Violenza in famiglia tema del nuovo “ëres-frauen info donne”

In concomitanza con la giornata internazionale contro la violenza alle donne viene publicato domani, 25 novembre, il nuovo numero di “ëres-frauen info donne” edito dal Comitato provinciale per le pari opportunità. Il pieghevole è in distribuzione gratuita tramite il Servizio Donna della Provincia.

La copertina del nuovo numero di “ëres-frauen info donne”.

Il nuovo numero di “ëres-frauen info donne” edito dal Comitato provinciale per le pari opportunità si sofferma sul tema della “Violenza in famiglia”. Come spiega Alesandra Spada, vicepresidente del comitato, l’opuscolo esce domani, 25 novembre, in concomitanza con la giornata internazionale contro la violenza alle donne e per tale ragione il comitato ha deciso di soffermare quest’anno la sua riflessione sulla violenza che si consuma all’interno del contesto familiare. Come viene ripreso nell’articolo “Tutela della famiglia o dalla famiglia?” emerge un dato di fatto che parla da sé: un omicidio su 4 ed il 90 per cento delle violenze sessuali avvengono in ambito familiare e le vittime sono in prevalenza donne e bambini, un fenomeno trasversale a tutti i ceti sociali.

Un altro intervento si sofferma sul fatto che la rappresentanza femminile dopo le elezioni provinciali di ottobre si attesti su solo nove nominativi a differenza degli undici precedenti dovuto forse alla necessità di uomini forti in tempi di crisi economica. Viene, inoltre, riportata l’intervista all’unico ginecologo altoatesino non obiettore che spiega come viene applicata la legge 194 relativa all’aborto in Alto Adige. Lo staff di ëres si congratula, inoltre, con Monica Hauser, insignita di recente con il Premio Nobel alternativo “Right Livelihood” 2008.

Seguono, inoltre, le rubriche con appuntamenti, suggerimenti editoriali, informazioni varie sulla situazione femminile in Alto Adige ed in Europa.

Il pieghevole viene spedito in abbonamento postale. Per abbonarsi rivolgersi al Servizio Donna, in via Crispi 3 a Bolzano, tel. 0471 411180, fax 0471 411189, e-mail: serviziodonna@provincia.bz.it

SA

Galleria fotografica