Coronavirus e animali domestici: le risposte del Servizio veternario

Il Servizio veterinario ha realizzato un documento con tutte le domande più frequenti dei proprietari di animali domestici.

Come comportarsi con i cani se si è in quarantena? Tutte le risposte in un documento del Servizio veterinario (Foto:ASP/Maja Clara)

La diffusione del nuovo Coronavirus Covid-19 sta avendo un fortissimo impatto sulla vita quotidiana di tutti. Non sorprende quindi che molti proprietari di animali domestici siano preoccupati anche per i loro amici a quattro zampe.

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha comunicato che non ci sono attualmente prove che gli animali d’affezione possano infettarsi con il nuovo Coronavirus per poi trasmettere il virus direttamente all’uomo. Tuttavia, visto che le informazioni su questa infezione sono in continua evoluzione, è comunque ragionevole prendere misure precauzionali per proteggere proprietari e animali d’affezione, continuando a tutelarne il benessere.  

In un documento allegato a questo comunicato il Servizio veterinario dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige risponde alle domande più frequenti dei proprietari di animali da compagnia, in particolare da parte di coloro che si trovano in stato di isolamento. Si può portare fuori il cane? L'animale può stare tranquillamente in casa? Cosa succede se sono in quarantena e finisco il cibo per animali? Cosa devo fare se l'animale domestico inizia a starnutire?

Il Servizio veterinario fa parte del Dipartimento di Prevenzione. Fra le varie attività si occupa quotidianamente anche della tutela del benessere e della salute degli animali, promuovendo appunto l’applicazione dei principi di prevenzione.

ASP/ASP/fgo

Galleria fotografica