Aree militari alla Provincia, il 29 gennaio terzo atto di permuta

Passaggio dalla Difesa alla Provincia di tre aree militari a Bressanone e Varna per un valore di 27 milioni di euro. Il 29 gennaio la firma dell'atto.

Prosegue a grandi passi l'attuazione dell'intesa firmata nel 2007 dal Ministero della difesa e dalla Provincia di Bolzano per riqualificare alcune infrastrutture dell'Esercito rendendone disponibili altre, non più idonee ai fini istituzionali, per la loro cessione alla Provincia. Ad oggi, in attuazione del protocollo d'intesa, sono stati sottoscritti tre accordi di programma, e le attività si stanno concretizzando in molte caserme presenti sul territorio. Il prossimo passo riguarda la firma del terzo atto di permuta, che sancisce il passaggio di tre aree militari alla Provincia: si tratta di una parte della caserma Schenoni di Bressanone, nonchè della caserma Verdone e del campo sportivo adiacente a Varna, per un valore complessivo di circa 27 milioni di euro. La firma, da parte del presidente Arno Kompatscher e del segretario generale della Difesa, Carlo Magrassi, avrà luogo

lunedì 29 gennaio 2018

alle ore 11.30

presso il cortile interno di Palazzo Widmann

in piazza Magnago 1, a Bolzano

Saranno presenti il direttore regionale dell'Agenzia del demanio Sebastiano Caizza, l'assessore al patrimonio Christian Tommasini, il comandante delle Truppe alpine Federico Bonato, i sindaci Peter Brunner e Andreas Schatzer e il direttore della direzione lavori e demanio della Difesa, Massimo Scala.

ASP/USP