Commemorazione congiunta dei 500 anni del "Landlibell"

Le Provincie di Trento e di Bolzano ed il Land austriaco del Tirolo commemoreranno congiuntamente la ricorrenza dei 500 anni del "Landlibell" (o "Libello dell'Undici"), il patto di confederazione per la difesa territoriale, che l’Imperatore e Conte del Tirolo Massimiliano I d’Asburgo stipulò (23 giugno 1511) con i Principi Vescovi di Trento e Bressanone. L'iniziativa è stata presentata dagli assessori alla cultura delle tre regioni oggi, mercoledì 30 marzo 2011, a Merano in occasione della seduta congiunta dei tre Consigli provinciali.

Il Landlibell sancì la nascita di una milizia volontaria locale che, senza ordini di classe o di età, avrebbe provveduto alla difesa della regione. Da essa derivarono poi i corpi degli "Schützen". Questa milizia non era tenuta a prestare servizio oltre i propri confini, il suo impiego consisteva unicamente nel carattere difensivo. Proprio tali aspetti fecero nascere il sentimento di autodifesa del proprio territorionelle popolazioni tirolesi, sentimento che rimase immutato fino allo scoppio della Prima Guerra Mondiale.
Il Landlibell preservò per secoli il Tirolo storico dalle aggressioni degli eserciti nemici, a nord come a sud.
Lo spirito di appartenenza territoriale e di responsabilità civile, il bisogno di auto-governarsi e di conservare la propria identità, il rifiuto ad accettare imposizioni ideologiche estranee al proprio sentire, la solidarietà verso i propri concittadini, sono tutti aspetti che affondano le loro radici nei secoli, a quel patto di confederazione che diede alle genti tirolesi quello spirito di coesione con il quale sono state gettate, in sede di riunini congiunte dei tre Consigli provinciali, le fondamenta dell’Euregio tirolese attuale.
A coordinare questo progetto comune fra tre regioni vicine e confinanti proposto dall'assessore provinciale alla cultura del Trentino Franco Panizza, sarà la Società di Studi trentini di Scienze Storiche, con la collaborazione del Museo Castello del Buonconsiglio e della Fondazione Museo Storico del Trentino. Le iniziative, come quelle che nel 2009 ricordavano la rivolta hoferiana, saranno riunite sotto l'analogo logo e slogan: "La storia incontra il futuro. Die Geschichte trifft Zukunft".
Tra le iniziative proposte dal Trentino vi sono la pubblicazione dell'edizione commentata del testo italiano del Landlibell, una relativa mostra tematica nell'autunno del 2011, dedicata ad esplorare la storia trentino-tirolese, dal 1511 ad oggi (corredata da un quaderno didattico rivolto alle scuole) un convegno il 17 giugno presso Schloß Landeck, organizzato dal Tiroler Schützenbund, e la commemorazione ufficiale (22 giugno ad Innsbruck), con una grande sfilata degli Schützen in costume e con la presenza delle autorità dei tre Länder dell’Euregio.
Varie sono inoltre le manifestazioni organizzate da molteplici soggetti nell’ambito dell’Euregio.
L'iniziativa congiunta è stata presentata oggi, mercoledì 30 marzo 2011, in concomitanza della seduta dei tre Consigli provinciali a Merano, dagli assessori alla cultura delle Province di Trento, Franco Panizza, di Bolzano, Sabina Kasslatter Mur, Christian Tommasini e Florian Mussner, e del Land austriaco del Tirolo, Beate Palfrader.

SA