendenti provinciali: assistenza all'infanzia anche con Tagesmutter

    I dipendenti provinciali possono utilizzare per l’assistenza ai figli le microstrutture aziendali e ora anche i servizi di Tagesmutter e contare sul sostegno finanziario del datore di lavoro: la Giunta provinciale ha approvato lo specifico schema di convenzione con le cooperative sociali che offrono il servizio di Tagesmutter.