Salta la navigazione

News

Dal 9 gennaio aperto il centro per l’emergenza freddo nell’ex sede “Lemayr”

A partire da domani, sabato 9 gennaio, aprirà i battenti il centro per l’emergenza freddo per persone senza fissa dimora nell’ex sede del panificio “Lemayr” nella Zona industriale di Bolzano.

A partire da domani, sabato 9 gennaio, aprirà i battenti il centro per l’emergenza freddo per persone senza fissa dimora nell’ex sede del panificio “Lamayr” nella Zona industriale di Bolzano.

“Con l’apertura di questo nuovo centro per l’emergenza freddo” afferma l’assessora alla sanità ed alle politiche sociali, Martha Stocker “siamo in grado di chiudere i due centri temporanei aperti durante le vacanze natalizie in una palestra scolastica ed al Palaresia di Bolzano.

Dopo una prima fase di avvio dell’attività il nuovo centro potrà eventualmente dare ospitalità anche a coloro che attualmente sono collocati in altre strutture nel capoluogo. In questo modo saremo in grado di offrire una migliore assistenza alle persone senza fissa dimora con un’organizzazione più efficiente”.

La Provincia ha preso in affitto l’immobile sino all’aprile 2017 e potrà quindi utilizzarlo in caso di necessità anche per ospitare profughi che sostano a Bolzano nel corso del loro viaggio verso il Nord Europa.

Da segnalare inoltre che oggi (8 gennaio) inizia la propria attività anche la struttura di accoglienza per i profughi allestita nel Comune di Ortisei, dove potranno trovare sistemazione 25 persone che fanno parte della quota di richiedenti asilo assegnati dallo Stato all’Alto Adige.

 

FG