Ricerca, via libera alla partnership Alto Adige-Svizzera

Progetti di ricerca bilaterali, approvata la cooperazione con la Svizzera nell'ambito dei Joint Research Projects. La ricerca dell'Alto Adige diventa sempre più internazionale.

Un ricercatore in laboratorio (foto ASP/unibz)

La Giunta provinciale ha approvato ieri (28 gennaio) un'intesa con il Fondo Nazionale Svizzero (FNS). Grazie a questa intesa enti di ricerca altoatesini possano ora presentare al FNS progetti bilaterali che coinvolgano come partner un istituto di ricerca della Svizzera. Si tratta di una delle partnership attivate nell'ambito della misura denominata Joint Research Projects, che mira a sostenere l'internazionalizzazione della ricerca in Alto Adige. Il prossimo step sarà la firma dell'accordo con il FNS da parte del presidente della Provincia Arno Kompatscher e il presidente del Consiglio della ricerca del FNS Matthias Egger. La Ripartizione innovazione, ricerca e università pubblicherà quindi le linee guida cui dovranno attenersi le istituzioni di ricerca altoatesine per ottenere il finanziamento di progetti di ricerca bilaterali.

Come funziona l'intesa con la Svizzera

Il finanziamento offre la possibilità per gli enti altoatesini e svizzeri di consorziarsi per svolgere specifici progetti di ricerca comuni nei rispettivi campi di eccellenza. Le prime candidature per il finanziamento potranno essere presentate già entro il 1° aprile di quest'anno direttamente sul Portale del FNS. In caso di valutazione positiva da parte del FNS la Provincia erogherà la propria quota di finanziamento all'ente altoatesino coinvolto. Attualmente sono 1.306 i progetti di ricerca con enti italiani cofinanziati dal FNS, mentre a livello mondiale il FNS ha sinora cofinanziato 73.151 progetti che hanno coinvolto 101.150 ricercatori e hanno portato alla redazione di 124.921 pubblicazioni scientifiche. In futuro il periodo di presentazione della candidatura al FNS inizierà il 1° ottobre e si chiuderà il 1° aprile. L'esito della valutazione da parte della commissione competente arriverà intorno alla fine di settembre, poi l'Ufficio ricerca scientifica provvederà ad autorizzare il finanziamento del progetto, che prenderà le mosse dal successivo mese di gennaio.

Il primo accordo siglato con Vienna

La misura Joint Research Projects rappresenta uno dei pilastri della Offensiva nel campo della ricerca approvata dalla Provincia a dicembre 2017. Il primo accordo per progetti bilaterali di ricerca nell’ambito del programma Joint Research Projects era stato siglato con il Fondo Austriaco per la Ricerca (FWF) il 25 maggio 2018 con la presenza a Bolzano del presidente del fondo Klement Tockner.

ASP/sf

Galleria fotografica