Salta la navigazione

News

Missione famiglia: Deeg presenta i risultati dei Dialoghi

12 ambiti di lavoro (dalla conciliazione famiglia-lavoro alla sicurezza previdenziale, dalla politica per la casa al ruolo dei papà, per citarne alcuni) sono emersi dalla ricognizione sulla politica della Provincia per la famiglia condotta dall’assessore Waltraud Deeg con l’iniziativa Dialoghi per la famiglia. I risultati, presentati oggi (4 agosto) a Bolzano, sono la base dei prossimi passi.

L'assessore Deeg ha presentato i risultati dei Dialoghi per la famiglia - Foto: USP/Plaseller

Nell'asilo di vicolo San Giovanni a Bolzano l'assessore provinciale Waltraud Deeg, competente per la famiglia, ha spiegato gli obiettivi che si era posta a inizio estate con l'iniziativa dei Dialoghi: "Ascoltare i desideri, le richieste e le esigenze dei cittadini riguardo alla famiglia e favorire uno scambio di esperienze in merito ai bisogni reali." Un anno fa è entrata in vigore la legge quadro sulla promozione della famiglia, "ora si tratta di applicarla con contenuti specifici. Volevo capire se le misure prospettate rispondono allo scopo e dove invece la direzione di marcia deve essere migliorata", ha aggiunto Deeg.

Dai Dialoghi è emersa una serie di esigenze che sono state raggruppate in 12 ambiti con 72 punti tematici. "Siamo sulla buona strada - ha commentato Deeg i risultati degli incontri - e l'impostazione della legge sulla famiglia coincide con i bisogni fondamentali dei partecipanti: conciliare famiglia e lavoro, sostenere finanziariamente la famiglia, rafforzarla precocemente." Accanto a queste, sono state raccolte nuove e concrete proposte, come ad esempio quelle relative a un'organizzazione della società e degli ambienti di vita che sia più vicina alla famiglia.

"Le tante sollecitazioni hanno ampliato la nostra prospettiva", ha spiegato Deeg. Ora si tratta di proseguire il lavoro, concretamente attraverso l'Agenzia della famiglia, nata per andare incontro alla richiesta di una piattaforma centrale. Diversi suggerimenti saranno trasmessi anche ai partner istituzionali, come i Comuni e lo Stato: l'assessore Deeg ha ricordato che di recente a Roma ha presentato al ministro del lavoro Giuliano Poletti proposte per ottimizzare il congedo parentale disciplinato dallo Stato e per la sicurezza previdenziale ai fini pensionistici del periodo impegnato nell'educazione dei figli. Ulteriori proposte confluiranno nelle raccomandazioni e nelle proposte di legge che la Consulta della famiglia elaborerà per la Giunta provinciale.

L'iniziativa "Famiglia è dialogo", promossa in cinque serate su tutto il territorio, ha visto il coinvolgimento di organizzazioni, istituzioni e cittadini impegnati nel settore della famiglia. Il documento di lavoro scaturito da questi incontri ha fotografato le tematiche e le richieste trasversali al mondo della famiglia: oltre a quelle primarie già citate, la creazione di reti familiari e sociali, il volontariato, la politica della casa e i tempi della famiglia, le esigenze legate alla scuola, il ruolo del papà, i mutamenti della struttura familiare, la semplificazione delle procedure. Questo documento, in costante aggiornamento, sarà la base di lavoro della neoistituita Agenzia della famiglia.

pf

Galleria fotografica

Missione famiglia: Deeg presenta i risultati dei Dialoghi

L'Assessore Deeg spiega i futuri interventi a sostegno della famiglia

L'Assessore Deeg spiega i futuri interventi a sostegno della famiglia